Dinamicamente unica, comoda, coupé e sportiva, innovativa. Tutto questo nelle linee aggressive della nuova Peugeot 508, il futuro da scoprire in modo ultra dinamico

È un nuovo concetto di design che solo Peugeot poteva aver desiderio di esplorare, perché, l’Azienda francese, è stato spesso antesignana non solo di design ma di offrire un “potere attrattivo” verso le proprie creazioni.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Così, salendo a bordo della nuova 508, non solo di intuisce tutta la voglia di oltrepassare i confini del convenzionale ma, soprattutto, si scopre quanto Peugeot sia stata audace e temeraria nella continua evoluzione della specie automobilistica.

Perfetto connubio tra aerodinamica e sportività

Nuova 508 cambia in tutto e, per capirlo, basta solo guardarla anche distrattamente: cambiamo le geometrie, il design, l’idea stessa di berlina che si spinge ben oltre la convenzione. Anima innovativa dentro e fuori, carrozzeria filante ed aggressiva, grande tecnologia e nuovi motori per un salto qualitativo davvero unico su questa Nuova 508.

nuova-peugeot508-performancemag.it

“508 è la nostra visione della grande berlina PEUGEOT: l’obiettivo è quello di stravolgere il mercato con un’offerta in grado di competere con le auto migliori del mercato – spiega Jean-Philippe Imparato, Direttore Generale di PEUGEOT. Nel segmento D parliamo dei migliori costruttori mondiali. Nuova PEUGEOT 508 si impone più che mai come la perfetta espressione della nostra ambizione: fare di PEUGEOT il migliore costruttore generalista alto di gamma”.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Coupé o Berlina? Nuova 508 può dividere ma alla fine spiccano le performance

L’offerta Peugeot è decisamente molto alta al contrario della sua altezza di 1,40 mt. che esprime un netto confronto con l’aerodinamica garantendo allo stesso tempo un baricentro basso del corpo vettura e questo a vantaggio delle performance globali. Una Coupé travestita da berlina oppure l’esatto contrario? Qui si apre un dibattito individuale, fermo restando che, a mio avviso e nel corso del test, l’ho più “vissuta” come una vera ed aggressiva Coupé piuttosto che una berlina dall’animo sportivo.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Bella e filante fuori, un impatto decisivo tra frontale e posteriore

Nuova 508 non è un’auto piccola ma è decisamente compatta con i suoi 4,75 mt (migliore della categoria in tal senso) ed è anzi più corta di 8 cm rispetto alla precedente generazione; anche il passo è stato “accorciato” di 4 cm ed ora è di 2,79 mt. Ma anche gli sbalzi sono più contenuti al fine di esaltare la dinamicità statica e dinamica mentre anche il raggio di sterzata è tra i migliori della categoria (10,80 mt).

nuova-peugeot508-performancemag.it

Abitacolo pratica e superlativo, ci si sente a casa

Una nuova strategia d’interpretazione del concetto i-Cockpit, ovvero il volante compatto, un touchscreen HD 8/3 da 10”, il quadro strumenti head-up display ovvero rialzato da 12,3 “, tra l’altro del tutto personalizzabile/parametrizzabile con 6 differenti Mode di visualizzazione.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Ci sono anche 7 tasti “pianoforte” sulla porzione centrale del cockpit che consentono di accedere alle principali funzioni di bordo tra cui NAV, clima, telefono, parametri vettura ecc. Due invece le “ambientazioni” selezionabili con Boost e Relax e che agiscono sulla vista, intensità illuminazione e variazioni colore ambiente e schermo, sull’udito e sul tatto grazie a sedili “massaggianti”.

Dinamica vettura, piattaforma EMP2 e 24 mt. di colla strutturale

La dinamica vettura è affidata invece 4 Mode di guida con ECO, SPORT, COMFORT e NORMALE ma anche e soprattutto alla piattaforma EMP2 che esalta la dinamica di guida grazie anche ai 70 kg in meno rispetto alla vecchia generazione, il che significa guida più esaltante, miglior controllo vettura, divertimento di guida, plus di sicurezza e consumi migliori.

