MOTO GP TEST AUSTRALIA: VINALES THE KING

469 0

Anche in Australia Vinales si conferma in ottima forma: Lorenzo fatica l’apprendistato mentre Rossi soffre un po’ e chiude 8° nel day 2. Marquez work in progress, bene pure Crutchlow…

Secondo giorno di test in Australia per tutti con Vinales che si conferma il più veloce dei piloti in pista. Marc Marquez alle sue spalle prova nuove setting elettronici ma manca ancora qualche cosa mentre Jorge Lorenzo/Ducati, fa molta fatica ad adattarsi alla  moto ed è molto distante dai primissimi. Una situazione particolare quella che sta vivendo il neo acquisto Ducati, probabilmente il rider più “in crisi” attualmente con la nuova moto.

A differenza di Iannone, Dovizioso, Aleix Espargaro e Bautista che hanno tutti migliorato qualcosina. Anche Valentino Rossi sembra soffrire un po’ nel trovare il proprio ritmo

HONDA: MARQUEZ WORK IN PROGRESS, PEDROSA CON LA FEBBRE

Marc Marquez, 2° tempo “E’ stata una giornata di lavoro veramente duro e sono un po’ stanco, ma era il piano che avevamo programmato per oggi con la squadra e lo abbiamo fatto! Insieme ai miei ingegneri abbiamo deciso di fare molti giri per provare un paio di cose, concentrandoci sulla guida nel modo più coerente possibile, cercando di evitare errori.

Ho fatto due long run alla fine della giornata, per provare diverse configurazioni di elettronica, cosa che ci ha permesso di raccogliere un sacco di informazioni. Comunque, come ho detto ieri, ci manca ancora manca qualcosa, perché non siamo al 100%, ma stiamo lavorando nella direzione giusta. Speriamo che questi due long run ci permetteranno di trovare le aree in cui possiamo fare un passo avanti. Ho anche provato una nuova gomma anteriore Michelin e domani cercheremo quello posteriore… “

Dani Pedrosa, 16° tempo “Purtroppo, verso la fine della seduta di ieri ho iniziato a sentirmi un strano e le cose sono peggiorate durante la notte. Questa mattina non ho potuto fare colazione perchè non mi sentivo bene allo stomaco e ho avuto un po’ di febbre ed ero senza forze. Non ho potuto mangiare assolutamente nulla fino a circa 02:00, quindi ho solo aspettato. Ho provato a fare alcuni giri nel pomeriggio, ma lentamente, e anche se ho migliorato giro dopo giro, non ho spinto ome avrei voluto. Comunque, ora mi sento meglio e spero domani sarò in forma per l’ultimo giorno del test”.

DUCATI: JORGE LORENZO LONTANO DAI PRIMI, “DOVI” 5°

Seconda giornata di test ufficiali MotoGP sul circuito di Phillip Island conclusa alle 17.45 di oggi con Andrea Dovizioso al quinto posto e Jorge Lorenzo in quindicesima posizione… Lorenzo fatica e parecchio ed è lontano dai primi.

Andrea Dovizioso, 5° tempo

“Oggi è stata una giornata piuttosto positiva e mi sentivo meglio sulla moto rispetto a ieri. Abbiamo fatto parecchie prove di set-up, com’era nel nostro programma e abbiamo avuto dei riscontri interessanti. Rimangono ancora alcune aree su cui lavorare e dobbiamo riuscire a far girare meglio la Desmosedici GP, però oggi i miei tempi sono stati più veloci e siamo tutti più vicini. C’era meno vento, la moto era molto più stabile, e le prove di set-up che abbiamo fatto mi hanno aiutato a migliorare il feeling.”

Jorge Lorenzo, 15° tempo

“Oggi abbiamo lavorato molto, cercando di girare in maniera sempre più costante e abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti, compiendo molti giri in 1’30. Domani vedremo se riusciremo a migliorare il nostro passo e a scendere sotto 1’30 con continuità. Abbiamo provato diverse soluzioni di set-up e sono comunque ottimista anche se siamo ancora abbastanza lontani dai primi. Questa sera analizzerò i dati insieme ai miei tecnici e domani cercheremo di avvicinarci alle prime posizioni.”

