Doppia prova “sostenibile” in sella alle novità NIU con NQi GTS Sport ed UQi GT Pro. Un “cinquantino” ed un 125 capaci di offrire prestazioni e molta autonomia. Spiccano design e soluzioni tecniche

L’ elettrico è un tema decisamente attuale e “caldo” in questi ultimi anni, la necessità di trovare delle soluzioni alternative al combustibile fossile è sempre più urgente, tanto che i governi di tutto il mondo si sono attivati con proposte economiche estremamente incentivanti all’acquisto dell’elettrico.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Due scooter NIU, due novità molto interessanti

I due scooter elettrici che abbiamo scelto per attraversare il cuore pulsante di Roma, sono ovviamente soggetti ad incentivo statale che ne abbatte drasticamente il prezzo di acquisto, non sempre contenuto quando parliamo di veicoli elettrici. Oggi quindi, vi raccontiamo la nostra esperienza in sella a due scooter NIU: NIU NQi GTS Sport e UQi GT Pro.

A proposito, un ultimo piccolo consiglio a NIU: per il mercato europeo date dei nomi veri ai vostri scooter eliminando le sigle che spesso confondono. A noi italiani ad esempio, piace dare un nome alle cose quanto agli scooter… Che ne dite?

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Il nostro itinerario romano

Il centro di Roma è estremamente affascinante da vedere ed attraversare soprattutto in sella ad uno scooter ma di contro ha una ZTL alquanto limitante (ma non per i veicoli elettrici!) ed un traffico caotico che spinge i romani a scegliere spesso le due ruote per districarcisi.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Il punto di ritiro per i nostri scooters è nel quartiere “Parioli”, da lì il nostro itinerario proseguirà verso il “Gianicolo”, per poi ridiscendere dal colle, passando davanti la Fontana dell’Acqua Paola prima di entrare nel cuore di Trastevere, bypassando la Zona a Traffico Limitato e vivendo la bellezza della “Città Eterna” spensierati e soprattutto a zero emissioni, sempre accompagnati da un sound distintivo quando parliamo di motori elettrici.

Eccoli i nostri compagni di viaggio urbano

I nostri “compagni di viaggio” sono due diversi modelli per due diverse patenti (AM e A1) per i più giovani dato che uno viene catalogato come ciclomotore, mentre l’altro come motociclo ma con potenza pari ad un 125 cc. Di conseguenza, entrambi sono guidabili con la sola patente B per i maggiorenni. Partiamo quindi dalla principale novità, rappresentata dal “ciclomotore” NIU UQi GT Pro.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Questo scooter ad un primo sguardo rievoca le linee e la semplicità dei motorini naked endotermici da 50 cc che hanno accompagnato intere generazioni, con poche sovrastrutture, leggeri e sempre iper-funzionali. Il proiettore tondo caratteristico del marchio NIU (ma pure di un’intera generazione di veicoli anni ‘70/’80), contrasta con le linee più tonde e squadrate del fratello maggiore NIU NQi GTS Sport, in una particolare fusione tra design del passato con quello moderno ma con elementi stilistici di interesse quando parliamo di design.

Spicca per entrambi il sistema di frenata CBS che “imprime” forza frenante bilanciata sui due dischi freno. Ed ancora, le novità provate, vantano un sistema di propulsione di IV generazione NIU Energy con collegamento Cloud per la geolocalizzazione e gli aggiornamenti OTA di prossima generazione. Da sottolineare che oggi NIU ha la capacità di trasportare un rider per 50 km utilizzando un solo kWh di energia, quindi ben cinque volte più efficiente di un’auto elettrica di ultima generazione.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

La batteria che spinge UQi GT Pro è al litio da 48V 42/21 Ah, ricaricabile completamente in 9 ore ed in grado di garantire un’autonomia compresa tra i 70 ed i 95 km. Il motore, integrato nella ruota posteriore, è ovviamente un Bosch ed è in grado di erogare 1500 W. La velocità massima è di circa 45 km/h.

Ad accompagnare questo scooter troviamo un’altra novità della gamma NIU, ovvero NQi GTS Sport con ruote da 14” che incrementa l’autonomia, grazie all’impiego di ben due batterie Panasonic da 60V del peso di 11 kg ed in grado di portare il potenziale range del veicolo tra i 90 e 105 km (mode , inoltre riduce anche i tempi di ricarica, dato che per ricaricare una singola batteria il tempo stimato è di circa 3 ore e mezza, mentre per ricaricare entrambe le batterie il tempo totale salirà a 6 ore.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Il motore elettrico anche in questo caso è prodotto da Bosch ed è in grado di sviluppare fino a 3100 W, per una velocità massima di ben 70 Km/h nella mappa “Sport”. La garanzia infine, vale due anni e per cinque anni legati al ciclo vitale dell’accumulatore.

