NOVITA’: LA NUOVA NISSAN LEAF

716 0

Al via la produzione in Europa della nuova Nissan Leaf full elettrica, le prime sul mercato italiano arriveranno in primavera… Tante novità di serie: e-Pedal, PRO Pilot e Pro Pilot Park…

È iniziata la produzione in Europa della nuova Nissan LEAF, seconda generazione del veicolo full elettrico più venduto al mondo, le cui prime unità verranno consegnate ai clienti europei da febbraio 2018 mentre in Italia le consegne saranno evase a partire dalla prossima primavera.

Già vincitrice di premi internazionali, la nuova Nissan LEAF, icona della Nissan Intelligent Mobility, offre oggi maggiore autonomia di percorrenza, design dinamico, tecnologie di assistenza alla guida di ultima generazione e connettività ottimizzata.

“Nissan è apripista nella mobilità 100% elettrica – spiega Kevin Fitzpatrick, Nissan Europe Divisional Vice President for Manufacturing – con il lancio della LEAF nel 2011 in Europa e da allora riscontriamo ogni anno un crescente interesse dei clienti nei confronti della nostra visione per il futuro della mobilità. Siamo entusiasti di avviare la produzione a Sunderland e di introdurre la nuova Nissan LEAF 100% elettrica nei mercati europei”.

Più autonomia, migliore utilizzo

Nissan LEAF 100% elettrica offre un’autonomia fino a 378 km con una singola ricarica, e quindi è pronta per i viaggi a lunga percorrenza, tutto questo anche per merito della rete europea di stazioni di ricarica rapida CHAdeMO, oggi ancora più vasta, e alla rete italiana di stazioni di ricarica veloce Fast Recharge del progetto EVA+, coordinato da Enel e co-finanziato dalla Commissione Europea ed i principali costruttori automobilistici tra cui Nissan.

Le tecnologie rivoluzionarie della Nissan LEAF 100% elettrica

e-Pedal – la tecnologia che trasforma la modalità di guida perché permette al guidatore di partire, accelerare, decelerare e fermarsi semplicemente regolando la pressione sul pedale dell’acceleratore, per un maggiore controllo e un ridotto stress al volante. L’e-Pedal tiene il veicolo fermo anche in discesa ed è disponibile di serie a partire dall’allestimento base.

ProPILOT – il sistema avanzato di guida assistito che controlla automaticamente la distanza rispetto al veicolo davanti e indirizza l’auto in modo da mantenerla al centro della corsia. Queste funzioni possono migliorare notevolmente l’esperienza di guida in autostrada, con o senza traffico.

ProPILOT Park – la tecnologia che assume il controllo di sterzo, accelerazione, freno e cambio marcia per eseguire automaticamente il parcheggio. Questo sistema unisce una sofisticata tecnologia di elaborazione delle immagini, basata su quattro videocamere ad alta risoluzione, e le informazioni provenienti da 12 sensori a ultrasuoni disposti in vari punti dell’auto, in modo da condurre l’auto all’interno dello spazio designato.

La produzione di Nissan LEAF per i mercati europei è attiva nel Regno Unito dal 2013 e le unità vendute nel continente dal 2011 ammontano a oltre 85.000 con le prime consegne provenienti dallo stabilimento Nissan di Oppama (Giappone). Dopo un investimento iniziale di 420 milioni di sterline il lancio della nuova Nissan LEAF è stato sostenuto da un ulteriore investimento pari a 36 milioni di sterline per lo stabilimento di Sunderland destinato agli oltre 2.000 dipendenti Nissan e della supply chain del Regno Unito.

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”