Dani Pedrosa velocissimo nella sua sessione FP2, mentre il leader classifica Marc Marquez ha chiuso la giornata al secondo posto…

Lo scorso anno, qui a Sepang fu proprio Dani Pedrosa a vincere: più veloce al mattino di ieri, nel pomeriggio ha migliorato il suo tempo da 0.675 secondi con un crono di 2’00.554 (a 0,22 dalla pole di Lorenzo nel 2012 ) al 12 ° giro sui 17 percorsi.

Un tempo davvero incredibile impressionante. Il compagno di squadra Marc , secondo nella FP1 della mattina , ha tolto ben mezzo secondo sul suo tempo della mattina con  2.01.087 al giro 8 dei 17 percorsi Queste prime libere di Sepang però sono stata occasione per ricordare con un pensiero verso la famiglia e gli amici di Marco Simoncelli al secondo anniversario della sua scomparsa prematura durante il Gran Premio della Malesia nel 2011.

“Oggi è andata bene, abbiamo avuto due sessioni e sono stato in grado di guidare in condizioni di asciutto sia di mattina e di pomeriggio – ha detto Dani Pedrosa, 1° con 2’00.554 – . Nella seconda sessione sembrava che la pista sarebbe stato bagnato dopo una breve pioggia tra le FP1 e la FP2 , ma è si asciugata velocemente e quindi siamo stati in grado di continuare a lavorare sulle nostre configurazioni . Quando mi sono seduto sulla moto ho accusato un bel po’ di dolore… Vedremo se qualche antinfiammatori potrà contribuire alleviare il problema . Potremmo anche aggiungere un piccolo cuscino sotto la tuta, in modo da assorbire gli urti che si innescano quando si guida “

“Siamo venuti qui prima in prima dell’inizio stagione –  ha spiegato Marquez, 2° con un tempo di 2’01.087 – , quando avevo guidato poco una MotoGP…  E’ stato interessante confrontare di nuovo le cose in così tanti giri e chilometri! Mi sono sentito a mio agio e questo per me è importante, specie quando si cerca di essere concentrati ad ogni giro . Sul giro singolo siamo mezzo secondo dietro a Dani, molto qui a Sepang , ma il nostro distacco, non è poi troppo lontano . Dobbiamo spingere al massimo quiindi… Speravo di essere più costante , ma ho avuto alcuni problemi con la frenata, problema poi risoltolo. Dobbiamo ancora migliorare alcune cose , ma mi sono reso conto che siamo veloci…”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: HAYDEN & DOVI SODDISFATTI A SEPANG
Articolo successivoMOTO GP: ROSSI 4°TEMPO, PROBLEMI PER LORENZO
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”