MOTO GP: VINALES, LE MANS E’ SUA!

270 0

A Le Mans vince Vinales mentre Rossi cade a poche curve dall’arrivo. Sorprende sempre più Zarco mentre Dani Pedrosa è terzo sul podio. La classifica ora vede Maverik Vinales di nuovo in testa…

Il GP di Francia è stata una sorpresa per alcuni ed un momento di sconforto totale per altri. La mente va a Nicky Hayden, al suo dramma, ma la speranza non deve abbandonare nessuno. Lo hanno anche ribadito i piloti della MotoGP. Ma, tornando alla gara di Le Mans, abbiamo visto quanto è il valore numerico dell’essere “tosto” di Vinales, così come abbiamo vissuto quel momento di incredulità da parte di Valentino Rossi, caduto ad un nulla dal traguardo. Rossi ha dato tutto e di più! Ci credeva alla vittoria ma è andata come è andata ed ora c’è il pubblico del Mugello ad aspettarlo!

Quindi ha vinto Vinales, con uno strepitoso e sempre sorprendente Zarco con il terzo posto di Dani Pedrosa; meglio le Ducati, un filino, mentre Aprilia cede un po’ il passo con i nostri un po’ “persi” qua e là… Ora Rossi è terzo in Campionato mentre Pedrosa ha acciuffato il secondo posto in classifica e Vinales oggi comanda con 85 punti.

Nicolas Goubert – Direttore Tecnico Vice Direttore Programma MotoGP: “In primo luogo, voglio inviare i miei auguri per conto di Michelin e me stesso a Nicky Hayden e la sua famiglia e spero che otterrà un recupero completo da quello che sembra essere un incidente molto grave. Nicky è uno sportivo esemplare ed è una grande persona lontano dalla pista. Lui ha un posto speciale nel cuore di tutti in Michelin, quindi, in tutti noi, la speranza per alcune buone notizie al più presto. Questo fine settimana è stato complicato, con il clima umido e freddo… Congratulazioni a Maverick per la sua vittoria e una menzione speciale a Johann che ha reso la Francia orgogliosa di lui”

Maverick Viñales, 1° posizione: Tenere il passo con Johann nei primi giri della gara è stato difficile, ero molto veloce e con il serbatoio pieno non siamo stati forti come lui. Stavo uscendo delle curve veramente veloce e poi ha iniziato a decadere il suo pneumatico mentre ha iniziato a lavorare il nostro pneumatico buono sul retro… Così, giro dopo giro, mi sentivo meglio. Nell’ultimo giro ho dato tutto quello che avevo qui nel GP di Francia e, onestamente, sono così felice e contento. Il team ha lavorato ad un incredibile livello in questo fine settimana, spero che potremo continuare così. Di sicuro le gomme stavano lavorando veramente bene qui, speriamo di poter lavorare in questo modo anche al Mugello”.

Johann Zarco. 2° posizione: “Il risultato è ottimo e non ci sono molte parole che potrei usare, ma oggi è stato semplicemente tutto fantastico. Le condizioni erano perfette per me in gara con la gomma morbida ed è stato fantastico seguire il ritmo che ho fatto e di condurre un GP di nuovo. Ho pensato al Qatar nella mia mente, ma, tutto era meglio qui piuttosto che là! Vinales mi ha passato al settimo giro e da quel momento io ero solo felice di stare con lui e sono stato veloce, ma penso che è stata la chiave per arrivare al podio. Rossi è stato forte, ma è un po’ complicato la lotta a Le Mans perché la pista è stretta, quindi stavo pensando che anche se fossi arrivato terzo sarebbe stato fantastico… Il mio risultato è eccellente ed è stato così divertente oggi. La folla ha fatto un sacco di rumore e c’era energia positiva. Non mi sentivo in quel momento, ma ora mi rendo conto che mi hanno portato verso l’alto e ora ho bisogno di godermi di questo momento. Sono un rookie e non sto guardando al campionato e la cosa più importante è finire le gare e raccogliere punti ed oggi ne ho ricevuti 20! Io vivo nel presente e godo di ogni turno, quindi se questo secondo posto mi dà un buon vantaggio nella classifica, allora me lo prenderò.”

Dani Pedrosa, 3° posizione: “Sono super-felice di questo podio perché sapevo che sarebbe stato molto difficile gestire bene la gara partendo dalla quinta fila. Il pensiero alla prima chicane significava un sacco di pressione. E’ stato un esercizio impegnativo cercare di essere veloce per non cadere ed ha vinto la calma! Ma alla fine ho fatto una buona partenza, ed alla prima mi sono inserito abbastanza bene e mantenuto un buon ritmo. Ho recuperato alcune posizioni e mi sono toccato anche con Cal lungo la pista… La cosa mi dispiace, ma in realtà non era intenzionale. Dopo la caduta di Marc, ho continuato a spingere ma ero due secondi dietro le Yamaha. Cominciavo a sentire un po’ di chattering ed ho deciso di stare calmo perché non volevo fare un errore. Penso che abbiamo fatto una buona gara e un ottimo risultato per il campionato. È solo un peccato che questo fine settimana non abbiamo potuto fare bene in qualifica, ma stiamo lavorando con la squadra molto bene e il feeling con la moto sta migliorando poco a poco. Non ci resta che continuare su questa strada per le prossime gare.”

DUCATI, UN BUON QUARTO POSTO?

