MOTO 3: DENNIS FOGGIA WILD CARD A BRNO

184 0

Occasione ghiotta per Dennis Foggia che debutterà a Brno come Wild Card al posto di Darryn Binder. Un debutto in Moto3 tra i grandi della categoria, ma Dennis ha carattere…

Ci sono occasioni che sono irripetibili. Sono momenti che devi cogliere al volo per scrivere la tua storia di pilota. E poi ci vuole pure un pizzico di fortuna che è stata sfortuna per altri, come nel caso di Darryn Binder, l’infortunato del Team Platinium Bay Real Estate che “lascia” la propria KTM a Brno nelle mani di Dennis Foggia.

Ecco per Dennis sarà un’occasione speciale e che gli aprirà la porta nel “mondo dei grandi” della Moto3, complice la sua passione e dedizione per questo sport, le cui gare tengono sempre tutti con il fiato sospeso.

Conosco Dennis da tanto tempo: è un ragazzo semplice, senza grilli per la testa, di carattere e con il suo stile in ogni cosa. Ho avuto modo di parlarci quando muoveva i primi passi in sella alla moto da cross e poi la MiniGP ed in seguito la Velocità; è un ragazzo pulito che pensa solo alle gare perché vuole arrivare in alto e credo che la sua determinazione – che l’ha portato oggi a dominare la scena nel CEV 2017 – lo aiuterà nel grande salto mondiale, dove i piloti non fanno sconti a nessuno.

Dennis sarà in buone, in ottime mani con Caponera e quindi sono certo che questa esperienza sarà molto interessante e formativa per lui… E credo pure che sia pronto per questa sfida, da cui, come afferma anche Alessio Salucci, apprenderà tantissimo.

L’occasione quindi, era troppo importante e ghiotta e quel posto libero in Moto3 s’infilava di prepotenza con la pausa del Campionato FIM CEV dove Dennis Foggia, pilota dello SKY VR46 Junior Team, è attualmente al primo posto della classifica.  Il rider romano, classe 2001, debutterà nel mondiale Moto3 come Wild Card, prendendo il posto dell’infortunato Darryn Binder, sulla KTM del team Platinum Bay Real Estate di Fiorenzo Caponera. Sarà un’esperienza unica ed importante per Dennis, alla sua prima volta sul circuito di Brno.

Novità che entusiasmano il giovanissimo pilota romano, seguito dalla VR46 Riders Academy dagli esordi in MiniGP con la RMU Racing, per poi farlo debuttare, lo scorso anno, nel Campionato del Mondo Junior Moto3 FIM CEV con il SKY VR46 Junior Team. Nella stagione attuale Foggia sta letteralmente dominando, primo con 50 punti di vantaggio, grazie alle ultime tre vittorie consecutive conquistare a Valencia e all’Estoril. In bocca al lupo Dennis!

Dennis Foggia – #71: “Sono davvero molto contento per avere avuto questa wild card. È la prima volta che corro nel mondiale ed è una cosa molto emozionante. Essere nel paddock e pensare di poter scendere in pista con questi piloti è bellissimo. In questi giorni cercherò di imparare il più possibile. Ascolterò il team e tutti i consigli che mi darà. Sarò cauto ma voglio anche divertirmi. Farò sicuramente del mio meglio perché questo sia un week end davvero positivo”

Alessio Salucci – Responsabile VR46 Riders Academy: “Sono molto contento per Dennis ma anche per la VR46 Riders Academy perché questa wild card è frutto del buon lavoro che stiamo facendo con i nostri giovani piloti. Dennis è proprio uno di quei piloti che abbiamo iniziato a seguire da giovanissimo, quando correva con la RMU Racing nel campionato MIniGP. Lo scorso anno ha debuttato con noi nel Campionato del Mondo Junior, il FIM CEV Moto3 e ora è primo in classifica, vincitore delle ultime tre gare consecutive. Sono particolarmente felice di questa opportunità e sono sicuro che Dennis la userà nel migliore di modi, imparando il più possibile, con il giusto approccio”

Luca Brivio – Team Manager SKY VR46 Junior Team: “È davvero una grande opportunità per Dennis. È la sua prima Wild Card nel mondiale e se l’è meritata perché nel CEV, dove corre con il SKY VR46 Junior Team, sta facendo cose incredibili. Per Dennis è tutto nuovo a partire dal Team, alla moto, fino al circuito, quello di Brno, dove correrà prima la prima volta. Questa wild card è arrivata in un momento di pausa del CEV ed è sicuramente una grande opportunità. Innanzitutto perché rimarrà in moto e lo farà con una moto3 2017, con un team di alto livello e in mezzo a piloti del mondiale. Da questa esperienza potrà imparare tantissimo. Mi augurò che Dennis possa trarre il meglio da questo week end e usarlo al rientro nel CEV per chiudere il campionato con altre belle gare”