Lo scorso fine settimana, sulla pista storica di Maggiora, è stato ufficialmente inaugurato il primo E-Cross Center in Italia che nasce in collaborazione con KTM Italia…

L’E-Cross Center consente a tutti gli appassionati delle due ruote di cimentarsi alla guida delle innovative moto elettriche KTM Freeride E, divertendosi su uno dei circuiti di motocross più famosi al mondo.

Maggiora Bike Park KTM con le Freeride E
Maggiora Bike Park KTM con le Freeride E

Per il noleggio della FREERIDE E nulla di più facile ed accessibile: l’età minima per guidare le moto è di 16 anni e basta essere muniti di regolare patente di guida (a partire dalla A1) e se minorenni essere accompagnati da un genitore per regolarizzare le formalità.

Il Bike Park di Maggiora, un modo nuovo di praticare l'offroad E
Il Bike Park di Maggiora, un modo nuovo di praticare l’offroad E

Parliamo di costi: il noleggio delle KTM Freeride-E

€30 Primo ingresso Turno 15 Minuti

Ogni turno aggiuntivo a seguire sempre di 15 minuti: ciascuno €15

€160 Noleggio di gruppo per 8 persone, 5 minuti di prova e 15 di turno

Ogni turno aggiuntivo per lo stesso gruppo: €10

€20 Affitto abbigliamento

Orario noleggio dalle 10.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00

Maggiora Bike Park, KTM
Maggiora Bike Park, KTM

Per accedere al noleggio moto è necessario tesserarsi al Maggiora Park. Con 10 Euro si ha diritto alla copertura assicurativa (utile e non da sottovalutare), al 10% di sconto valido sugli acquisti effettuati presso il Maggiora Park Store, al 10% di sconto sulle riparazioni presso l’officina specializzata e al 10% di sconto presso il ristorante Balmone.

Il Maggiora Park offre innovative strutture anche per gli appassionati di Mountain Bike ed è aperto da mercoledì a domenica dalle 9:30 alle 18:30

Per maggiori info: maggiorapark.com

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteWSBK: MAX BIAGGI INFIAMMA SEPANG…
Articolo successivoMOTO GP: HONDA E APRILIA VERSO INDIANAPOLIS…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”