Benelli mostra in questo video il proprio Centro Stile, tanti giovani che con capacità e passione disegnano le moto di domani puntano sulla creatività

Benelli apre le porte del Centro Stile Benelli con un video-viaggio alla scoperta del reparto dove nasce la creatività allo stato puro che poi, con capacità e passione, si trasforma in prodotti capaci di conquistare il mondo due ruote.

Pesaro è la sede storica della Casa del Leoncino. Proprio tra queste mura, dal 2015, una squadra di talentuosi designer dà vita alle creazioni del marchio, caratterizzate da un tratto unico ed inconfondibile. Qui nasce la gamma Leoncino, nel segno della tradizione e della storia centenaria della Casa di Pesaro, dove ha preso forma anche la nuova Leoncino 800.

“Conoscere la nostra storia ci aiuta a disegnare il nostro domani – spiega Stefano Casanova, responsabile Centro Stile Benelli –. Questo per noi è grande fonte di ispirazione ma anche una grande responsabilità: molte delle moto realizzate sinora sono rimaste vere e proprie icone e ci guidano nel descrivere il nuovo linguaggio estetico formale che ci porterà nel futuro”. E sulla gamma Leoncino aggiunge: “L’obiettivo è far incontrare l’eleganza e la atemporalità dell’età classica con la potenza e la dinamicità del mondo moderno. Questa è anche l’essenza del codice estetico di Benelli”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteRENAULT ZOE VS LITTLEBOARD X
Articolo successivoCIV MINIMOTO: SUPERMARTIN A FERRARA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”