NOVITA’: HONDA OFFROAD 2019

2830 0

Nella gamma Honda Offroad 2019, arrivano due moto nuove la CRF250X e la CRF450L. La CRF450R vanta 2,5 cv in più e più coppia. Ed anche la zona alta del motore ha subito importanti affinamenti…

Sempre più Dual, sempre più performanti, sempre più “chiare” nelle loro performance: mi riferisco alla produzione Honda offroad che, con la gamma CRF 2019, apre sempre più l’orientamento verso moto Dual ad ampio spettro d’uso. Le novità “per tutti” offrono molto in termini di trattabilità, ciclistica ed elettronica, a testimonianza che Honda ha preso davvero a cuore l’enduro, compreso il grande bacino di un’utenza amatoriale. Quella dove si fanno i numeri…

Arrivano due moto nuove, la CRF250X e la CRF450L, la prima che completa l’area delle specialistiche e che offre le stesse caratteristiche ed implementazioni tecniche della gamma cross ma con l’arrivo della ruota posteriore da 18”, la seconda che invece gode di un propulsore più “morbido” e sfruttabile e che – finalmente – si rivolge a quella grande area dell’enduro amatoriale.

Ma non è ovviamente finita qui! Ci sono pure le M.Y. 2019 CRF450R, che gode di 2,5 Cv in più e 2 Nm di coppia, con l’aggiunta di una nuova testa rivista nei condotti di aspirazione/scarico e del Launch Control HRC su 3 livelli, senza dimenticare la parte più dinamica, ovvero le sospensioni, riviste, così come l’impianto frenante.

Anche la “piccola” della gamma racing Honda, la CRF250R, mantiene ovviamente il motore bialbero ma, il M.Y. 2019, ha più coppia ai bassi e questo per via delle modifiche apportate alla linea di alimentazione che comprende aspirazione, scarico e la stessa alimentazione. Anche qui c’è il Launch Control su 3 livelli e nuovo impianto frenante anteriore.

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”