Sin dal debutto del concept della MV Agusta Superveloce 800, lo stile Neo Retro Superbike della sportiva di Schiranna ha catalizzato l’attenzione del pubblico

Il successo di questo modello si è tramutato in un ingente quantità di ordinazioni da parte dei clienti, segnando un passo cruciale nella riapertura dello stabilimento Varesino dopo il lockdown.

performancemag.it2020-MV-Agusta

Un avvenimento che ha valso alla Superveloce 800 anche una rivisitazione delle scelte estetiche, offrendo ai clienti delle soluzioni di colore attraenti e di grande stile. Per selezionare le colorazioni più accattivanti, i designer dell’azienda hanno fatto appello ai critici più severi e appassionati: gli stessi fan di MV Agusta nel mondo.

performancemag.it2020-MV-Agusta

La prima variante si basa sui due colori classici MV Agusta, Rosso Ago e Argento Ago, che si rifanno al passato agonistico della casa. I cerchi oro e i dettagli ispirati al mondo delle corse evocano le purosangue leggendarie che hanno dominato i circuiti per decenni, creando quel tocco particolare che distingue la Superveloce 800 da una semplice moto di serie.

performancemag.it2020-MV-Agusta

La seconda proposta utilizza le colorazioni Nero Carbon Met. e Grigio Scuro Met. Opaco con dettagli in oro per un effetto sofisticato e sobrio che evoca i circuiti di Formula 1 degli anni ’70. Un’alternativa di grande eleganza alle livree classiche MV Agusta.

performancemag.it2020-MV-Agusta

Adrian Morton, Design Director presso il Centro Ricerche CRC di MV Agusta, conferma l’approccio customer-oriented

“A seguito della presentazione della Superveloce 800 a Milano, abbiamo raccolto molti feedback sia dal pubblico sia dagli importatori e abbiamo deciso di creare due nuove colorazioni, entrambe declinate su un telaio color oro, che esaltassero il tema neo-retro e l’eleganza delle linee, per sottolineare i valori del marchio.”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteDUCATI: LA SCRAMBLER DEL FUTURO
Articolo successivoDUCATI E MT DISTRIBUTION, NEW MOBILITY
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”