APRILIA, ALBESIANO: “VELOCI SIA SUL GIRO SIA SUL PASSO GARA

Aleix, in sella alla RS-GP in versione 2017, ha portato al debutto una nuova carenatura, , raccogliendo, per qualche giro, le prime importanti informazioni da verificare ulteriormente. Soddisfatto anche Sam Lowes, debuttante nella categoria regina, che aumenta il suo feeling con il prototipo Aprilia, specialmente per quanto concerne traiettorie, punti di frenata e stile di guida…

Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing

“Stiamo facendo dei buoni test, sia dal punto di vista tecnico che per quanto riguarda il feeling dei piloti. Aleix sta continuando a lavorare sulla moto 2017 che aveva già giudicato favorevolmente nelle prove in Malesia, è stato molto veloce sia sul giro secco sia sul ritmo. Per Sam si tratta di continuare a girare senza troppe pressioni, sta iniziando ad adattare il suo stile di guida a questa moto e sono sicuro che arriverà ad un livello soddisfacente prima del Qatar. Abbiamo fatto debuttare la carenatura anteriore 2017 con Aleix, sicuramente la riproveremo per confermare in pista gli incoraggianti risultati ottenuti nelle simulazioni al computer”.

Aleix Espargaro, 6 tempo

“Stiamo migliorando, già ieri eravamo partiti con il piede giusto. Oggi abbiamo fatto tante prove di ciclistica, sono più che soddisfatto sia del giro veloce sia, ed è molto importante, del nostro passo durante la simulazione di gara. La moto non è molto cambiata rispetto alla Malesia ma aumenta costantemente il mio feeling, specialmente con la gomma anteriore che è molto importante per il mio stile di guida. Ora dobbiamo continuare a far crescere il nostro pacchetto”.

Sam Lowes, 21° tempo

“Oggi abbiamo lavorato bene, sono contento. Continuo a scoprire come vadano guidate queste moto e inizio a sentire di cosa ho bisogno per abbassare i tempi. Guidare qui a Phillip Island la RS-GP è speciale, la pista mi piace e sono sicuro che domani potremo fare un ulteriore passo verso una buona base di partenza per la stagione 2017”.

YAMAHA: VINALES SI CONFERNA LEADER DELLA SECONDA GIORNATA DI TEST

Massimo Meregalli, Team Manager “E’ stata una seconda giornata positiva di test per noi. Abbiamo utilizzato questa sessione per lavorare principalmente sul telaio per fare confronti e provare diverse impostazioni. Abbiamo anche provato una nuova forcella con entrambi i piloti e due nuovi pneumatici per la Michelin.

Anche se non abbiamo fatto una simulazione di gara, abbiamo completato molti giri con gomme usate. Oggi Maverick era più comodo sulla sua moto rispetto a ieri ed è stato in grado di fare parecchi gitri sotto l’ 1’29s e il giro più veloce della giornata con 1’28.847s. Ha seguito questo dato con un ritmo impressionante per tutto il giorno. Valentino ha avuto un buon inizio di questa mattina… Ha continuato questo ritmo competitivo al mattino, ma nel pomeriggio ha trovato alcune difficoltà, provando diverse impostazioni che non hanno dato i risultati attesi. Domani ci sarà la nostra giornata di simulazione gara per entrambi i piloti”. 

Maverick Viñales, 1° tempo “Oggi ci siamo concentrati molto sul passo di gara e onestamente abbiamo fatto un ottimo lavoro, oltre ad un grande passo rispetto a ieri. Mi sento più a mio agio dopo il buon lavoro di oggi, ma abbiamo ancora del lavoro da fare. Abbiamo bisogno di scegliere quale telaio ci piace e decidere su un paio di altre cose. Dovremo percorrere un sacco di giri davanti a noi. Stavo cercando di andare più veloce al termine della sessione di oggi, ma nel settore tre e quattro c’era un sacco di vento quindi non ho potuto battere il tempo sul giro impostato questa mattina, ma sono felice comunque. Come ho detto, abbiamo fatto un grande passo oggi e cercheremo di fare un altro passo domani”.

Valentino Rossi, 8° tempo “E ‘stata una giornata difficile per noi, soprattutto nel pomeriggio. Questa mattina non era così male. Abbiamo provato alcune gomme diverse ma siamo soprattutto concentrati sul ritmo ed è stato abbastanza buono. Questo pomeriggio abbiamo avuto alcuni test importanti da fare, provare lunghi run e modificare qualcosa sulla moto, ma purtroppo qualcosa non ha funzionato bene e non ero abbastanza veloce. Sembra che abbiamo seguito la direzione sbagliata, così dopo le interviste andremo di nuovo al box per cercare di capire meglio per domani e speriamo che potrò migliorare. Essere a Phillip Island con il bel tempo e in sella alla M1 tutto il giorno è sempre difficile, perché è un lavoro duro, ma è anche un grande piacere, quindi penso che questo sia un buon regalo di compleanno”.

SUZUKI: BRIVIO “Oggi, con Andrea, abbiamo faticato di più…”

Davide Brivio – Team Manager: Sono felice di vedere che Alex ha fatto alcuni miglioramenti molto positivi. Poteva andare alla ricerca dell’1’29, che è un buon segno. Il suo team ha lavorato duramente tutta la giornata approfittando del risultato di ieri e la direzione presa sembra essere efficace. Naturalmente c’è ancora una notevole quantità di lavoro da fare, ma è incoraggiante vedere che lui si sente positivo sulla GSX-RR. Oggi, con Andrea, abbiamo faticato di più.

