Ancora una giornata di risultati per RMU Moto: Tony Arbolino si laurea al Mugello Campione Italiano nella PreGP 125 cc…

Tony Arbolino, piccolo pilota di Garbagnate milanese alla sua prima stagione nella ottavo di litro, si è laureato ieri Campione italiano PreGP 125 cc con una gara di anticipo. Arbolino che partiva con il secondo miglior tempo, dietro alla RMU PM3 250 cc di Nicolò Bulega, è stato ancora una volta imprendibile.  Nella classe 250 cc 4 tempi che corre insieme alla 125 cc, il primo al traguardo è stato Nicolò Bulega con una RMU Clienti, davanti a Zanotti (RMU) e a Bassani (Moriwaki).

Quarto il romano Gabriele Ruju con la RMU PM3 ufficiale, un po’ in difficoltà nelle ripartenze del grande e affascinante Autodromo toscano. Gabriele potrà sfruttare l’esperienza accumulata nell’ultima gara di Campionato ancora la Mugello , dove Nicolò Bulega che ora è secondo in classifica tenterà di conquistare il titolo delle 4 tempi, dopo quello formidabile di un anno fa.

“Ieri è stata una giornata di gioia e soddisfazione incredibile, ha dichiarato Ramona Gattamelati Team Co Ordinator RMU: “Siamo ancora una volta Campioni Italiani e questo è un titolo che ci inorgoglisce ancor di più di quello di un anno fa , perchè partivamo con un pilota debuttante assoluto sulle ruote alte, che sulla carta poteva ambire ad essere tutt’al più il Rookie of the Year, magari entrando nella top five. invece grazie al suo talento, alla bontà delle nostre moto che sono riconosciute e ci vengono richeste da piloti di tutto il mondo abbiamo vinto ancora. La PreGP di quest’anno, organizzata dalla Federmoto, si è confermata come uno tra i più bei Campionati d’Europa, con 35 piloti al via e 6 Costruttori impegnati in maniera ufficiale, team professionali come quello fondato da Paolo Simoncelli. Grazie a questo spettacolo, il prossimo anno la PreGp entrerà a far parte del CIV, massima espressione del motociclismo nazionale. Avere vinto in questo modo è veramente una soddisfazione enorme. Ringrazio Tony, i meccanici e i tecnici che lavorano in maniera fomidabile e mettono in pista moto che non si fermano mai, la TM di Pesaro per i motori e la FGS per il reparto sospensioni. Ora manca solo la ciliegina finale, il 6 ottobre Nicolò Bulega può vincere al Mugello anche il titolo della 250 cc con una nostra moto per coronare un Campionato che è già bellissimo”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteINTERVISTA: DENNIS FOGGIA ED IL CEV
Articolo successivoDESERT LOGIC TUNISIA 2013, LADIES FIRST
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”