Marc Marquez è stato visitato a Barcellona dopo il grande spavento di venerdì scorso… Marc sta bene ed è pronto per il GP di Catalogna…

Marc Marquez, che ha subito un incidente importante lo scorsi Venerdì nel corso delle prove pre GP del Mugello. Ora Marc è tornato a casa a Barcellona dove è stato visitato dal dottor Xavier Mir che ha confermato la diagnosi iniziale ma, soprattutto che non ci siano state altre lesioni.

Lo stesso Dr. Xavier Mir, Direttore del Dipartimento di Microchirurgia e Chirurgia, ha studiato nel dettaglio il danno che è stato esaminato venerdì scorso, ed ora è stato in grado di confermare le buone condizioni del pilota Repsol Honda.

“Dopo il primo esame che abbiamo effettuato su Marc al Mugello, dove ha subito una prima radiografia, non eravamo convinti circa la condizione della sua spalla destra. Oggi abbiamo svolto alcuni  esami ai raggi X molto più dettagliati raggi X, che confermano che l’infortunio al punto superiore del suo omero è minimo.

E visto che tali lesioni possono compromettere la condizione dei tendini della spalla, gli abbiamo fatto una ecografia Doppler. Questo quindi,  esclude qualsiasi rottura dei tendini. Ora Marc ha una piccola infiammazione dei tendini, ma questo è qualcosa che può essere trattata in pochi giorni con la fisioterapia. I progressi nelle 24 ore dopo l’infortunio sono stati molto buoni. All’inizio ha avuto qualche difficoltà ad alzare il braccio, ma questo ora è migliorato. Ora ha solo alcune problemini  lateralmente, situazione che con la fisioterapia sarà completamente recuperata, perfettamente in tempo per il Gran Premio di Catalogna”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROVA: AUDI Q3, OVUNQUE CON STILE…
Articolo successivoMT-09: LA NUOVA SS TRE CILINDRI YAMAHA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”