MOTO GP: DAY 2, VINALES THE BEST

203 0

Si chiudono i test MotoGP a Valencia. Un bilancio positivo per i “nuovi arrivi”, sorprendono Bagnaia e Morbidelli mentre Lorenzo prende confidenza con la Honda. Rossi 9° bene Dovizioso, Petrucci e Rins

Ultimo giorno di test a Valencia per i team della MotoGP. Anche oggi, la Yamaha di Vinales ha mostrato i denti con una bella progressione. Dovizioso bene e soddisfatto delle due giornate, più oggi che ieri, mentre Marquez è 3° con un sacco di materiale provato sulle moto disponibili.

Jorge Lorenzo, 12°, sta“imparando” la Honda e si è mantenuto su un “basso profilo” pronto ai test di Jerez che si terranno la settimana prossima. Nessun commento dal maiorchino e per questo dovremo attendere.

Bene Morbidelli, anzi benissimo che chiude 6° mentre le Ducati vanno forte con Miller 4° e Petrucci 5°. Stato di forma per il debuttante Pecco Bagnaia 11° a fine test. Valentino Rossi ha provato a spingere ma non è riuscito ad andare oltre il 9° posto mentre Rins chiude 7°.

Maverik Vinales, 1° tempo: “È stato un test positivo. Abbiamo lavorato molto al miglioramento per il primo giro della gara. Sono davvero contento perché fin dal primo giro ho sentito una buona moto e ho potuto spingere. C’è ancora del lavoro da fare per migliorare ulteriormente il freno motore e la fluidità della potenza, quindi è quello su cui lavoreremo a Jerez. Sono stato sfortunato non poter guidare tutto il giorno, come avevamo programmato. Non abbiamo potuto testare molto bene i motori, quindi decideremo dopo Jerez quale dei due sceglieremo. Come ho detto, dobbiamo provare di più, essere più convinti della decisione sul motore, ma penso che siamo sulla strada giusta. Dobbiamo concentrarci sullo stile di guida e ottenere una moto più fluida e questo sarà molto importante, specialmente quando non c’è grip durante la gara, ma è in arrivo un aggiornamento che aiuterà molto. In questi ultimi due giorni mi sono concentrato solo sul motore e non ho toccato nulla riguardo l’impostazione. Penso che avremmo potuto migliorare molto il set-up qui a Valencia, ma sono contento che concentrandoci sul motore abbiamo migliorato alcuni decimi.”

Andrea Dovizioso, 2° tempo: “Oggi è andata meglio perché siamo riusciti a fare molte prove, comprese delle comparizioni grazie alle quali abbiamo trovato delle soluzioni interessanti. Sono piccoli dettagli e adesso vogliamo provarli in altre condizioni e su un’altra pista per avere un feedback più preciso. Quindi questi due giorni di test a Valencia sono stati molto positivi e adesso cercheremo di confermare le stesse buone sensazioni anche a Jerez.”

Marc Marquez, 3° tempo: “E’ stata una buona giornata per noi, abbiamo provato molte cose e ottenuto molte informazioni. Oggi abbiamo principalmente lavorato sulla nuova moto e sulla configurazione del motore, ma non solo su quello. Abbiamo avuto molte cose da provare e da capire, poiché la sensazione è molto diversa. Al mattino ero davvero a mio agio e già ero in grado di essere veloce. Poi sono rimasto lì, sono rimasto calmo e ho mantenuto il ritmo, perché ad essere onesti, oggi è stata una situazione imperdibile. Abbiamo provato diverse combinazioni, trascorrendo molto tempo nel box al mattino, ma sono riuscito a fare alcune prove costanti nel pomeriggio “.

Jack Miller, 4° tempo: “Sono molto contento. Abbiamo avuto due giorni di test molto interessanti. Il feeling con la moto è molto buono. È chiaro che c’è ancora da lavorare sul set up e sistemare alcuni dettagli me sensazioni sono estremamente positive”

Danilo Petrucci, 5° tempo: “Sono contento di questo secondo giorno di test perché abbiamo potuto provare molte cose e siamo stati costantemente veloci, sempre davanti nella classifica dei tempi. Sono riuscito a girare con regolarità su ottimi tempi, anche se non abbiamo fatto molte prove con setup diversi, e questo significa che la moto 2019 ha una buona base. Alla fine, mi è mancato solo un giro secco, ma sono molto contento di come lavora la squadra, con molti più ingegneri che mi aiutano, e questo ha fatto la differenza.” me sensazioni sono estremamente positive”.

