Domenica si corre al Mugello, patria della pattuglia italiana con Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso in testa ma sarà sfida apertissima con Lorenzo, Pedrosa, Marquez e Iannone che non si faranno sfuggire un pezzo della grande gara italiana…

Mugello in arrivo, Mugello per la grande folla, Mugello perchè sarà una gara grande e spettacolare, da brivido, vista anche lo stato attuale della classifica iridata, con Valentino Rossi leader del Mondiale, lascia poco spazio al gioco degli altri mentre il ritrovato Jorge Lorenzo certo, a guardare non starà e sa di poter far bene: Mugello che piace anche a lui quindi, e per questo motivo sarà guerra totale e senza – badate bene – esclusione di colpi..

MotoGP 2015, lo spettacolare circuito del Mugello
MotoGP 2015, lo spettacolare circuito del Mugello

E poi c’è il “tema” Ducati, con Dovizioso e Iannone già eccitati per la gara di domenica prossima: saranno tanti, immensi i Ducatisti che intaseranno le vie del mitico Mugello, sede storica di epiche battaglie e grandi emozioni racing. Ed ancora, Marc Marquez, solitario, solo quarto in classifica al momento ma che, certamente, si giocherà il suo magico jolly, di questo statene certi e, magari, Dani Pedrosa potrà riscattarsi dalla gara di Le Mans.

MotoGP 2015, Valentino Rossi a Le Mans mantiene il ruolo leader classifica
MotoGP 2015, Valentino Rossi a Le Mans mantiene il ruolo leader classifica

Non mancheranno all’appello Aprilia e Suzuki, le new entry del Motomondiale 2015: Aprilia porterà  debutto il cambio seamless mentre Suzuki – rispettivamente al 9° e 10° posto della classifica con Espargaro e Vinales – si prepara all’appuntamento italiano con alcune novità. (https://www.youtube.com/watch?v=_Hits-OHInQ) – Questo il video ufficiale del Round 4 legato al GP di Spagna…intanto.

MotoGP 2015, Maverick Vnales, Suzuki
MotoGP 2015, Maverick Vnales, Suzuki

DUCATI: tutti aspettano il podio e la vittoria della GP15…

Per i due piloti del Ducati Team sarà un appuntamento particolare, visto che si tratta della gara di casa per la “rossa di Borgo Panigale” e che, come sempre, è prevista la presenza di tantissimi tifosi sulla Tribuna Ducati al Correntaio.

MotoGP 2015, Mugello, Andrea Dovizioso attualmente terzo in classifica iridata
MotoGP 2015, Mugello, Andrea Dovizioso attualmente terzo in classifica iridata

Prima di tutto parliamo di Andrea Iannone: nei giorni scorsi il pilota di Vasto è stato sottoposto ad una risonanza magnetica che ha purtroppo evidenziato una microfrattura alla testa dell’omero e di conseguenza Iannone affronterà  la gara del Mugello con un’incognita riguardo alle sue condizioni fisiche. Ma al Mugello sarà presente anche Michele Pirro, pilota collaudatore del Ducati Test Team, iscritto come wild-card per la prima volta in questa stagione, con una terza Desmosedici GP15. E poi Andrea Dovizioso, terzo in classifica iridata, passista, veloce e che al Mugello affilerà le armi in sella alla sua GP15.

MotoGP 2015, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, tutto per tutto al Mugello...
MotoGP 2015, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, tutto per tutto al Mugello...

Andrea Dovizioso: “Credo che al Mugello potremo essere competitivi perché recentemente abbiamo fatto dei test su questa pista e siamo stati veloci. In più c’è tanta motivazione nella squadra: siamo al Mugello ed è la gara di casa per Ducati, e quindi abbiamo tutti uno stimolo in più per far bene. Nell’ultima gara ci è però mancato ancora qualcosa e quindi dovremo continuare a lavorare con impegno durante il weekend.”

