VIDEO: CIRCUITO CITTADINO EUR FORMULA E

1951 0

21 curve, ecco il tracciato Formula E all’EUR: “E’ un tracciato unico che esalta le qualità di guida, spiega Bisignani, ed i tifosi più veloci al simulatore potranno sfidare in gara i nostri piloti…”

A una settimana dalla tappa italiana del Campionato ABB FIA Formula E, con 20 monoposto elettriche al via e per la prima volta nella Capitale, è stato realizzato il primo test simulato del circuito cittadino dell’Eur.  Il giro di pista non ha che aumentato la già forte attesa per uno dei circuiti più lunghi e complessi del campionato dove si disputeranno 33 giri. Le sue 21 curve e 2.860 metri, con continui sali e scendi richiederanno uno studio attento da parte di tutti i piloti in gara.

Renato Bisignani, Direttore Comunicazione Formula E: “Il circuito cittadino dell’Eur sarà una sfida emozionante per i nostri piloti, che affronteranno curve più lente e tecniche, insieme ad altre più veloci, in grado di esaltare le qualità della loro guida. Una combinazione di elementi che darà vita ad un tracciato unico nel suo genere, in uno degli scenari più suggestivi di tutto il nostro campionato e che solo Roma è in grado di offrire. Siamo molto curiosi di sapere cosa ne penseranno i nostri piloti ma anche i nostri tifosi che nell’Allianz E-Village potranno provare il circuito sui nostri simulatori di guida. I quattro tifosi che avranno segnato i tempi più veloci potranno sfidare in una gara al simulatore quattro dei nostri piloti.” 

Ecco il percorso dei 21 giri della Formula E

Le 20 vetture partiranno da Piazza Marconi, proprio a ridosso del celebre Obelisco, prima di proseguire su Via Cristoforo Colombo e sfrecciare attorno al Roma Convention Center, dove la pista si restringerà e metterà ancora di più alla prova le doti dei piloti.

Seguirà una doppia chicane che rallenterà leggermente la corsa prima di percorrere il circuito attorno al Palazzo dei Congressi. In questo tratto di circuito più ampio, le vetture prenderanno grande velocità arrivando ad una curva veloce in discesa lungo il parco del Ninfeo e il Luneur Park, prima di risalire in direzione del Palazzo della Civita’ Italiana e ricongiungersi con una ultima chicane su Via Cristoforo Colombo.  Sale l’attesa quindi e sale verticalmente l’adrenalina ma è ormai questione di pochi giorni e pochissime ore…

 

 

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”