Su 508 c’è una novità tecnica molto interessante dal punto di vista strutturale: per la saldatura della scocca rinforzata, sono stati utilizzati 24 mt. di colla definita “strutturale”, elemento che contribuisce ad aumentare il gradiente di rigidità, complice pure la nuova culla anteriore studiata per offrire miglior comfort a bordo oltre che far lavorare meglio le sospensioni.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Dietro ci sono bracci multipli con l’inserimento dell’Active Suspension Control, di serie sulle GT e opzionale su quelle diesel. C’è poi il servosterzo elettrico, sano compromesso sia per la dinamica vettura che per la guida su fondi stradali “difficili”, senza dimenticare il cambio automatico EAT8 forte del selettore elettronico ad impulsi.

Cofano piatto, lavorazione Premium per la Nuova 508

Esteticamente si notano il frontale aggressivo con proiettori LED, l’esile calandra che fa risaltare gli sbalzi anteriori, il “carattere deciso” garantito dai LED verticali delle luci diurne, il cofano piatto, il cui design è una precisa ricerca stilistica e la cui realizzazione è utilizzata solo su vetture di classe superiore, oltre alle azzeccate proporzioni laterali del corpo vettura. Ma, la parte posteriore, è stata quella più complessa da realizzare.

nuova-peugeot508-performancemag.it

“Il posteriore si è rivelato la parte più complessa da realizzare – spiega Pierre-Paul MATTEI, Responsabile del Design di Nuova PEUGEOT 508 -, perché il dinamismo della vettura è conferito dal padiglione molto inclinato. Ma, poiché bisognava preservare l’abitabilità e garantire un’accessibilità adeguata al segmento, abbiamo dovuto rivedere il nostro modo di progettare la struttura della vettura. Questo ci ha spinto a realizzare, ad esempio, una vera prodezza a livello di imbutitura, cosa che si nota soprattutto nell’ampiezza dei parafanghi posteriori. Non avevamo mai realizzato una cosa del genere in PEUGEOT. Normalmente, è un design tipico di auto sportive. Abbiamo dovuto rivedere le nostre tecniche di riferimento a livello di imbutitura per ottenere questo risultato”

nuova-peugeot508-performancemag.it

L’effetto Coupé dettato dalla sua altezza

Una “culturista” della strada questa 508 dettata anche dalla sua larghezza, oggi più “ampia” di 2 cm per un totale di 1,84 mt. mentre spicca su tutto l’altezza di 1,40 mt. ovvero ben 6 cm in meno della precedente generazione. Quest’ultima quota la rende molto ben equilibrata nelle sue dimensioni totali, complice anche un design curato ma soprattutto muscoloso ed aggressivo.

E, rimanendo in tema di dimensioni, spiccano i 487 litri di volume del bagagliaio (32 i litri dei vani portaoggetti), la soglia di carico più lunga e più bassa che si somma alla possibilità di “modulare” la capienza in 2/3 e 1/3 con vano portascì centrale sul bracciolo posto al centro del divano posteriore. Ed infine, con schienale abbattuto, si può ottenere un volume di carico di 1537 litri. Inoltre, la particolarità delle porte anteriori prive di cornici, a dispetto del tetto molto spiovente “shooting brake”, consente massima accessibilità a bordo.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Sicurezza massimizzata, per un’esperienza di guida completa

Nuova 508 propone un elevatissimo livello di aiuti alla guida di ultima generazione che soddisfano i requisiti EuroNCAP sempre più severi. Tra questi spiccano, Night Vision, sistema di visione notturno – per la prima volta nel segmento, Adaptive Cruise Control con funzione Stop & Go (in abbinamento al cambio EAT8): cruise control adattivo con funzione Stop & Go, Lane Positioning Assist (legato al cruise control con funzione Stop & Go): sistema di mantenimento del veicolo in corsia. Per la prima volta su un modello Peugeot, Active Safety Brake di ultima generazione e Distance Alert, sistema automatico di frenata che rileva pedoni e ciclisti di giorno e di notte fino ad una velocità di 140 km/h e sistema di monitoraggio ed avviso della distanza dal veicolo che precede, Active Lane Departure Warning, sistema che corregge l’uscita involontaria del veicolo dalla carreggiata, Driver Attention Alert: sistema di rilevazione attenzione del conducente, High Beam Assist: commutazione automatica abbaglianti / anabbaglianti, Speed Limit Detection: lettura dei cartelli stradali con suggerimento del limite di velocità, Extended Traffic Sign Recognition: riconoscimento avanzato dei cartelli stradali (STOP, senso vietato, etc) e Active Blind Corner Assist: sistema attivo di monitoraggio dell’angolo cieco.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Gamma motori Nuova 508: da 180 a 225 Cv per i benzina fino a 180 Cv per i diesel

