Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Benelli Leoncino 800, classico e moderno

    Date:

    Condividi:

    Benelli Leoncino 800, è una moto dallo stile unico ed essenziale che ingloba soluzioni tecniche moderne a quelle più classiche

    Spazio massimo alla modern-classic di Casa Benelli: Leoncino 800, è una moto dallo stile unico ed essenziale che ingloba soluzioni tecniche moderne a più classiche che hanno il sapore del passato.

     performancemag.it-2022-benelli-leoncino-800

    Le linee sono scolpite e muscolose anche su questa versione, il cui family feeling lo ritroviamo sia nel design del serbatoio da 15 litri, quanto nel proiettore anteriore tondo che ne esalta tutti i contenuti più classici.

    Cuore bicilindrico DOHC da 76,2 Cv

    Il cuore di Leoncino 800 è il propulsore bicilindrico da 754 cc (88×62 mm) che eroga 76,2 Cv a 8500 giri e che può contare su un’elevata fluidità offerta dai valori di coppia pari a 67 Nm a 6500 giri.

     performancemag.it-2022-benelli-leoncino-800

    La distribuzione è bialbero DOHC con quattro valvole per cilindro (11,5;1 il ratio relativo alla compressione) mentre il corpo farfallato è da ben 43 mm. La frizione vanta asservitore di coppia con sistema antisaltellamento ed è in bagno d’olio. Il cambio prevede sei rapporti.

     performancemag.it-2022-benelli-leoncino-800

    Telaio a traliccio, massima agilità

    Il telaio si compone di un traliccio tubolare con piastre in acciaio ed è stato studiato proprio per creare un grande equilibrio su una moto di questa tipologia. E poi ancora, la grande cura dei dettagli con il serbatoio in lamiera di acciaio, in perfetto stile classico quindi, a cui si integra il proiettore tondo. Tutto questo riprende le linee della Leoncino 250 cc.

     performancemag.it-2022-benelli-leoncino-800

    Forcella da 50 mm e mono regolabile

    E, come sulla versione da 250 cc, ritroviamo il leone che spicca sul parafango anteriore. In tema di sospensioni, spiccano la forcella USD da 50 mm ed il forcellone posteriore su cui è montato un mono regolabile nel precarico molla ed idraulica e nell’estensione.

    L’impianto frenante prevede doppio disco semi-flottante da 320 mm, servito da pinza radiale a quattro pistoncini e disco posteriore da 260 mm rallentato da pinza a doppio pistoncino. Non manca l’ABS ovviamente mentre i cerchi ruota sono in lega di alluminio da 17”.

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”