Non abbiamo trovato una vera e propria messa a punto che può soddisfare le sue esigenze. Abbiamo ancora da esplorare alcune aree e pensare idee diverse per farlo sentire più a suo agio in molte zone del circuito... Abbiamo anche provato la nuova carenatura ed era la prima volta in pista. L’abbiamo fatto solo due run, lo scopo era solo quello di ottenere un primo assaggio e raccogliere i dati preliminari al fine di verificare se è veramente efficace. Se così sarà, avremo tempo prima del Qatar per svilupparla ulteriormente“.

Alex Rins, 9° tempo: “Oggi abbiamo provato diverse cose; alcune nuove specifiche del telaio e anche le nuove carene. Mi sento bene!Abbiamo fatto un grande passo da ieri, step-by-step, giro dopo giro, posso prendere le linee migliori e così posso essere più veloce Potremmo migliorare molto nel terzo settore. Siamo più consistente rispetto a ieri ed abbiamo guadagnato un sacco di velocità in curva e sono felice che stiamo lavorando nella giusta direzione.”

Andrea Iannone, 12° tempo: “Oggi è stato difficile perché non siamo riusciti a trovare il modo per migliorare il tempo sul giro. Siamo ad un punto in cui abbiamo ancora del lavoro da fare. Anche se, guardando il passo, io non sono così male ed è meglio di ieri. Ancora non ho il controllo al 100% della mia moto:

è solo la seconda prova, ed è presto Ho bisogno di capire come attaccare la pista per ottenere un miglior tempo sul giro e come leggere meglio la  mia GSX-RR, ma credo che ciò avverrà con il tempo, dopo aver percorso molti giri e più tempo in sella. Al momento, siamo concentrati su molti aspetti positivi e stiamo lavorando duramente su quelli negativi”.

COSI’ ALLA FINE DEL SECONDO GIORNO IN AUSTRALIA

1. VIÑALES, Maverick – Movistar Yamaha MotoGP – 1:28.847 – Lap 21 / 80
2. MARQUEZ, Marc – Repsol Honda Team – 1:29.309 +0.462 – Lap 20 / 107
3. CRUTCHLOW, Cal – LCR Honda – 1:29.325 +0.478 – Lap 28 / 80
4. BAUTISTA, Alvaro – Pull&Bear Aspar Team – 1:29.411 +0.564 – Lap 42 / 86
5. DOVIZIOSO, Andrea – Ducati Team – 1:29.483 +0.636 – Lap 32 / 55
6. ESPARGARO, Aleix – Aprilia Racing Team Gresini – 1:29.501 +0.654 – Lap 18 / 69
7. FOLGER, Jonas – Monster Yamaha Tech 3 – 1:29.664 +0.817 – Lap 29 / 65
8. ROSSI, Valentino – Movistar Yamaha MotoGP – 1:29.674 +0.827 – Lap 18 / 70
9. RINS, Alex – Team Suzuki Ecstar – 1:29.802 +0.955 – Lap 68 / 80
10. MILLER, Jack – Team EG 0,0 Marc VDS – 1:29.838 +0.991 – Lap 36 / 83
11. ZARCO, Johann – Monster Yamaha Tech 3 – 1:29.880 +1.033 – Lap 84 / 88
12. IANNONE, Andrea – Team Suzuki Ecstar 1:29.947 +1.100 – Lap 19 / 72
13. ABRAHAM, Karel – Pull&Bear Aspar Team – 1:30.142 +1.295 – Lap 20 / 73
14. PETRUCCI, Danilo – Octo Pramac Racing – 1:30.150 +1.303 – Lap 64 / 65
15. LORENZO, Jorge – Ducati Team – 1:30.197 +1.350 – Lap 32 / 64
16. PEDROSA, Dani – Repsol Honda Team – 1:30.245 +1.398 – Lap 38 / 40
17. BARBERA, Hector – Reale Esponsorama Racing – 1:30.352 +1.505 – Lap 18 / 62
18. REDDING, Scott – Octo Pramac Racing – 1:30.435 +1.588 – Lap 83 / 90
19. ESPARGARO, Pol – Red Bull KTM Factory Racing – 1:30.645 +1.798 – Lap 24 / 59
20. BAZ, Loris – Reale Esponsorama Racing – 1:30.852 +2.005 – Lap 34 / 53
21. LOWES, Sam – Aprilia Racing Team Gresini – 1:30.895 +2.048 – Lap 34 / 64
22. SMITH, Bradley – Red Bull KTM Factory Racing – 1:31.704 +2.857 – Lap 35 / 81