MotoGP 2015, Andrea Iannone correrà al Mugello non in perfette condizoni
MotoGP 2015, Andrea Iannone correrà al Mugello non in perfette condizoni

Andrea Iannone: “Sicuramente domenica correrò al Mugello ma difficilmente sarò al 100% delle condizioni fisiche. Da un paio di giorni avevo smesso di prendere gli antidolorifici e ieri sono stato sottoposto ad una risonanza magnetica. Purtroppo mi hanno trovato una microfrattura alla testa dell’omero, e sinceramente è stata una brutta sorpresa. L’edema mi provoca ancora molto dolore e sto continuando a fare terapia laser per cercare di farlo assorbire prima possibile. Comunque stringerò i denti come ho fatto a Le Mans, perché è troppo importante per me e per Ducati fare una bella gara davanti al pubblico del Mugello.”

Michele Pirro:  “Sono molto contento di fare la prima wild card di quest’anno al Mugello, ed è anche una grande emozione per me correre per la prima volta con la GP15. In cinque gare la nuova Desmosedici ha già fatto cinque podi, dimostrando di essere molto competitiva e quindi è una bella responsabilità per me, ma con il Ducati Test Team abbiamo sempre lavorato bene sullo sviluppo della moto e quindi sono fiducioso di poter fare un buon risultato.”

APRILIA: Il nuovo cambio seamless debutta al Mugello sulle Aprilia RS-GP

Lo sviluppo continua: ciclistica e aerodinamica e non solo, per questo Aprilia Racing Team Gresini torna in pista per affrontare uno degli appuntamenti più classici della stagione. E proprio in occasione del Gran Premio di casa la squadra italiana fa debuttare in gara il cambio seamless su entrambe le Aprilia RS-GP di Alvaro Bautista e Marco Melandri.

La nuova trasmissione a innesti continui, attiva anche in scalata, era stata provata con successo da Bautista nei test effettuati lo scorso 4 maggio sul circuito di Jerez; riscontri positivi hanno quindi spinto il Reparto Corse di Noale ad accelerare l’esordio di questa soluzione, che comunque non sarà l’unica novità tecnica a disposizione dei rider Aprilia nel weekend del Mugello.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): “Il Mugello, con tutte le suggestioni della gara di casa, rappresenta un’altra tappa in questa stagione di crescita per Aprilia. Un’occasione particolarmente importante, perché proprio sulla pista toscana faremo debuttare il nostro sistema di cambiata ‘seamless’, che sarà disponibile per entrambi i nostri piloti. La valutazione positiva fornita da Bautista nei test effettuati a Jerez subito dopo il Gran Premio di Spagna ci ha convinto ad accelerare lo sviluppo di questa soluzione e a portarla al più presto in gara. La nuova trasmissione, per quanto importante, non sarà comunque la sola novità in programma: abbiamo approntato diverse modifiche anche sul fronte dell’aerodinamica e della ciclistica, rispetto alla moto che ha iniziato la stagione. Tutto ciò si inserisce nel nostro percorso di crescita che speriamo di portare avanti con successo al Mugello”.

Fausto Gresini (Team Manager): Il Gran Premio d’Italia rappresenta un appuntamento importante, non soltanto perché correremo davanti al pubblico di casa, ma anche perché porteremo in pista molte novità tecniche in diverse aree della moto. I tecnici Aprilia hanno compiuto un grande sforzo per approntare queste evoluzioni: una bella dimostrazione della grande voglia di fare che anima tutto il team e il reparto corse. Ci aspetta un fine settimana di duro lavoro, ma confidiamo che presto questi sforzi verranno premiati con dei bei risultati”.

MotoGP 2015, Mugello, Alvaro Bautista, cambio seamless anche per lui
MotoGP 2015, Mugello, Alvaro Bautista, cambio seamless anche per lui

Alvaro Bautista: “Al Mugello porteremo in pista molte novità tecniche, a partire dal cambio seamless che ho già provato a Jerez ottenendo buoni riscontri, per cui arrivo a questo appuntamento molto motivato. Avremo inoltre a disposizione altri aggiornamenti in diverse aree della moto, per cui sono convinto che potremo fare un bel passo in avanti. Ci aspetta un weekend più impegnativo del solito perché avremo tante cose da provare e poco tempo per farlo, ma siamo pronti a lavorare sodo. Se riusciremo a raggiungere un buon set-up su una pista difficile come quella del Mugello penso che ciò potrà tornarci utile anche nei Gran Premi successivi, quindi sono ansioso di scendere in pista per iniziare a verificare la bontà delle evoluzioni tecniche. Il nostro obiettivo principale rimane come sempre sviluppare la moto, anche se non nascondo che sarebbe bello ottenere un buon risultato in quello che per Aprilia è il  Gran Premio di casa”.