Due distinti design cambiano la prospettiva e la visione personale

Molto diversi nel design perché indirizzati a pubblico ed esigenze diverse: su NQi GTS Sport si nota il frontale distintivo grazie al proiettore tondo montato centralmente allo scudo che segue la linea laterale dello scooter fino al forcellone.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Il manubrio, che integra una funzionale e pure bella strumentazione Smart digitale, è in stile “naked” ovvero scoperto mentre le cartelle laterali abbracciano la zona posteriore del veicolo. La pedana piatta è utile perché consente di trasportare con facilità piccoli oggetto quotidiani mentre spicca la presa USB nel retroscudo e le pedane retrattili per il passeggero.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Stile iper naked per UQi GT Pro che vanta stile minimalista – grazie al telaio U-Frame – con un design molto essenziale ed adatto quindi all’uso cittadino 100%. Spiccano le ruote da 14”, l’esile pedana centrale, il gruppo centrale dove è alloggiato il proiettore tondo ed il manubrio largo. Ancor più essenziale la zona posteriore, molto stretta nell’area centrale/posteriore. Curioso ed originale infine, il “becco” posteriore dove è sistemato il faro posteriore di forma allungata.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

LA PROVA NIU di Andrea Rivabene

Si parte in sella al NIU NQi GTS Sport! Sin dal primo giro di manopola subito si percepisce una sensazione di On/Off data dalla tempistica di erogazione dell’acceleratore elettronico e dall’erogazione corposa tipica dei motori elettrici ma bastano un paio di chilometri per modulare i comportamenti in sella a queste reazioni per limitarne drasticamente il fastidio. Lo scooter svolge un ottimo lavoro nel traffico cittadino, sebbene sia più pesante (95 Kg) rispetto al modello UQi GT Pro (60 Kg), perfino con il passeggero ha sempre una risposta agile ma al tempo stesso stabile.

Altra piacevole novità introdotta sulla versione GTS sono le ruote da 14” rispetto alle 12” delle NQi Series e GT, che conferiscono una maggiore sicurezza sullo sconnesso (soprattutto in una città martoriata dalle buche come Roma) e conseguente comfort di guida. Quest’ultimo aspetto è di fondamentale importanza per uno scooter e personalmente reputo l’NQI GTS Sport uno scooter molto comodo per l’ambito urbano ma nel mio caso “fuori taglia”, in termini di seduta e sella non ho avuto problemi ma essendo alto 1.90 m ho faticato ad alloggiare le gambe all’interno dello scudo.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Una buona autonomia ma da amministrare!

Il NIU NQi GTS SPORT è dotato di Tre Riding Mode che cambiano decisamente la velocità massima dello scooter, l’erogazione e di conseguenza la distanza percorribile. La mappatura E-Save riduce drasticamente la velocità massima del mezzo (25 Km/h) ed il suo spunto ma preserva al tempo stesso la durata delle batterie, prolungando esponenzialmente l’autonomia del mezzo.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

La Dynamic invece è la mappatura ideale per la routine quotidiana, dato che è in grado di offrire il giusto compromesso tra prestazione e autonomia, in questo caso la velocità si autolimita a (45 Km/h), garantendo comunque il giusto sprint al semaforo o in fase di sorpasso, infine arriviamo alla mappa Sport, che è la più gustosa, aumenta l’accelerazione e la velocità massima, portandola a ben 70 Km/h, ma al tempo stesso va usata con parsimonia dato che abbatte drasticamente il consumo di entrambe le batterie.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Nel caotico traffico cittadino è importante essere ben udibili e visibili dagli altri utenti della strada, sotto il primo aspetto siamo alquanto carenti dato che il motore Bosch è estremamente silenzioso e lo scooter non ha dispositivi acustici al di fuori del clacson e di un originale sistema sonoro che si attiva in concomitanza dell’azionamento degli indicatori di direzione.

La visibilità offerta dallo scooter però non si discute, le informazioni contenute nel display (bello grande) sono facilmente consultabili e fruibili, le luci di posizione, gli indicatori di direzione e le luci stop sono tutte illuminate al LED.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Freni promossi, peccato però per l’ABS.

NIU NQi GTS Sport si rivela sicuro anche in fase di frenata grazie alla modulabilità dell’impianto frenante che all’anteriore utilizza un disco da 220 mm con pinza a tre pistoncini, mentre al posteriore monta un disco da 180 mm, più che sufficienti per fermare in sicurezza il mezzo in ogni situazione, specialmente con l’ausilio del sistema CBS (Frenata Combinata), anche se devo ammettere che tra le varie novità in dote a questa versione GTS un impianto ABS in grado di prevenire ogni sorta di bloccaggio non avrebbe guastato.

