Arriva la gamma Beta Enduro RR Racing 2022. Modifiche sulla 300 e 200 cc mentre sulle 4T arriva il controllo di trazione. Super ciclistica con la forcella Kayaba

La gamma Beta Enduro RR Racing 2022 è pronta all’uso! I tecnici di Rignano sull’Arno, si sono concentrati molto sulla ciclistica ma pure sui motori 2 e 4T, senza tralasciare ergonomia, estetica e funzionalità. Parole chiave nell’Enduro di ogni livello e difficoltà.

 Beta-gamma-RR-Racing-2022-performancemag.it-2021

La gamma Racing Beta, nasce per i più esigenti, che siano amatori o piloti. Per i M.Y. 2022 sono state quindi apportate modifiche interessanti dalla 125 2T alla potente 480 4T.

 Beta-gamma-RR-Racing-2022-performancemag.it-2021

La gamma Racing, le novità 2022

L’intero “lotto enduro RR” Beta beneficia di modifiche quindi: elencando le novità, scopriamo il perno ruota ad estrazione rapida, i paramani Vertigo, le coperture Metzeler, le pedane poggiapiedi in ergal, la corona con anima in alluminio anodizzato e dentatura in acciaio di ZF.

Ed ancora, la sella racing con taschino blu, le leve cambio e freno posteriore in anodizzato nero, mentre l’anodizzazione rossa è per per tappo olio cambio, tappo olio motore e tappo filtro olio.

Ci sono nuove grafiche con adesivi anch’essi di colore rosso collocati sui cerchi ruota, mentre il tendicatena è in ergal anodizzato rosso.

 Beta-gamma-RR-Racing-2022-performancemag.it-2021

Uno sguardo alla ciclistica 2022

La forcella rimane la Kayaba AOS a cartuccia chiusa da 48 mm, già vista sulle versione 2021.

Presenta parti interne anodizzate al fine di ridurre l’attrito senza dimenticare la regolazioni per compressione, estensione e ritorno sempre più “raffinate”. Il miglior controllo del primo tratto di corsa è essenziale per il pilota sia a livello di feeling che di confort.

Per ogni cilindrata modifiche dedicate

Sulle 2T continua la “rinuncia” al miscelatore automatico, utile invece sulla gamma RR per chi pratica un enduro amatoriale. Beta quindi desidera alleggerire le moto a fronte del pre-mix olio/benzina, soluzione unicamente racing.

La RR 300 2T monta un nuovo cilindro modificato nei diagrammi della distribuzione, relativamente a scarico e travaso mentre la valvola di scarico è stata regolata diversamente dal modello 2021. E quindi anche il profilo della testata varia in relazione alla modifica dei diagrammi.

 Beta-gamma-RR-Racing-2022-performancemag.it-2021

C’è un nuovo design della camera con incremento del rapporto di compressione per performance ora più “audaci”. Sulla valvola di scarico varia il K della molla ed il sistema di regolazione con ovvia modifica dell’anticipo accensione.

Sulla RR 200 nuovi interventi sulla testa ed anche qui modifica della molla relativa alla valvola di scarico che ora è singola e non più doppia. Ne beneficia il tiro ai regimi medio-alti.

 Beta-gamma-RR-Racing-2022-performancemag.it-2021

Arriva il controllo di trazione sulle 4T

Nulla cambia sulle già potente motorizzazione Beta 4T. Arriva però, per la prima volta, il controllo di trazione al fine di sfruttare al meglio le caratteristiche dei 4T. I

Il TC è ovviamente disinseribile anche in movimento ed avviene per mezzo di un piccolo pulsante sistemato tra cannotto e serbatoio carburante. Lo stesso pulsante ingloba quindi il TC e le mappe motore, ma con due indicatori LED separati.

Articolo precedenteNISSAN JUKE ENIGMA, SCELTA DI CARATTERE
Articolo successivoHONDA e, SGUARDO DENTRO AL FUTURO
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”