FORMULA E: MAHINDRA PRONTA ALLA SFIDA

1252 0

Mahindra svela i progetti 2018/2019: la prima gara del Campionato FIA Formula E 2018-2019, si svolgerà a Riad – in Arabia Saudita – il prossimo 15 dicembre, team Mahindra Racing completamente rinnovato…

Oltre alla nuova la monoposto M5Electro, sono nuovi anche i piloti, entrambi con un passato in F.1: il belga di origini italiane Jérôme D’Ambrosio e il tedesco Pascal Werhlein, Campione DTM nel 2015. Felix Rosenqvist, vincitore di tre gare con Mahindra nelle ultime due stagioni, lascia infatti la categoria per passare alla Formula Indy, mentre Nick Heidfeld rimane con Mahindra nel ruolo di terzo pilota/collaudatore.

Completa il team il belga Sam Dejonghe, confermato quale driver di sviluppo al Simulatore. Quest’ultimo è stato il primo a portare ufficialmente in pista la nuova vettura lo scorso 24 agosto in Inghilterra, in occasione dell’evento di beneficienza CarFest for BBC Children in Need.

La livrea definitiva della nuova Mahindra M5Electro e i nuovi piloti sono stati presentati a Valencia, in occasione dei primi test collettivi per preparare la nuova stagione. Al termine di tre giorni di prove, i risultati sono stati decisamente positivi, con D’Ambrosio autore del 4° tempo e Werhlein dell’8°.

Il trentaduenne D’Ambrosio, alla sua quinta stagione in F.E, ha quindi preso parte a tutte le edizioni della serie internazionale riservata alle monoposto elettriche e vanta un bagaglio di esperienza non indifferente in questa categoria. Nelle prime due annate ha ottenuto due successi e si è classificato nella top 5 in classifica finale. La conquista del terzo gradino del podio a Zurigo lo scorso giugno, ha mostrato che la sua volontà di puntare alle posizioni di vertice è sempre intatta.

Pascal Werhlein è invece al debutto in Formula E, ma le sue prestazioni in altre categorie – tra le quali la conquista del titolo DTM nel 2015 – dimostrano che è uno dei giovani talenti più veloci in assoluto e sarà in grado di puntare immediatamente alla vittoria. L’ottavo tempo stabilito a Valencia, indica che è già sulla strada giusta.

Wehrlein detiene il record per essere il più giovane vincitore di una competizione DTM a 19 anni, e il più giovane a pilota a vincere il campionato all’età di 20. Ha disputato 39 GP in F.1 con Manor e Sauber ma è stato per diverse stagioni terzo pilota e collaudatore Mercedes. A 24 anni compiuti proprio durante i test di Valencia, ha deciso di rimettersi in gioco nel FIA Formula E Championship, la prima serie di corse All-Electric al mondo.

La nuova livrea della Mahindra M5Electro è stata svelata a Valencia prima delle prove e vede un’evoluzione della combinazione di colori rosso, bianco e blu della squadra, tesa a  valorizzare il nuovo design delle monoposto di seconda generazione, denominate GEN 2. Molto più belle e performanti dal punto di vista aerodinamico ed evolute da quello tecnico, potranno raggiungere prestazioni più elevate grazie alla maggior autonomia delle batterie…

Mahindra Racing è una delle dieci squadre fondatrici ed è l’unica battente bandiera indiana. La squadra vanta nel suo palmares tre vittorie, dodici podi e sei pole position. Nell’ultima edizione 2018 del Campionato ha conquistato la quarta posizione assoluta nella Classifica Costruttori. Chiaramente il nuovo obiettivo è quello di fare ancora meglio!

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”