Andrea Dovizioso, 4° posizione: “Alla fine il quarto posto di oggi è un buon risultato, e forse avrei potuto anche provare a giocarmi il podio con Pedrosa, però non posso essere del tutto soddisfatto. Probabilmente abbiamo portato a casa il miglior risultato possibile perché verso metà gara ho dovuto rallentare il mio ritmo: forzando molto in alcuni punti della pista stavo perdendo forza nell’avanbraccio destro e non sono riuscito a mantenere la stessa intensità per tutta la gara. Alla fine il mio passo era abbastanza buono e sono riuscito a girare in 1’33” basso abbastanza facilmente e a restare davanti a Crutchlow fino al traguardo.”

CRUTCHOW CONTINUA A MARTELLARE…

Cal Crutchlow, 5° posizione: “Stavo lottando oggi con la gomma anteriore più dura, è stato davvero difficile e stavo perdendo un sacco di tempo a metà del turno. Mi sentivo abbastanza bene nella zona di frenata e sono stato abbastanza felice di finire tra i primi cinque. Il mio obiettivo oggi era chiudere tra i primi sei e abbiamo finito tra i primi cinque, quindi sono soddisfatto. Al Mugello potrò puntare alla top sei, ma, anche in questo caso, ci sono anche se un sacco di piloti veloci in questo momento… Spero nel nuovo pneumatico!”

JORGE LORENZO: PRIMI SEGNALI DI FEELING

Jorge Lorenzo, 6° posizione: “Considerando la mia posizione sulla griglia di partenza e il risultato del warmup dobbiamo dire che è stata una gara abbastanza positiva per noi. È vero che il distacco dal vincitore è molto importante e che in alcuni tratti del circuito perdevo davvero molto, però in generale il mio ritmo è stato molto costante e non ho commesso alcun errore. Alla fine abbiamo ottenuto un buon sesto posto, il mio miglior risultato di quest’anno dopo il podio di Jerez, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo. Da martedì saremo di nuovo in pista a Montmeló, dove

YAMAHA/ROSSI: MAI VISTO COSI’ ABBATTUTO VALENTINO..

Valentino Rossi, ritirato: “È stato un grande peccato, perché per la mia squadra è stato il miglior weekend della stagione, dove ero più competitivo in pista, anche sul bagnato, ma soprattutto in gara. Di sicuro, per me questo avrebbe potuto essere il miglior risultato della stagione. È stato molto difficile perché il ritmo è stato sempre molto alto, ma alla fine mi sono sentito a mio agio sulla moto, ho avuto un buon feeling, quindi ho provato ad attaccare.

Purtroppo, all’ultimo giro ho fatto un errore alla prima curva 6 e sono caduto. Sapevo di avere un’altra possibilità, eravamo molto vicini con Maverik… Di solito si deve prestare attenzione alla parte anteriore, ma ho perso il posteriore quando sono caduto. In ogni caso, ho fatto un errore, ed è stato un grande peccato tornare a casa con zero punti., Mi dispiace molto perché ho perso punti. Per me, comunque è stato un buon fine settiman

a, ero forte. Ora dobbiamo cominciare a pensare alla prossima pista, spero di guidare lì come ho fatto in questo fine settimana. Speriamo di continuare così”.

COSI’ AL TRAGUARDO DI LE MANS

  1. Maverick VIÑALES, Movistar Yamaha MotoGP – 43’29.793
  2. Johann ZARCO, Monster Yamaha Tech 3 – +3.134
  3. Dani PEDROSA, Repsol Honda Team – +7.717
  4. Andrea DOVIZIOSO, Ducati Team – +11.223
  5. Cal CRUTCHLOW, LCR Honda – +13.519
  6. Jorge LORENZO, Ducati Team – +24.002
  7. Jonas FOLGER, Monster Yamaha Tech 3 – +25.733
  8. Jack MILLER, EG 0,0 Marc VDS – +32.603
  9. Loris BAZ, Reale Avintia Racing – +45.784
  10. Andrea IANNONE, Team SUZUKI ECSTAR – +48.332
  11. Tito RABAT, EG 0,0 Marc VDS – +50.036
  12. Pol ESPARGARO, Red Bull KTM Factory Racing – +52.661
  13. Bradley SMITH, Red Bull KTM Factory Racing – +53.179
  14. Sam LOWES, Aprilia Racing Team Gresini – +55.432
  15. Sylvain GUINTOLI, Team SUZUKI ECSTAR – +1’06.878

CLASSIFICA MOTOGP DOPO LE MANS

  1. Maverick VIÑALES, Yamaha – 85
  2. Dani PEDROSA, Honda – 68
  3. Valentino ROSSI, Yamaha – 62
  4. Marc MARQUEZ, Honda – 58
  5. Johann ZARCO, Yamaha – 55
  6. Andrea DOVIZIOSO, Ducati – 54
  7. Cal CRUTCHLOW, Honda – 40
  8. Jorge LORENZO, Ducati – 38
  9. Jonas FOLGER, Yamaha – 38
  10. Jack MILLER, Honda – 29
  11. Danilo PETRUCCI, Ducati – 26
  12. Scott REDDING, Ducati – 26
  13. Loris BAZ, Ducati – 19
  14. Aleix ESPARGARO, Aprilia – 17
  15. Andrea IANNONE, Suzuki – 15
  16. Alvaro BAUTISTA, Ducati – 14
  17. Tito RABAT, Honda – 13
  18. Hector BARBERA, Ducati – 12
  19. Karel ABRAHAM, Ducati – 9
  20. Alex RINS, Suzuki – 7
  21. Pol ESPARGARO, KTM – 6
  22. Bradley SMITH, KTM – 6
  23. Sam LOWES, Aprilia – 2
  24. Sylvain GUINTOLI, Suzuki – 1