In questa prova urbana l’NQi GTS Sport ha dimostrato di essere all’altezza della sfida, dimostrando di essere un perfetto commuter urbano in grado di accompagnarmi in scioltezza dalle strade trafficate del Lungotevere e nei piccoli e caratteristici vicoli di Trastevere delimitati dalla ZTL, fino all’apice dei vari colli Romani.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

La prova NIU di Lorenzo Venturi

L’UQi GT Pro è il più piccolo dei due, con un velocità massima di 45 Km/h. Questo piccolo scooter, ha un design moderno che attira l’interesse dei passanti. Il mezzo è ultraleggero e permette a chiunque lo guidi di destreggiarsi nel traffico con facilità come se fosse in sella ad una bicicletta elettrica. La posizione di guida è comoda anche per chi supera come me il metro e ottanta, nonostante la sella sia di dimensioni ridotte e poco imbottita. La combinazione degli ammortizzatori piuttosto rigidi unitamente alla sella evidenzia ogni piccola asperità dell’asfalto.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Punto di forza di UQi GT Pro è sicuramente la sua erogazione dolce che lo differenzia agli altri modelli elettrici. E’ una sensazione che ricorda la fluidità di un motore termico. Abbiamo giocato anche con le due mappature che offre il mezzo, Map1, che limita la velocità a 20Km/h mentre Map2 la sposta a 50 Km/h.

Venti chilometri all’ora in città non sono molti (anzi diventano quasi pericolosi) e si nota la differenza in mezzo al traffico. Ciò nonostante, appena entrati nel centro storico, è invece l’impostazione ideale per muoversi tra vicoli stretti e pedoni.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Il mezzo è omologato per due persone e si guida bene finché non ci sono salite troppo ripide da affrontare. In modalità Eco non è invece possibile affrontarle né in due né da soli. Nella mappa normale invece il mezzo fatica, ma riesce comunque a farcela. Per concludere l’UQi GT Pro è un piccolo scooter perfetto per chi non ha troppe pretese e deve coprire solo piccole distanze o per chi ha bisogno di muoversi in zone molto affollate e trafficate.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

NQi GTS Sport mostra invece subito i suoi muscoli con i suoi 3000W ed una velocità massima di 70Km/h. Il peso della doppia batteria si fa sentire subito visto il baricentro alto, ma meglio qualche kg in più che percorrere chilometri in meno… L’erogazione non è delle più fluide, specialmente da manopola tutta chiusa a completamente aperta, anche se dopo qualche chilometro si impara a gestirla meglio.

Lo scooter è vivace e divertente da guidare anche in virtù delle ruote da 14” e non da nessun segno di resa neanche sulle salite più ripide. Con 130 km di autonomia non desta preoccupazioni ed è perfetto per l’uso quotidiano. Un piccolo ostacolo che presenta a chi è abituato a uno scooter tradizionale è l’uso delle dita appoggiate sulle leve dei freni, per via di un interruttore sul freno che taglia la corrente quando viene tirato ed anche la più piccola pressione lascia senza motore. Con un po’ di accortezza però, si impara a gestire anche questo sistema senza troppi problemi.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

La posizione di guida grazie ad una sella morbida ed ampia risulta comoda anche dopo un paio di ore d’utilizzo. Purtroppo, chi supera il metro e ottanta di altezza può trovarsi in difficoltà a causa dello spazio ridotto per le ginocchia e la pedana alta, che serve a far posto alla seconda batteria. Per chi vuole sostituire il proprio mezzo e passare alle zero emissioni, NQi GTS Sport è un ottimo scooter, robusto, che permette di vivere gli spostamenti quotidiani senza pensieri e, grazie alla presa USB a portata di mano, puoi caricare sia cellulare che utilizzarlo come navigatore senza avere la preoccupazione che possa spegnersi alla guida!

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

Ed infine: quanto costano e come acquistarli grazie agli incentivi

L’impegno del governo sulla mobilità sostenibile come accennato in apertura è attivo e la grande mole di incentivi statali lo testimonia, i NIU presenti nella nostra prova hanno dei costi contenuti per essere degli scooter elettrici e praticamente allineati con i classici scooter endotermici, considerando che per acquistare l’UQi GT PRO sono necessari 2.599€, mentre per l’NQi GTS SPORT il prezzo sale a 3.599€.

performancemag.it-test NIU 2020-NQi-UQi2020

L’Ecobonus Nazionale prevede infatti tra il 30 ed 40% di contributo a fondo perduto sul prezzo di listino IVA esclusa (massimo 4.000 €) a fronte della rottamazione di un vecchio ciclomotore o una vecchia moto Euro 0, 1, 2, 3 per l’acquisto di un mezzo elettrico o ibrido (finora il bonus è del 30% nel limite di 3.000 €). Il listino della gamma di scooter NIU parte così dai 1.276,38 € del’UQi Pro (modello entry level della casa) in caso di rottamazione, che diventano 1.432,03 € senza rottamazione.

*Sconto calcolato sul prezzo di listino al pubblico IVA inclusa. Non comprende i costi di immatricolazione (200-250€) e le spese di trasposto e rottamazione (130-150€).

(Foto LORENZO PALLONI)

yachtsynergy ADV bottom