I due rider Honda hanno effettuato un programma di test, con prove su elettronica per migliorare accelerazione in uscita di curva, un nuovo telaio ed un nuovo scarico…

Marc ha trovato alcuni aspetti positivi ed i dati raccolti che gli ingegneri HRC valuteranno serviranno per costruire le prossime gare. Dani aveva già provato il nuovo telaio e aveva corso con quello ma ieri ha continuato a effettuare alcune prove di confronto.

honda ha provato un nuovo scarico nei test di ieri
honda ha provato un nuovo scarico nei test di ieri

Entrambi i piloti però sono incappati in piccoli incidenti, Dani alla curva 2, Marc più tardi nel pomeriggio alla curva 5. Nessuna conseguenza per i piloti coinvolti, e quindi erano preventer di è stato possibile continuare il test anche con una nuova copertura Michelin

marc marquez
marc marquez

Marc Marquez, 1’45.029 77 giri

“Oggi ho provato un sacco di cose tra cui un telaio e alcune soluzioni di elettronica, e in generale, abbiamo fatto un piccolo passo in avanti oggi. È sempre utile raccogliere un sacco di informazioni in un test, che possono aiutare ad andare avanti in futuro. Con quello che abbiamo imparato oggi, Honda sarà in grado di effettuare un’attenta analisi e applicarla al nuovo telaio. Il telaio che ho provato oggi era meglio in alcune parti della pista, ma in altre non è del tutto adatto al mio stile, quindi dobbiamo continuare a lavorare”.

dani pedrosa
dani pedrosa

Dani Pedrosa, 1’45.379 39 giri

“Abbiamo testato varie cose oggi, soprattutto con il telaio e alcune strategie per l’elettronica e del motore per migliorare aumentare le nostra accelerazione in uscite di curva. Alcune cose che abbiamo provato hanno funzionato bene e altre ancora non erano buone come previsto, ma ci hanno dato più idee… Cercheremo di continuare a lavorare con il futuro ed ora stiamo cercando di pensare alla prossima gara ad Assen. Cercheremo di utilizzare alcuni dei feedback che abbiamo appreso dal test di oggi, per vedere se funzioneranno su quella pista e nei prossimi circuiti. Purtroppo ho avuto un incidente a mezzogiorno che mi ha permesso di continuare solo test con una moto…”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteAPRILIA TORNA IN PISTA A BARCELLONA
Articolo successivoTHE MASTER CAMP A TAVULLIA PER 5 RIDER ASIATICI…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”