SION, ELETTRICA CON PANNELLI FOTOVOLTAICI

2712 0

Sion, vettura elettrica con pannelli fotovoltaici nata dalla startup tedesca SONO Motors progettata da un pool di giovanissimi ingegneri. 109 Cv, motore asincrono trifase per una vera centrale elettrica mobile…

Nasce da una prolifica start up tedesca composta da giovanissimi, la SONO Motors, produce la nuova vettura elettrica destinata a rivoluzionare il neonato segmento “full elettriche”. Una vettura che cambia la prospettiva globale della mobilità sostenibile e questo per via dei grandi e tanti contenuti della Sion.

La telefonata che ha cambiato tutto: ecco lo spirito nativo del Gruppo
“Noi, Jona e Laurin, abbiamo avuto una telefonata decisiva, nella quale abbiamo discusso dello spreco di petrolio. Poche risorse estremizzano le discussioni quanto il petrolio. Ciò nonostante oltre il 61% del petrolio complessivo viene letteralmente bruciato per la nostra mobilità. Eppure le alternative ci sarebbero. Non riuscivamo a farcene una ragione, e non ci riusciamo ancora. Così abbiamo deciso di prendere in mano la situazione e di avviare un cambiamento. Quindi, nel garage di Jonas, abbiamo iniziato a costruire un’auto che doveva dimostrare che l’energia solare ci può rendere indipendenti dal petrolio”.

Il team dei giovanissimi fondatori della startup SION

È un’auto elettrica (costa 16.000 euro) che vanta un’autonomia di 250 km ma, la “prospettiva”, è la presenza dei pannelli fotovoltaici, soluzione che consente di percorrere circa 30 km al giorno con la sola “ricarica” garantita dall’energia solare. Chissà in quanti ci siamo fatti proprio la domanda: “ma perché non vengono usati pannelli fotovoltaici sulle auto elettriche?”, domanda che oggi ha la sua risposta…

Le celle fotovoltaiche la vera svolta della Sion

Fa parte del suo design una novità assoluta, ovvero il fatto che, le celle fotovoltaiche, siano integrate alla carrozzeria e questo crea di fatto un primato e nuovi standard automobilistici. Le celle sono 330 e provvedono alla ricarica addizionale della batteria; per resistere alle intemperie, i pannelli sono rivestiti in policarbonato mentre il nome del sistema viene chiamato viSono.

COME NASCE SION, L’ELETTRICA CON I PANNELLI FOTOVOLTAICI

Le celle fotovoltaiche sono sistemate sulle fiancate, sul tetto, nell’area posteriore e sul cofano, questo unito all’utilizzo di materiali leggeri tra cui la fibra di carbonio e la carrozzeria in policarbonato, materiale particolarmente leggero e non incline ad usura.

Il sistema di ricarica è “bidirezionale” e quindi immagazzina e fornisce energia: si ricarica con la classica presa domestica che può alimentare apparecchi elettronici fino a 3,7 kW e, per mezzo di un connettore “tipo2”, può essere fornita ancora più energia, come nel caso degli 11 kW offerti, insomma una vera e propria “centrale elettrica mobile”.

Un sistema unico per il filtraggio aria

Sembra strano ma è tutto vero! Per filtrare l’aria dell’abitacolo, è stato studiato un particolare muschio che poi è stato collocato nel cruscotto; si, avete capito bene, perché è in grado di filtrare il 20% delle polveri sottili e quindi, alla fine, ne beneficia anche la nostra aria quotidiana…

reSONO e la manutenzione è fatta!

È il sistema legato alla manutenzione ordinaria e straordinaria: i pezzi di ricambio possono essere montati dall’utente per mezzo di un video demo che spiega passo passo come sostituire alcune parti, geniale no?

Alcune info tecniche

La batteria di Sion agli ioni litio è raffreddata ad acqua e consente 25 km di piena autonomia: la vettura potrà essere anche noleggiata ad un prezzo inferiore ai 4000 euro.

Sion vanta una potenza di 109 Cv e quindi risulta una vettura agile e con grande accelerazione, anche in virtù del sistema di trazione trifase asincrono con ben 400V se parliamo della tensione alla catena cinematica. Sion dispone di ABS, antifurto, airbag guidatore/passeggero e ESC. Sion vanta dimensioni interessanti con i suoi 4110 mm di lunghezza, 1790 mm di larghezza ed un passo di 2565 mm. La capienza del vano bagagli oscilla tra 650 e 1250 litri con sedili posteriori abbattuti.

All’interno della Sion c’è uno speciale sistema di aerazione denominato breSono, un display da 10” mentre l’intera produzione si basa sull’ampio impiego di materiali rinnovabili per gli stessi interni.

C’è infine tutta una serie di info disponibili quali la ricarica della batteria, i km “generati” dai pannelli fotovoltaici e l’autonomia globale. Tra i plus della Sion, il gancio traino opzionale, i 250 km di autonomia, interni molto curati ed un bagagliaio molto ampio, pesa 1400 kg a vuoto e raggiunge i 140 km/h con 0/100 in 9” netti. I tempi di ricarica sono di 13 ore con la presa domestica SchuKo, 3,5 ore con la presa Tipo2 e carica veloce da colonna di ricarica in 30 minuti per l’80% della ricarica. Non mancano App dedicate quali goSONO che “gestisce” tre diverse caratteristiche di utilizzo di Sion con powerSharing, rideSharing e carSharing.

INFO: www.sonomotors.com

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”