DEBUTTO VR46 MASTER CAMP TEAM NEL CEV

799 0

L’attesa è finita ed il sogno di Apiwat Wongthananon si concretizza: selezionato dopo una settimana di allenamenti insieme ai ragazzi della VR46 Riders Academy, Apiwat scenderà in pista ad Albacete…

I piloti al via saranno 49, provenienti da 16 diversi paesi. Il week end inizierà venerdì 29 aprile con le qualifiche e proseguirà domenica con il warm up del mattino e la gara di 19 giri alle 14 del pomeriggio. I colori sulla moto e sulla tuta, saranno quelli del Master Camp, progetto di Yamaha e VR46 Riders Academy che, al suo primo anno dalla nascita, è già in grado di poter dare ad uno dei suoi migliori allievi, un team, una moto ed un’occasione per diventare un pilota professionista.

Apiwat Wongthananon –  22 anni, Thailandia: “Questo è il primo week end di gara con il mio nuovo team e la mia nuova moto. Sono molto felice di poter essere qui. Cercherò di fare del mio meglio. Darò tutto me stesse per imparare il più possibile da questa esperienza. Voglio migliorare come pilota e fare belle gare. Sono abbastanza felice dei test che abbiamo fatto, ma ora arriva la parte più bella: la gara!”.

 Luca Brivio – Team Manager: “Finalmente siamo ad Albacete per la prima gara della stagione. Siamo tutti molto entusiasti per questo inizio di campionato, perché rispetto allo scorso anno l’impegno del VR46 Junior Team sarà maggiore, con addirittura tre piloti al via. Oltre a Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus, avremo infatti Apiwat Wongthananon, il primo dei piloti selezionati dal progetto Master Camp voluto dalla VR46 Riders Academy insieme a Yamaha. I test invernali sono stati positivi. C’è ancora tanto lavoro da fare, ma siamo sulla buona strada. Siamo molto fiduciosi e soprattutto siamo pronti per questo primo week end di gara!”

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”