KTM E WALKNER VINCONO LA DAKAR

744 0

Matthias Walkner vince la Dakar dopo 9000 km di insidie. Ha vinto ancora una volta la strategia di KTM. Sfugge ancora la vittoria alla Honda HRC, con Benavides secondo…

Dopo quasi 9.000 km Toby Price ha portato sul podio la sua KTM. Antoine Meo ha realizzato un quarto posto impressionante mentre Gerard Farres Guell alla fine è quinto. Laia Sanz è stata la dodicesima in classifica dopo aver concluso un’altra incredibile corsa, anche se è stato Matthias Walkner a sfruttare le sue capacità di navigazione per conquistare la vittoria del massacrante Marathon.

Va detto che ha vinto la strategia, un termine che può sembrare complesso ma che, al momento giusto, può fare la differenza. KTM in questo merita l’ennesima vittoria, perché, come sempre, ha saputo sfruttare i momenti più difficile trasformandone il risultato. Alla fine, conta il pilota ed è lui che fa la vera differenza, ma, la strategia, è il tassello essenziale per il risultato.

Ed in questo Honda, ancora una volta, ha “peccato”: è stata in testa, ha vinto delle tappe e, alla fine, Benavides è arrivato secondo in classifica finale, posto che certo non soddisfa affatto perché l’idea di base, come nel 2016/2017 era quella di vincerla questa Dakar…

Tornando a KTM, Walkner, è entrato nella fase speciale del crono finale con un vantaggio di 22 minuti sul suo più vicino concorrente. L’ex Campione del mondo FIM Cross-Country Rallies ha guidato in modo intelligente fin dal primo step di gara, trovando il giusto equilibrio tra velocità e navigazione e senza errori. La tappa 10 è stata di nuovo un punto di svolta nel rally, quando Walkner ha concluso la giornata con un vantaggio di quasi 30 minuti rispetto ai suoi concorrenti più vicini.

Così ha raggiunto il traguardo della 14a ed ultima tappa di sabato in ottava posizione, vincendo la Dakar 2018 diventando di fatto il primo pilota austriaco a farlo, davvero un successo storico.

Matthias Walkner:È incredibile! Non posso descrivere come ci si sente. La Dakar di quest’anno è stata così difficile ed è stata la gara più dura della mia carriera. La navigazione è stata complicata praticamente ogni giorno. All’inizio della gara, tutti i migliori piloti erano così vicini con non c’era molto distacco tra di noi. Ho solo cercato di continuare a fare bene ogni giorno senza fare errori. Successivamente ho mirato a finire ogni giornata in sicurezza e arrivare alla fine della manifestazione senza perdere il vantaggio. Fortunatamente le tattiche hanno funzionato e ora sono qui alla fine come il vincitore e mi sembra irreale. Grazie alla mia squadra e a tutti quelli che mi hanno supportato… ce l’abbiamo fatta! “

Toby Price: “La fase finale è finita ed è andata davvero bene. Sono felice di arrivare al traguardo; quello era sempre l’obiettivo principale fin dall’inizio. Ho provato a spingere oggi per recuperare il tempo su Kevin (Benavides), ma a metà strada sapevo che cinque minuti erano davvero troppi e quindi puntavo solo per chiudere in sicurezza. Finire la Dakar è un traguardo di per sé, arrivare alla fine della gara di quest’anno con un podio è davvero incredibile, soprattutto dopo l’anno che ho avuto. L’intero team si è unito e ha lavorato sodo, nessuno di noi poteva fare questo risultato senza di loro. Mi concentrerò sulla stagione 2018 ora e cercherò di diventare più forte e tornerò qui l’anno prossimo cercando il gradino più alto”.

Antoine Meo: “Sono così felice di aver completato la gara!. Una tappa difficile, non a causa della lunghezza ma perché abbiamo dovuto aspettare ed è stato difficile mantenere la concentrazione. Ho provato a spingere subito, ma dopo aver fatto un piccolo errore mi sono imbattuto in un camion in una parte scomoda della pista e ho perso tempo dietro il mezzo. Ho avuto un paio di incidenti quest’anno ma niente di importante… Sono contento di come siano andate le cose e vorrei ringraziare il team”

Pit Beirer (Direttore KTM Motorsport): “Va da sé che vincere la Rally Dakar per la 17a volta consecutiva è un risultato incredibile per KTM. Vorrei congratularmi con Matthias per la sua prima vittoria all’evento in quella che è stata una gara eccezionalmente dura. Questo risultato testimonia il duro lavoro di tutti i soggetti coinvolti, dal nostro reparto R & D di Mattighofen, al team sul campo in Sud America, e sono orgoglioso che tutto il grande lavoro abbia ripagato ancora, soprattutto con la nuova KTM 450 RALLY. “

Classifica finale Rally Dakar 2018

  1. Matthias Walkner (AUT), KTM, 43:06:01 h (penalità di 1 minuto)
  2. Kevin Benavides (ARG), Honda, +16: 53 min
  3. Toby Price (AUS), KTM, +23: 01 min
  4. Antoine Meo (FRA), KTM, +47: 28 min (penalità di 1 minuto)
  5. Gerard Farres Guell (ESP), KTM, +01: 01: 04 h

Altra KTM: 12° posto, Laia Sanz (ESP), KTM, +02: 56: 02 h (con penalità di 2 minuti)

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”