Alex Rins, 7° tempo: “La mia prima impressione del nuovo motore è stata buona. Ho fatto molti giri sia con il vecchio motore che con il nuovo, quindi ho potuto confrontare le performance. Alla fine, il mio giro più veloce è arrivato con il vecchio motore, ma continueremo a lavorare. Il nuovo ha molta potenza e questo è un buon segno. La differenza principale sta nell’erogazione di potenza sull’intera curva, posso sentirlo molto con le nuove specifiche del motore. Vediamo cosa possiamo provare a Jerez la prossima settimana. Mi sento bene.”

Valentino Rossi, 9° tempo: “Siamo stati in grado di migliorare rispetto a ieri, ma purtroppo i nostri avversari sono stati in grado di migliorare di più. Oggi è stato più difficile. Abbiamo provato un motore diverso e una specifica diversa, ma era simile a quella che abbiamo provato ieri, quindi i due hanno più o meno le stesse prestazioni. Per ora manteniamo lo stesso materiale, e la prossima settimana proveremo di nuovo su un’altra pista, a Jerez, quindi cercheremo di capirlo in un modo migliore. Dopo questo dovremo aspettare l’anno prossimo. Il test a Jerez sarà importante perché nel GP a maggio non eravamo molto veloci. Dobbiamo capire se siamo più forti ora”.

Pecco Bagnaia, 11° tempo: “Sono stati due giorni importanti. Il primo impatto con la Ducati è stato impressionante e devo dire di essermi trovato subito molto bene con tutto il team che mi ha messo a mio agio. Abbiamo fatto dei grandi passi in avanti e a Jerez lavoreremo per continuare a migliorare”.

TEST VALENCIA DAY 2

  1. Maverick VIÑALES Yamaha Factory Racing 1’30.757
  2. Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 1’30.890 0.133 / 0.133
  3. Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 1’30.911 0.154 / 0.021
  4. Jack MILLER Alma Pramac Racing 1’30.939 0.182 / 0.028
  5. Danilo PETRUCCI Ducati Team 1’30.959 0.202 / 0.020
  6. Franco MORBIDELLI Petronas Yamaha SRT 1’30.974 0.217 / 0.015
  7. Alex RINS Team Suzuki Ecstar1’31.254 0.497 / 0.280
  8. Takaaki NAKAGAMI LCR Honda IDEMITSU 1’31.304 0.547 / 0.050
  9. Valentino ROSSI Yamaha Factory Racing 1’31.371 0.614 / 0.067
  10. Aleix ESPARGARO Aprilia Racing Team Gresini 1’31.400 0.643 / 0.029
  11. Francesco BAGNAIA Alma Pramac Racing 1’31.405 0.648 / 0.005
  12. Jorge LORENZO Repsol Honda Team 1’31.584 0.827 / 0.179
  13. Pol ESPARGARO Red Bull KTM Factory Racing 1’31.628 0.871 / 0.044
  14. Joan MIR Team Suzuki Ecstar 1’31.714 0.957 / 0.086
  15. Tito RABAT Reale Avintia Racing 1’31.940 1.183 / 0.226
  16. Fabio QUARTARARO Petronas Yamaha SRT 1’32.091 1.334 / 0.151
  17. Andrea IANNONE Aprilia Racing Team Gresini 1’32.124 1.367 / 0.033
  18. Jonas FOLGER Yamaha Test Team 1’32.265 1.508 / 0.141
  19. Michele PIRRO Ducati Team 1’32.376 1.619 / 0.111
  20. Johann ZARCO Red Bull KTM Factory Racing 1’32.509 1.752 / 0.133
  21. Karel ABRAHAM Reale Avintia Racing 1’32.906 2.149 / 0.397
  22. Hafizh SYAHRIN KTM Tech 3 Racing 1’33.008 2.251 / 0.102
  23. Bradley SMITH Aprilia Racing Test Team 1’33.028 2.271 / 0.020
  24. Miguel OLIVEIRA KTM Tech 3 Racing 1’33.798 3.041 / 0.770
Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”