PROGETTO ENDURO 2016 il podio di Firenzuola

PROGETTO ENDURO: SFIDA (VINTA) CONTRO IL DOLORE…

551 0

Giubettini lotta contro il dolore e va sul podio. Bellissima gara per Andrea che segna un altro passo verso la Coppa Italia insieme al nostro Progetto Enduro…

Questa volta il risultato finale ha un sapore diverso, più deciso e maturo, decisamente oltre le nostre aspettative. La gara di Firenzuola degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia, celebra un aspetto nuovo e che ben ci fa sperare, non solo per il nostro Progetto Enduro 2016, ma, soprattutto, per la grande dimostrazione di forza che il nostro pilota ha regalato a se stesso…

PROGETTO ENDURO 2016 il podio di Firenzuola
PROGETTO ENDURO 2016 il podio di Firenzuola

Una lotta contro il dolore, una frenetica ricerca del risultato a dispetto di ogni possibile pronostico, che Andrea ha saputo gestire con coraggio e tenacia, caratteristica che lo sta facendo crescere anche nel paddock dell’Italiano Enduro…

Giubettini in gara ha corso con il pollice fratturato
Giubettini in gara ha corso con il pollice fratturato

Le cure prima della gara ma il dolore lo ha reso determinatissimo…

Giubettini, dopo la frattura al pollice procurata nel corso dell’ultima gara della Under 23 di Anghiari, ha trascorso una settimana frenetica ed attivissima se parliamo del recupero: dopo la visita a Bologna dallo staff del Dr. Costa, la Dr.ssa Lorena Sangiorgi (che segue i rider della SBK) era stata molto chiara sul da farsi, ovvero magnetoterapia fino al giorno della gara… E così Andrea ha fatto e, proprio in gara, ha dovuto affrontare il dolore in tutte le sue “manifestazioni”, quel dolore che distrae dalla guida, quel dolore che non ti fa guidare ne concentrare al 100%, quel dolore che preme per farti rimanere “conservativo” pensando in ottica di Campionato.

E, proprio a riguardo, Andrea ha giustamente pensato da professionista, guardando oltre questa gara, maturando alla fine un 3° posto di classe, un 6° posto assoluto, la leadership nella Extreme Test 1, mantenendo quindi la prima posizione nella classifica della Coppa Italia, visto che, questi meritatissimi 10 punti, lo vedono ancora saldamente in testa con un bottino di 96 punti.

Italiano Enduro 2016 Firenzuola
Italiano Enduro 2016 Firenzuola

Le mie considerazioni su questa (grande) gara di Andrea…

Il Progetto Enduro 2016 va avanti ed i risultati si vedono. L’impegno del sottoscritto, del tecnico Husqvarna D’Ippolito, del preparatore atletico Faraglia ma, soprattutto, la voglia di vincere che sta addosso ad Andrea, non lo ha mai mollato da inizio stagione. Giubettini si sta dimostrando coriaceo, determinatissimo verso l’obiettivo della Coppa Italia, ma, soprattutto – e questo è il dato più incoraggiante – di gran carattere agonistico.

E direi che questa sua forza apre lo scenario alla sua voglia di fare, di vincere, una voglia oggi caratterizzata da una maggiore forza propulsiva che Andrea ha dentro e questo è lo scopo del Progetto stesso, motivare, far crescere ma, soprattutto, dare maggiore credibilità alle proprie caratteristiche agonistiche, supportate da tutti quegli elementi che compongono il Progetto stesso. Ora si va avanti e manca oltre un mese alla prossima gara. Obiettivi sempre più chiari: la Coppa Italia e migliorare la propria posizione nella Classifica della Under 23. Il resto lo vedremo…in gara.

Giubettini primo nella Extreme Test 1
Giubettini primo nella Extreme Test 1

ANDREA GIUBETTINI: “Una situazione tragica, ma alla fine ce l’ho fatta…”

Andrea raccontaci il percorso di gara a Firenzuola…

“La gara si componeva di tre prove speciali con una prova in linea molto veloce quasi tutta in discesa all’interno di un bosco con un ultimo tratto che saliva verso una strada bianca. A seguire, un extreme test all’interno di un fiume e bosco con pietre viscide al CO2. Poi un fettucciato molto corto proprio sopra al paddock, caratterizzato da curve molto strette e quindi poco veloce, le speciali nel complesso erano abbastanza semplice anche se la pioggia ha complicato un po’ la vita a tutti…”

Una gara con un problema alla mano, una corsa contro il dolore?

