la polizia stradale di Milano con le FJR1300

FJR1300 E POLIZIA STRADALE DI MILANO INSIEME…

549 0

 

Yamaha ha scelto di sostenere gli agenti del Corpo di Polizia Stradale del capoluogo lombardo mettendo a loro disposizione le ammiraglie della famiglia Sport Touring…

la FJR in dotazione alla polizia stradale di Milano
la FJR in dotazione alla polizia stradale di Milano

Presso il Comando della PolIzia Stradale della città di Milano, Yamaha, ha consegnato alla Polizia Stradale di Milano due fiammanti Yamaha FJR1300. La Casa di Iwata ha voluto rendere onore all’attenzione, alla cura e alla passione agli “angeli custodi delle nostre strade” che dimostrano ampiamente durante l’esercizio delle proprie attività quotidiane.

la FJR1300 in dotazione alla polizia di milano con allestimento specifico
la FJR1300 in dotazione alla polizia di milano con allestimento specifico

Così, la filiale italiana del brand nipponico ha messo a loro disposizione due Yamaha FJR1300 predisposte per l’installazione di un equipaggiamento dedicato alla Polizia Stradale che comprende:

– Faro lampeggiante su palo telescopico

– Coppia di lampeggianti frontali

– Kit sonoro

– Centralina di controllo elettronico

– Estintore e staffa porta estintore

la polizia stradale di Milano con le FJR1300
la polizia stradale di Milano con le FJR1300

La FJR1300 è da sempre estremamente robusta e versatile: è certamente nata per le lunghe percorrenze sa regalare prestazioni da vera sportiva unite a un comfort di livello, caratteristiche queste che rispondono ai requisiti di praticità ed efficienza richiesti dal reparto Stradale delle Forze dell’Ordine.

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”