MotoGP 2015, Mugello, Marco Melandri
MotoGP 2015, Mugello, Marco Melandri

Marco Melandri: “L’appuntamento del Mugello è molto sentito da tutti gli italiani, per cui si cerca sempre di ottenere qualcosa in più. Per noi sarà un’altra gara di apprendistato, anche se spero che il nuovo cambio seamless possa portare i vantaggi sperati e di conseguenza consentirci di compiere un passo in avanti. Spero possa rappresentare un nuovo punto di partenza per continuare a crescere, insieme a modifiche alla ciclistica che possano aiutarmi a raggiungere un maggior feeling con la moto”.

YAMAHA: al Mugello con i primi due posti nella classifica del Mondiale 2015

Dopo aver ricevuto nel 2014 il FIM Environment Award, Yamaha Motor Racing riprende la sua posizione come modello di ruolo ambientale nel paddock della MotoGP. Insieme a FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) e L’Autodromo del Mugello, Yamaha Motor Racing ed i suoi partner, incoraggerà il pubblico a farsi coinvolgere in un ruolo attivo ed ambientale oltre che sociale per iniziative sostenibili al fine mantenere le colline del Mugello belle e pulite.

MotoGP 2015, Valentino Rossi sarà protagonista al Mugello...
MotoGP 2015, Valentino Rossi sarà protagonista al Mugello...

Così, dopo il grande successo dello scorso anno, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo continuano a giocare un ruolo importante nel promuovere l’iniziativa “Kiss Mugello” con tutti i fan ed i club coinvolti. Ma Rossi e Lorenzo saranno in pista per proseguire, ancora una volta, il ruolo di Casa leader del Mondiale 2015, con Rossi saldamente capoclassifica della MotoGP 2015. E lui di certo, l’osso non lo mollerà fino all’ultima curva!

Ecco i link dei video relativi all’iniziativa Yamaha: https://www.youtube.com/watch?v=eODVxieThRY – https://www.youtube.com/watch?v=OuKtAaIXZWc

MotoGP 2015, Valentino Rossi a Le Mans
MotoGP 2015, Valentino Rossi a Le Mans

Valentino Rossi: “Il Mugello è una pista molto speciale per me. Ho conquistato alcune vittorie spettacolari qui, molti grandi battaglie e un sacco di bei ricordi. E’ un bellissimo circuito e mi piacerebbe che rimanga così. È per questo che prendo parte al progetto Kiss Mugello, per rendere le persone consapevoli del fatto che abbiamo solo un modo per tenere pulita la pista se lavoriamo tutti insieme. Ma non è solo l’ambiente che merita la nostra attenzione; lo merita la sostenibilità sociale è anche una parte importante del progetto Kiss al Mugello. Quest’anno Mugello e Yamaha hanno organizzato una raccolta fondi per l’Ospedale Meyer di Firenze, così l’ospedale potrà approntare una sala giochi per i bambini ricoverati. La nuova generazione deve essere in grado di godere del mondo, anche con l’acquisto di una camicia e scattando una foto, i fan potranno aiutare. Sarà facile per le persone sostenere questa causa ed insieme potremo dar vita ad un sacco di divertimento al Gran Premio italiano. Arrivo al Mugello come leader in campionato e so di essere in gran forma. Siamo veloci sin dall’inizio della stagione e questo è importante. Mi piace molto il circuito del Mugello, il Gran Premio italiano è sempre un bel weekend, ma anche Jorge ama questa pista…. Jorge ed io cercheremo di mettere le nostre Yamaha di nuovo davanti, ma questa volta spero che sarà in un ordine inverso! A Le Mans ho faticato un po’ ma sono riuscito comunque a prendere il secondo. Al Mugello non dobbiamo commettere errori con la messa a punto della moto, a partire dalle prove libere. Ci impegneremo a fondo fin dal primo giorno per rendere questo un bel weekend. Ci saranno così tante persone in Mugello. Avremo ancora più tifosi in pista già il sabato e sarà una grande gara!”

