TEST MOTO GP: ANDREA IANNONE SUPER

506 0

Andrea Iannone davanti a tutti, gran feeling con la GSX-RR mentre Vinales lo segue da vicino. Bene Valentino Rossi, quarto mentre Lorenzo è un po’ lontano dal limite…

Secondo giorno di test e primo tempo per Andrea Iannone che sembra aver velocizzato l’apprendistato in sella alla GSX-RR. Ma, sempre più, sorprende pure Maverik Vinales, attaccato a Iannone mentre Valentino Rossi, a mal di testa passato, ha migliorato – e di tanto – il proprio tempo chiudendo al 4° posto della provvisoria classifica dei test in Malesia. Domani un altro giorno con le Honda di Marquez e Pedrosa a caccia della chiave di volta che li faccia scalare la “classifica” della tre giorni di test.

Meno appuntita la performance Ducati senza Casey Stoner invece, con Dovizioso che chiude al settimo posto e con uno Jorge Lorenzo che sembra far fatica nel “digerire” la Ducati… Ecco cosa hanno detto i rider a fine giornata.

YAMAHA: VINALES VA FORTE, ROSSI RECUPERA ED E’ 4°

Maverick Viñales, 2° tempo: Oggi è stata una buona giornata e sono così felice perché abbiamo lavorato sul nostro passo di gara e, infine, alla fine, sulla gomma da gara. Ho provato a fare giri costanti, e onestamente i tempi sul giro sono stati abbastanza veloci. Sono sorpreso che la moto ha lavorato così bene e, come sia aumentato il grip…

Abbiamo migliorato ogni volta che siamo andati fuori. Come ho detto, ci stiamo concentrando su un pneumatico usato, quindi sono abbastanza contento del secondo posto. E’ bello concentrarsi su un giro ed essere veloci, ma dobbiamo essere veloci su tutti i venti giri e penso che abbiamo fatto un buon lavoro. Si è un buon inizio. Non so se farò un attacco al tempo domani, dipenderà dal meteo e dalle condizioni della pista. Hai sempre voglia di vedere il tuo nome in cima alla lista, ma a volte è più utile lavorare per le gare “.

Valentino Rossi 4° tempo: “Mi sento di nuovo in forma al 100%. Ieri, quando sono andato a dormire avevo ancora mal di testa, ma oggi quando mi sono svegliato mi sono sentito meglio così sono stato in grado di effettuare un buon lavoro e alla fine è stata una buona giornata. Questa mattina abbiamo perso un sacco di tempo in attesa che le condizioni meteo migliorassero, ma nel pomeriggio ho potuto fare più di 50 giri. Abbiamo provato alcune cose importanti… Il mio passo era abbastanza buono e alla fine ho fatto un time attack e sono in quarta posizione, quindi nella top five!

HONDA WORK IN PROGRESS, TANTO LAVORO DA PORTARE AVANTI…

Marc Marquez 10° tempo: “Abbiamo iniziato in ritardo come tutti oggi pomeriggio a causa delle condizioni della pista, e in generale, è stata una giornata impegnativa. Abbiamo passato un sacco di tempo nel box a lavorare per sistemare tante piccole cose. Va tutto bene, in quanto questo è il pre-campionato ed è meglio lavorare e risolvere tutti questi problemi ora, ma naturalmente questo richiede tempo.

Abbiamo un sacco di lavoro da fare per trovare una buona messa a punto per la moto ed elettronica. Il nostro ritmo non era male e speriamo domani di migliorare il passo e la velocità. Dobbiamo rimanere concentrati e lavorare sodo. Sono sicuro che, passo dopo passo, andrà sempre meglio! “

Dani Pedrosa, 14° tempo: “Oggi abbiamo iniziato a lavorare non appena le condizioni sono migliorate, anche se la pista era ancora umida qua e là. Abbiamo fatto una ri-verifica di alcuni dettagli di configurazione che volevamo migliorare, e il positivo è che noi effettivamente abbiamo migliorato di circa il 50%. Non siamo ancora dove vorremmo essere, ma è ancora un passo in avanti. Altri aspetti positivi per il giorno di test è che ho fatto il mio miglior tempo con una gomma molto usata e che abbiamo fatto un buon lavoro sulla forcella e sulla gomma anteriore. Purtroppo, alla fine della sessione non siamo stati in grado di montare un nuovo pneumatico e provare un time attack, ma speriamo domani per fare altri test sulle gomme e sulla configurazione er cercare di migliorare i nostri tempi sul giro. La prima impressione è stata positiva.”

DUCATI: LORENZO SI AVVICINA, “DOVI” 7° TEMPO

Andrea Dovizioso, 7° tempo: “Oggi, nonostante le cattive condizioni della pista al mattino a causa del vero e proprio nubifragio di ieri sera, siamo comunque riusciti a fare quattro ore di lavoro e abbiamo potuto provare molte cose.

E’ stato importante perché abbiamo ottenuto molte indicazioni e le mie sensazioni sono positive e mi trovo bene con la moto. Adesso speriamo che il meteo ci aiuti e che domani la pista sia in buone condizioni per poter sfruttare le gomme morbide e vedere se riusciremo a scendere ancora con i tempi.”

Jorge Lorenzo, 8° tempo: “Sono molto contento dei progressi che abbiamo fatto oggi. Adesso capisco molto di più la moto e sono riuscito a migliorare il mio rendimento, anche se sono ancora lontano dal mio limite. Abbiamo anche migliorato il set-up generale della Desmosedici GP e inoltre ho potuto verificare che quello che pensavo ieri era corretto: ho solo bisogno di un po’ di tempo e di fare molti giri per avvicinarmi sempre di più al vertice e al mio limite con questa moto.” 

