Nuova proposta da Yamaha con la Faster Son XSR700, equipaggiata con un bicilindrico da 689 cc con fasatura a 270°. E’ la prima special di serie Yamaha in stile retrò…

La Yamaha XSR700 sarà disponibile da novembre 2015
La Yamaha XSR700 sarà disponibile da novembre 2015

L’estate spesso è anche il primo timido balzo verso le novità della prossima stagione: Yamaha per prima, affonda gli artigli nel mercato con questa ennesima provocazione, la XSR700, naked che fa parte di una nuova generazione di moto e che nasce dalla collaborazione con il bike maker Shinya Kimura.

logo XSR700 Yamaha
logo XSR700 Yamaha

C’è da dire che la nuova XSR700, è un valido mix tra la tecnologia più affilata e le forme e lo stile del passato, il tutto origina quindi il concetto “Faster Son”; quindi ecco che questa Yamaha è di fatto la prima moto di serie che parla a tutti di questo originale concetto che si ispira alla XS650, una vera leggenda minimalista dell’epoca…

Yamaha XSR700, il telaietto asportabile
Yamaha XSR700, il telaietto asportabile

Tra le caratteristiche più interessanti della XSR700, la sella two tone montata su un telaietto facilmente asportabile, il proiettore tondo ed il serbatoio retrò con gusci in alluminio, scarico compatto, manubrio reclinato all’indietro ed un propulsore davvero ricco di tecnologia, grazie allo schema crossplane. Si tratta quindi di un bicilindrico frontemarcia da 689 cc che promette tanta coppia ed estrema linearità, grazie agli scoppi irregolari ed alla fasatura a 270°, Non manca un leggero telaio, un forcellone corto da soli 530 mm per la massima maneggevolezza che si abbina ai 186 kg in ordine di marcia.

Yamaha, il bicilindrico da 689 cc della XSR700
Yamaha, il bicilindrico da 689 cc della XSR700

C’è anche l’ABS di serie ed il Monocross orizzontale, fulcrato direttamente sul carter motore oltre ad un impainto frenante con doppio disco anteriore a margherita da 282 mm (misura atipica) rallentati da pinze a 4 pistoncini. Quando la vedremo? A partire da novembre 2015 e con ricchissimo e dedicato catalogo accessori

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteTROFEO KTM, CIV: IMOLA DA DIMENTICARE
Articolo successivo8 ORE DI SUZUKA: VINCE IL TEAM YAMAHA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”