MOTO GP: MISANO A MARC MARQUEZ

185 0

Una grande gara per Marquez, Petrucci e Dovizioso. Alla fine, all’ultimo giro, l’ha spuntata lo spagnolo. Ora Dovizioso e Marquez sono a pari punti nella classifica…

Andrea Dovizioso ha corso una gara ragionata. Danilo Petrucci ha sorpreso ancora una volta, dimostrando grande talento senza commettere errori. Marc Marquez, come sempre, ha gestito tutto nell’ultimissima fase di gara, o meglio all’ultimo giro. Ha saputo aspettare ed attacare per vincere anche a Misano. Jorge Lorenzo si è fatto vedere: è partito forte, ed è andato in testa e ci ha provato anche se poi è caduto. Un bravo con lode pure a Pirro, 5° a fine gara, anche per lui tanto coraggio.
Ducati in grande forma, con Dovizioso che ora si trova a parimerito di punti con Marquez, una bella responsabilità per entrambi. Rossi è mancato è vero, ma Vinales ha acciuffato un ottimo quarto posto anche se lo spagnolo lamenta ancora problemi di trazione. Insomma una gran bella gara questa di Misano mentre tutti si chiedono quando rientrerà Valentino Rossi… Non sono affatto piaciuti i fischi sul podio di Marquez, qualcosa di veramente poco sportivo.
Due cose prima di dare la parola ai piloti: Tony Cairoli ha vinto il suo 9° titolo Mondiale, una cosa incredibile per la storia del nostro motocross e Marc Marquez è stato l’unico a congratularsi con Tony al centro delle sue dichiarazioni post gara. Altra cosa notata è che Vinales non ha fatto voce su Rossi nelle sue dichiarazioni alla fine della gara; questo lascia un pelino perplessi e fa pensare un po’…
Marc Marquez, 1° posto: “Questa è stata una delle migliori gare della mia carriera. Mi ha dato una sensazione incredibile perché ha richiesto tanta concentrazione per gestire la tensione per tutto il tempo. Era molto facile fare un errore e per questo ho deciso di attaccare solo nel giro finale. Quel giro è stato incredibile, si ho preso molti rischi, ma con una stagione così, è valsa la pena provare a ottenere i cinque punti per la vittoria. Naturalmente stavo pensando al Campionato… All’inizio la sensazione non era così buona, probabilmente perché c’era tanta acqua sulla pista e ho avuto un paio di momenti spaventosi. Lorenzo è stato incredibilmente veloce in anticipo, e così è stato anche per Danilo quando ha preso il comando dopo l’incidente di Jorge, ma sono stato in grado di seguirlo e infine di attaccare. Grazie alla squadra per il grande lavoro. Sono felice per tutti dopo quello che è successo a Silverstone… Questo campionato è incredibile; tutto può succedere, ma ora siamo tornati in cima, a pari a punti con Andrea. Le ultime cinque gare saranno molto dure, ma continueremo a spingere e darci il nostro 100%. Infine, desidero congratularmi con Toni Cairoli per il suo 9° titolo, è semplicemente incredibile. Continui a fare così Toni! “
Danilo Petrucci, 2° posto: “E’ stata una gara bellissima. Fin dai primi giri sentivo di avere tanta fiducia. Sono stato in testa a lungo poi ho visto che Marquez stava recuperando. Ho pensato di mettermi dietro ma avevo paura che potesse scappare. Marc ha fatto un ultimo giro pazzesco e si è meritato la vittoria. Avrei voluto vincere ma sono davvero felice per come è andato questo week end e ringrazio tutto il team”.