Michele Pirro, 19° tempo: “Devo dire che oggi siamo riusciti a lavorare bene. Abbiamo fatto delle prove comparative su particolari di ciclistica, in particolare sulle sospensioni, e delle verifiche di aerodinamica. Ho girato in 2’01”232 con gomme usate, ed è un tempo soddisfacente, tendendo sempre un ritmo molto elevato per il tipo di gomme che ho usato e per il tipo di prove che stavo facendo.”

SUZUKI, SEMPRE UN PICCOLO PASSO IN AVANTI…

Davide Brivio – Team Manager: “E’ stata una bella giornata… Pur avendo un ritardo alla partenza a causa delle condizioni della pista, abbiamo avuto solo poche ore per provare. Abbiamo testato molte cose che si sono rivelate efficaci, e Andrea ha fatto un ottimo lavoro, un tempo incredibile. Naturalmente dobbiamo ancora lavorare molto, ma sono contento questa volta; anche se è solo un singolo giro siamo stati nella top five per l’intera sessione.

Ancora più importante, questa volta è la prova che ci sia già un buon feeling tra Andrea e la moto, questo significa che quando il momento di spingere arriverà sarà già in grado di farlo. Ora dobbiamo lavorare su molti aspetti a preparare la consistenza per la gara, quindi abbiamo bisogno di lavorare su pneumatici, sospensioni, elettronica, molte cose. Ma questo è un buon segno. Alex, ha fatto progressi molto positivi, ed è già andato sotto 2’00, sta migliorando sempre di più e sente la moto sempre di più e alla fine si diverte. Oggi abbiamo potuto testare più a fondo le nuove specifiche del motore, fare paragoni con quello vecchio, e anche provare una nuova forcella Ohlins che ha fornito, elemento che Andrea ha dimostrato di apprezzare. “

Andrea Iannone, 1° tempo: “Sono molto contento oggi… Nei primi run abbiamo iniziato con alcune configurazioni che non mi hanno fanno sentire totalmente a mio agio, quindi quando abbiamo provato alcune modifiche, ho trovato molta più fiducia ed i tempi sul giro sono migliorati. Non erano cambiamenti radicali, più piccoli miglioramenti, ma hanno dimostrato di essere molto efficaci. Stiamo lavorando molto, sto trovando un ottimo feeling con la mia squadra, stanno lavorando molto duro e molto professionalmente e e questo mi dà un atteggiamento positivo che mi permette di guidare con fiducia. Oggi è il risultato di questo, abbiamo migliorato molto da ieri ed è importante per noi”.

Alex Rins, 13° tempo: “Oggi non siamo riusciti a guidare tanto la mattina a causa delle condizioni della pista. Abbiamo aspettato che la pista si asciugasse ma nel complesso sono molto contento, abbiamo migliorato molto rispetto a ieri nel capire come funziona la moto, le sospensioni e le altre cose, abbiamo fatto un grande passo soprattutto in frenata. A poco a poco ho preso la fiducia necessaria per frenare forte in curva e abbiamo migliorato tanto. Credo che potremo migliorare passo dopo passo con la moto solo facendo più chilometri…”

COSI’ OGGI NEL DAY TWO DI SEPANG

  1. IANNONE, Andrea – Team SUZUKI ECSTAR – 1:59.452
  2. VIÑALES, Maverick – Movistar Yamaha MotoGP – 1:59.858 +0.406
  3. BAUTISTA, Alvaro – Pull&Bear Aspar Team – 2:00.218 +0.766
  4. ROSSI, Valentino – Movistar Yamaha MotoGP – 2:00.254 +0.802
  5. ZARCO, Johann – Monster Yamaha Tech 3 – 2:00.343 +0.891
  6. BARBERA, Hector – Avintia Racing – 2:00.351 +0.899
  7. DOVIZIOSO, Andrea – Ducati Team – 2:00.441 +0.989
  8. LORENZO, Jorge – Ducati Team – 2:00.484 +1.032
  9. FOLGER, Jonas – Monster Yamaha Tech 3 – 2:00.495 +1.043
  10. MARQUEZ, Marc – Repsol Honda Team – 2:00.531 +1.079
  11. ESPARGARO, Aleix – Aprilia Racing Team Gresini – 2:00.609 +1.157
  12. CRUTCHLOW, Cal – LCR Honda – 2:00.692 +1.240
  13. RINS, Alex – Team SUZUKI ECSTAR – 2:00.877 +1.425
  14. PEDROSA, Dani – Repsol Honda Team – 2:00.886 +1.434
  15. REDDING, Scott – Octo Pramac Racing – 2:00.972 +1.520
  16. ABRAHAM, Karel – Pull&Bear Aspar Team – 2:00.981 +1.529
  17. PETRUCCI, Danilo – Octo Pramac Racing – 2:01.124 +1.672
  18. BAZ, Loris – Avintia Racing – 2:01.227 +1.775
  19. PIRRO, Michele – Ducati Test Team – 2:01.383 +1.931
  20. ESPARGARO, Pol – Red Bull KTM Factory Racing – 2:01.525 +2.073
  21. MILLER, Jack – Team EG 0,0 Marc VDS – 2:01.557 +2.105
  22. LOWES, Sam – Aprilia Racing Team Gresini – 2:02.058 +2.606
  23. RABAT, Tito – Team EG 0,0 Marc VDS – 2:02.190 +2.738
  24. TSUDA, Takuya – Suzuki Test Team – 2:02.266 +2.814
  25. SMITH, Bradley – Red Bull KTM Factory Racing – 2:02.517 +3.065
  26. NAKASUGA, Katsuyuki – Yamaha Factory Racing – 2:02.893 +3.441
  27. NOZANE, Kohta – Yamaha Factory Racing – 2:03.052 +3.600