Marc Marquez e Jorge Lorenzo: il Dream Team Honda Repsol 2019 ha valori altissimi ed un sacco di vittorie Honda alle spalle, un Team unico presentato a Madrid a Casa Repsol. Ed il 7 marzo inizia la MotoGP

Fa strano vederli insieme, con la stessa livrea, gli stessi colori. Fa strano perché Marquez quanto Lorenzo sono due piloti tosti, determinati e che, soprattutto, hanno vinto tantissimo. Sorprende questo “dream team” HRC: sorprende per la forza che dimostra in ogni gara e campionato, sorprende per l’abilità dei tecnici Honda, sorprende per l’idea di famiglia, idea che ogni pilota che arriva esprime perché si sente a casa.

Si lotta tutti insieme. Si studia tutti insieme così come di progredisce tutti insieme. E poi si vince. Come ha fatto Marc Marquez quest’anno… Jorge Lorenzo certo non ha iniziato al meglio questa avventura Honda: fratturato, poi operato subito e ieri sul palco Repsol dov’è stata presentata la squadra 2019.

Pronostici 2019? Meglio astenersi

Pronostici meglio non farne se non per come sarà questo “rapporto familiare” tra i due piloti: Jorge sa di avere tra le mani il top della MotoGP ma sa pure che Marquez non cede mai e non gli regalerà nulla quest’anno. Credo che però Lorenzo sia ben cosciente del fatto che correrà in sella ad un Honda a cui tutto si può chiedere. Arriva dall’esperienza Ducati, tutto sommato buona anche se è stato ascoltato troppo tardi a mio avviso e questo lo ha visto perdurare troppo nella fase di apprendimento della moto e non certo per “incapacità” ma, piuttosto, per non essere stato ascoltato più attentamente.

Quindi da questa “coppia magica” potremo aspettarci proprio di tutto. Sono due campioni, due piloti fortissimi, due che non mollano. Bisognerà solo capire quanto Lorenzo “subisca” quella macchina da guerra chiamata Marc Marquez.

Un anniversario da sogno: 25° anni di Honda Repsol

A Madrid quindi è stata svelata la livrea del Team Repsol Honda 2019, ovvero la grande coppia Marc Márquez e Jorge Lorenzo che si troveranno a duellare per tutta la stagione 2019. Anche i due spagnoli si sono uniti alle leggende del Team Repsol Honda quali Mick Doohan e Alex Crivillé, insieme per celebrare il 25° anniversario del Repsol Honda Team.

Questa festa grande per i due Campioni del Mondo nel quartier generale della Repsol a Madrid per svelare la livrea 2019. Dopo aver vinto 8 degli ultimi 9 Campionati del Mondo nella classe regina, Marc Márquez e Jorge Lorenzo formano oggi un team perfetto per celebrare il 25° anniversario del binomio HRC e Repsol.

I piloti sono stati raggiunti sul palco da Tetsuhiro Kuwata, direttore Honda Racing Corporation (HRC) e Antonio Brufau, CEO di Repsol, che hanno sottolineato i loro piani. Presenti anche Carmelo Ezpleta, CEO di Dorna e Begoña Elices, direttore generale delle comunicazioni e membro del consiglio di amministrazione di Repsol.

Dai “tempi” della Honda NSR500 di Doohan e Crivillé fino all’attuale RC213V di Márquez e ora Lorenzo, le moto HRC hanno conquistato 168 vittorie nella classe regina, 14 Campionati del mondo, 427 podi, 182 giri più veloci e 177 pole position; insieme a Repsol quindi, formano non solo l’abbinamento più iconico nei Gran Premi, ma anche il più riuscito.

Nel fine settimana 7/10 marzo la prima gara in Qatar della MotoGP 2019

Ma tra poco s’inizierà a fare sul serio: Marc Marquez inizierà ora i suoi ultimi preparativi per i test di Sepang Test (6 – 8 febbraio) dove debutterà in sella alla RC213V con la livrea 2019 in pista. Nel frattempo, dall’altra parte del box, Jorge Lorenzo è pronto per iniziare un’intensa terapia fisica per essere il più a punto possibile per i prossimi Test del Qatar (23-25 ​​febbraio), dove nel fine settimana 7/10 marzo inizierà di fatto la stagione 2019…

Marc Marquez: “È un privilegio far parte della famiglia Repsol Honda. Quando ero giovanissimo guardavo le gare dal divano di casa mia e volevo essere qui con questi colori. È stato un privilegio iniziare a collaborare con Repsol e loro mi hanno supportato nel Campionato Spagnolo e, in seguito, tutto si è esteso nel Campionato del Mondo ed ora sono qui, cercando di aiutare Repsol e Honda a vincere più titoli possibili, rendendo la loro storia ancora più vincente. Quando ero in Moto2, sapevo di voler correre per Repsol Honda e volevo vincere il titolo della MotoGP.

Ecco perché, quando i giornalisti mi chiedono se cambierò squadra, penso: perché dovrei cambiare se sono già parte di questo incredibile team? Qui siamo una famiglia, il rapporto con Repsol e Honda è fantastico e questo è qualcosa di molto importante per raggiungere i nostri obiettivi, anno dopo anno. Spero che entro la fine del 2019 potremo festeggiare qualcosa di bello insieme”

Jorge Lorenzo: “Repsol Honda è su un livello diverso sotto tutti i punti di vista, l’ho potuto scoprire nel corso dei test di Valencia, quando avevo molte persone intorno a me che ascoltavano quello che stavo dicendo: è un sogno per ogni pilota far parte di questo team. Sono molto esigente con me stesso e cerco sempre di ottenere il meglio da ogni situazione, voglio ripagare la squadra per tutta la fiducia che mi hanno dato e farlo con buoni risultati.

Sono molto orgoglioso di essere in una squadra con tante vittorie e molta storia come Repsol Honda, mi piace molto la moto, gira molto bene ed è molto docile, inoltre il team mi ha dato un caloroso benvenuto fin dal mio primo giorno qui. Il mio obiettivo principale per il 2019 è, prima di tutto, recuperare il cento per cento e essere in grado di dimostrare in pista che siamo davvero il Dream Team di cui tutta la gente parla”.

Tetsuhiro Kuwata Direttore HRC: “Repsol e Honda hanno lavorato insieme per 25 anni, al fine di per raggiungere l’eccellenza, per i nostri clienti, per i nostri fan e per i nostri piloti. In questo lungo periodo abbiamo mantenuto la determinazione e l’obiettivo di migliorare i nostri prodotti, alzando il livello di volta in volta. E, anno dopo anno, ci stiamo avvicinando e stiamo inseguendo costantemente i nostri sogni di un prodotto sempre migliore. Oggi siamo felici di rivelare il nuovo team Repsol Honda con due piloti che hanno dimostrato l’eccellenza in tutte le categorie. Il team Repsol Honda è sempre alla ricerca di questa eccellenza, è nostro dovere dare ai piloti il ​​meglio che possiamo, e crediamo che non ci sia una combinazione migliore di Repsol e Honda per questo compito.”