“Prima di partire per la gara, sabato avevo provato la moto e mi sono reso subito conto che la mano mi faceva parecchio male, anche se il dolore non era poi così eccessivo… Mi sono detto che l’unica cosa da fare era correre e prendere più punti possibili per la Coppa Italia, quindi ho stretto i denti e mi sono buttato nella gara al 100%. Dopo il primo giro ero primo di classe e secondo nell’Assoluta e mi sono detto che dovevo continuare così ed invece, oltre alla mano ci si è messa soprattutto la pioggia che ha fatto uscire allo scoperto tante radici e sassi viscidi e quindi la mano ha iniziato a farmi male. Dopo il secondo giro, dove mi stavo difendendo molto bene ma il terzo è stato davvero tosto e difficile, menomale che la gara è stata accorciata di un giro e così sono riuscito a portare a termine la gara, anche se ho preso oltre un minuto dagli altri piloti a causa del forte dolore…”

progetto enduro 2016, andrea in gara
progetto enduro 2016, andrea in gara

Una gara difficile, cosa pensavi in realtà e cosa pensi per domani…

“Pensavo che all’inizio ci credevo che avrei potuto vincere la classe, ma la pioggia ha complicato tutto. Dovevo pensare alla mano che faceva malissimo, la situazione era tragica, ma dovevo pensare alla classifica e quindi non rischiare troppo per portare a termine la mia gara, anche se con ritardo. Due settimane di magnetoterapia hanno funzionato, non ho smesso mai di farla, nemmeno la notte prima della gara!. Ora devo concentrarmi sulla guarigione della mano, la lotta contro il dolore ed il risultato di questa gara vale la pena averlo vissuto. Vorrei tanto vincere le ultime due giornate e non regalare nulla a nessuno… La prossima gara spero che avrò recuperato la totale mobilità della mano…”

Ora c’è un mese di stop per tutto, come ti preparerai al rush finale?

“Adesso penserò solo ed unicamente a far guarire la mano bene. Poi molto allenamento per rimanere costanti nel rendimento ma, soprattutto, occhio alla classifica, anche per migliorare la mia posizione negli Assoluti d’Italia visto che ora devo pensare anche a questo anche a fronte del lavoro che dovrò fare per la prossima stagione 2017, che certo facile non sarà…”

progetto enduro, una grande scommessa 2016
progetto enduro, una grande scommessa 2016

GIORGIO D’IPPOLITO: “Lavorerò sulla moto per dare una moto ad Andrea al 100%”

Una gara complicata questa di Firenzuola, per tutti…

“Si, davvero complicata… Oltre per le speciali abbastanza impegnative, Andrea correva con il pollice rotto ed ha dovuto sopportare un dolore importante, cosa che lo ha costretto a rivedere la sia abituale posizione in sella, proprio per distrarsi dal dolore. C’è un po’ di amaro in bocca, perchè, in queste condizioni, non ci aspettavamo che riuscisse ad essere così avanti ed in alto nella classifica. Ha corso quasi un capolavoro, visto che, fino alle ultime due speciali, era primo in classifica assoluta, poi due cadute hanno rovinato il capolavoro. In ogni modo i suoi diretti avversari, sono arrivati alle sue spalle e quindi possiamo ritenerci soddisfatti della trasferta…”

Giorgio D'ippolito
Giorgio D’ippolito

Ora quasi un mese di stop, lavorerai sulla moto di Andrea?

“Il nostro lavoro come sai bene non finisce mai ed è sempre un work in progress! Si, effettuerò delle modifiche sia sul motore che sulle sospensioni, anche se siamo già ad un buon livello ma, per la gara di luglio, voglio che Andrea sia al 100%.”

LA CLASSIFICA COPPA ITALIA 2016

1 GIUBETTINI Andrea – Progetto Enduro 2016 – M.C. D’IPPOLITO RACING   96      

2 SANA Nicholas M.C. LAGO D’ISEO 78      

3 DAL FIOR Riccardo M.C. GAERNE  77      

4 COLLOVIGH Pietro Enrico M.C. TRIESTE 73                              

5 BEGGIO Davide   SC.REGGINFLEX MC AMX 72      

Prossimo appuntamento: Under 23 il 10 luglio a Vesime (AT)

INFO web: www.italianoenduro.com

(Si ringrazia Monica Mori)