Andrea Dovizioso, 3° posto: “Alla fine sono contento del mio terzo posto perché oggi non ero riuscito a trovare un feeling perfetto con la moto. Ho provato a rimanere insieme a Marquez e Petrucci e ce l’ho fatta per 20 giri, ma le condizioni della pista erano veramente difficili. Quando hanno iniziato ad abbassare i loro tempi avrei dovuto prendere troppi rischi per rimanere in contatto, ed ho preferito calare leggermente il mio ritmo per portare a casa i sedici punti del terzo posto, molto importanti in ottica campionato. Il weekend di Misano ci ha però confermato che possiamo essere competitivi su ogni circuito e che potremo giocarcela fino alla fine.”
Maverik Vinales, 4° posto: “Sono contento del risultato, perché era il migliore che potevamo fare. Onestamente oggi abbiamo chiesto il 100% della moto. Ho cercato di ottenere il risultato migliore e oggi sono arrivato quarto. Dobbiamo continuare a lavorare allo stesso modo, perché oggi è stato un buon miglioramento rispetto alla corsa bagnata al Sachsenring, specialmente per la gestione della moto. Abbiamo ancora bisogno di migliorare la trazione, quindi dobbiamo andare avanti. Dovrò spingere ad Aragón e credo che potremo chiudere il divario di 16 punti sui nostri rivali. Su asciutto siamo stati veramente veloci, sono felice che abbiamo fatto un altro passo qui a Misano. Spero che potremo fare lo stesso ad Aragón”.
Jorge Lorenzo, ritirato: “Che peccato la mia caduta! La moto andava molto bene e io stavo guidando in modo relativamente tranquillo, senza rischiare troppo e cercando di gestire bene le gomme. Purtroppo a un certo punto ho perso la concentrazione cercando di cambiare mappa con una diversa configurazione elettronica, ho utilizzato il freno posteriore in modo leggermente diverso e questo è bastato per provocare un high-side e farmi cadere. Sono molto dispiaciuto perchè penso che avrei potuto vincere la gara con distacco e invece mi sono dovuto ritirare. Le corse di moto però sono fatte così e bisogna accettare che possano succedere queste cose.”
Michele Pirro, 5° posto: “Il weekend non era iniziato bene con la caduta di ieri in qualifica, che purtroppo ha compromesso la mia posizione in griglia, e oggi all’inizio della gara non volevo prendere troppi rischi e sono partito troppo lentamente. Da metà gara in poi sono riuscito a girare con un buon passo ed ho iniziato la mia rimonta, arrivando a ridosso di Viñales. Però faticavo molto a tenere il suo ritmo e alla fine ho deciso di non prendere troppi rischi perché, dopo le due scivolate di ieri, ci tenevo a finire la mia gara. Devo ancora migliorare perché mi manca il ritmo nei primi giri della gara, ma oggi mi sono veramente divertito.”
COSI’ AL TRAGUARDO
1. Marc MARQUEZ, Repsol Honda Team – 50’41.565
2. Danilo PETRUCCI, OCTO Pramac Racing – +1.192
3. Andrea DOVIZIOSO, Ducati Team – +11.706
4. Maverick VIÑALES, Movistar Yamaha MotoGP – +16.559
5. Michele PIRRO, Ducati Team – +19.499
6. Jack MILLER, EG 0,0 Marc VDS – +24.882
7. Scott REDDING, OCTO Pramac Racing – +33.872
8. Alex RINS, Team SUZUKI ECSTAR – +34.662
9. Jonas FOLGER, Monster Yamaha Tech 3 – +54.082
10. Bradley SMITH, Red Bull KTM Factory Racing – +57.964
MotoGP CLASSIFICA IRIDATA
1. Marc MARQUEZ, Honda – 199
2. Andrea DOVIZIOSO, Ducati – 199
3. Maverick VIÑALES, Yamaha – 183
4. Valentino ROSSI, Yamaha – 157
5. Dani PEDROSA, Honda – 150
6. Johann ZARCO, Yamaha – 110
7. Danilo PETRUCCI, Ducati – 95
8. Cal CRUTCHLOW, Honda – 92
9. Jorge LORENZO, Ducati – 90
10. Jonas FOLGER, Yamaha – 84
11. Alvaro BAUTISTA, Ducati – 62
12. Scott REDDING, Ducati – 54
13. Jack MILLER, Honda – 53
14. Aleix ESPARGARO, Aprilia – 43
15. Loris BAZ, Ducati – 39