MotoGP 2015, Mugello, Jorge Lorenzo
MotoGP 2015, Mugello, Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo: “Il programma Kiss Mugello incoraggia le persone ad assumersi la responsabilità… E’ una buona causa e, mantenendo la pista pulita durante e dopo un weekend di Gran Premio, dovrebbe essere cosa comune oltre ad un atto di cortesia. Siamo tutti parte di questo mondo e tutti noi dovremmo aiutarlo insieme. Le persone nel paddock sii prenderanno una cura supplementare con il nostro modo di differenziare e sbarazzarsi dei nostri rifiuti. Questi sono solo piccole modifiche alla nostra normale routine, ma possono fare una grande differenza. La cosa bella del progetto Bacio Mugello  è che chiunque può partecipare ed insieme faremo la differenza. Gli appassionati di automobilismo potranno facilmente aiutare a mantenere il Mugello bello, ed è questo probabilmente il motivo di tanto successo di Kiss Mugello, poi affiancato da quello Cota di Montmelò. Parlando del Mugello, Le Mans è stata la conferma che mi sento più forte e che sono in gran forma. Affermare una seconda vittoria di fila era molto importante per me e la squadra, per capire per certo che non era un evento singolo. A Le Mans abbiamo avuto il ritmo per raggiungere un’altra vittoria. La YZR-M1 è una bella moto da guidare e mi permette di guidare in modo naturale e mi piace. A Le Mans abbiamo fatto un lavoro perfetto durante tutto il fine settimana, come a Jerez, e ora non vediamo l’ora di correre di nuovo al Mugello. La pista è forse una delle mie preferite in tutto il calendario della MotoGP, quindi sono ansioso di correre. In passato ho avuto tante vittorie al Mugello è un circuito adatto per me e la YZR-M1. E’ fluido, con molti settori in salita e discesa,, lunghe curve ad alta velocità come l’Arrabbiata 1 e 2. Cercherò di combattere di nuovo per il podio qui per mantenere questa slancio!”

HONDA: La prova della verità per Marquez e Pedrosa al Mugello…

Dopo un weekend difficile nel GP di Francia, Marc Marquez e Dani Pedrosa sono in viaggio verso il Mugello cercando di recuperare importanti punti in campionato che certo bene non è iniziato… Dani ora dovrebbe essere ok per la gara mentre Marc, di certo, regalerò spettacolo e vorrà provare a vincere.

MotoGP 2015, Mugello, Honda, Marc Marquez
MotoGP 2015, Mugello, Honda, Marc Marquez

Marc Marquez: “Siamo molto motivati ​​dopo il fine settimana a Le Mans e arriviamo in Italia in buona forma. Dovremo lavorare sodo fin dal Venerdì per trovare una buona messa a punto, perchè il Mugello è un circuito complicato. Però, mi piace ed ho sempre buoni ricordi della mia prima vittoria nel 2010. Sappiamo che Valentino sarà molto forte nella sua gara di casa, Jorge e Dani hanno una buona storia e Ducati erano qui per provare solo poche settimane fa, quindi dovremo essere concentrati per tutto il weekend”.

MotoGP 2015, Dani Pedrosa, HRC, Honda
MotoGP 2015, Dani Pedrosa, HRC, Honda

Dani Pedrosa: “Anche se non abbiamo avuto un grande risultato nella gara francese, il risultato del weekend a Le Mans è stato positivo. Il braccio va meglio di quanto mi aspettassi e ora ci dirigiamo verso l’Italia – dopo ulteriori due settimane di recupero – per cercano di fare un altro passo avanti. Il Mugello è una pista molto veloce e si deve lavorare duramente dalla prima sessione per trovare una buona messa a punto su questo circuito. Gli appassionati rendono sempre questa una gara speciale quindi spero di poter fare una buona gara per i miei tifosi e la mia squadra”.

yachtsynergy ADV bottom