Primo successo stagionale per Kiara Fontanesi, che vince il suo primo GP della stagione 2013 su un terreno olandese davvero difficile…

Kiara Fontanesi ha fatto suo il primo Gran Premio dell’anno a Valkenswaard, firmando la prima doppietta al termine di due gare perfette. La Campionessa del Mondo, che ha gareggiato su una pista resa dura dal freddo intenso, è stata perfetta in Gara1 e fantastica in Gaara 2, disputata il lunedì mattina con temperature molto rigide.

Se la domenica sera, nella prima manche, ha vinto senza problemi, nella seconda ha recuperato, lottato e vinto grazie a una condotta di gara aggressiva, come nel suo stile. Il mondiale è iniziato bene quindi, con la Fontanesi che ha confermato di essere la numero 1 e punto di riferimento della categoria: ora comanda a punteggio pieno la classifica.

“La prima manche è andata benissimo, ha commentato Kiara,. sono partita bene e ho imposto il mio ritmo, riuscendo così a staccare le avversarie. Nella manche di qualifica non era andata benissimo e così sono partita motivata più che mai. Ci tenevo a vincere la prima manche perché era la prima gara vera e propria dopo l’incidente di San Severino e dunque l’ultima gara del mondiale corsa è stata quella in Inghilterra. Nei giorni precedenti Valkenswaard ero un po’ tesa e così vincere mi ha dato una grande soddisfazione e fiducia.

Nella seconda manche sono partita male e ho dovuto recuperare.  Avevo un passo migliore della Kane, ma lei ha rintuzzato vari attacchi Poi una volta passata, mi sono lanciata all’inseguimento della Rutledge e a due giri dalla fine sono riuscita a passarla. È stata una gara intensa. Una bella bagarre e soprattutto la pista era diversa dal giorno prima. Era dura e a tratti più morbida quindi molto particolare e scivolosa. Così non ho voluto esagerare e ho dato tutto nel finale. Sono contentissima di avere fatto doppietta.  Ci tenevo tantissimo a iniziare nel miglior modo il 2013. La mia Yamaha andava benissimo e ringrazio tutti”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROVA: AUDI A6 ALLROAD
Articolo successivoTONY CAIROLI, VITTORIA OLANDESE
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”