Ampia e per tutte le esigenze la gamma motorizzazioni per 508: tutto ruota attorno al rispetto della Normativa Euro 6.2 sia per i PureTech a benzina che per i BlueHDI diesel SCR. Per i motori benzina sono disponibili il PureTech 180 Cv S&S con cambio EAT8 ed il PureTech 225 Cv sempre con EAT8.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Per i BlueHDI le variabili sono ben 4 con il BlueHDI 130 S&S e cambio manuale 6 marce (entry level nel mondo 508), il 130 Cv con EAT8, il 160 Cv EAT8 e quello della mia prova, ovvero il 180 Cv EAT8. Qualche dato più tecnico sul GT Euro 6c della prova: la cilindrata è di 1997 cc con coppia di 400 Nm a 2000 giri mentre i consumi sono decisamente contenuti con 5,9 l/100 km per l’urbano, 3,9 l/100 km per l’extraurbano e 4,7 l/100 km per il misto.

COME VA: un comodo e sportivo modo di viaggiare

Un’esperienza davvero piacevole. Un modo nuovo e de tutto diverso d vivere un’auto. Performance esaltanti, sterzo preciso, assetto equilibrato e consumi light. Questa è nuova 508, Coupé d’effetto, piena e totale, avvolgente ad iniziare dal suo abitacolo, caldo, tecnologico ma, soprattutto, comodissimo.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Piace lo studio dei materiali piacevoli al tatto, l’Alcantara delle sedute by GTline, lo sterzo piccolo oltre ad un cockpit multifunzione, mai “di troppo” nell’esperienza di guida a bordo di questa Peugeot innovativa e che parla di futuro attuale.

Le dimensioni in questo caso “ingannano”: vero che 508 è una vettura “grande”, vero che le manovre in spazi angusti sembrerebbero complesso e vero pure il fatto che 508 ha volumi esterni importanti ma, la cosa quasi inaspettata, è che a contrario si mostra agile in città, facile da parcheggiare per via di uno sterzo elettrico molto progressivo e, oltretutto, capace di far compiere anche inversioni in un’unica soluzione. Merito dello schema sospensioni anteriori che consentono alle ruote di ruotare e di “poggiarsi” anche sul bordo dello pneumatico, cosa che “aumenta” l’angolo di sterzata.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Mi aspettavo di scoprire una vettura ben insonorizzata ma, fin dai primissimi km, ho scoperto un isolamento perfetto da ciò che succede all’esterno di 508; tutto è perfettamente filtrato da sospensioni molto ben tarate, anche sul pavé cittadino, così come su extraurbano si è avvolti da un corpo vettura molto ben bilanciato e fortemente dinamico. Rollio prossimo allo zero, precisione di guida, stabilità massima in ogni situazione, sono i punti forti del telaio di 508: un telaio dal baricentro molto basso per esaltare la dinamica della vettura, perché, ve lo ricordo, nuova 508 è una “sportiva” pensata per lunghi trasferimenti in totale relax ma sempre pronta a regalare emozioni piene e toniche anche per piloti esigenti.

nuova-peugeot508-performancemag.it

I 4 Mode di guida esaltano tutto ciò è ovvio e le ruote si immettono su un tratto guidato, beh, allora il divertimento si moltiplica. Lo sterzo è molto preciso e questo consente di aggredire le “esse” anche in piena accelerazione, così come la ridotta altezza da terra, aumenta quel gradiente di dinamismo creativo che ogni utilizzatore potrà scoprire. Nel guidarla “cattivi”, non sembra una vettura di quasi 5 metri e questo grazie al peso contenuto, al retrotreno sempre molto preciso e stabile, specie negli inserimenti curva, dove la tendenza è quella di chiudere la curva piuttosto che mostrare l’usuale tendenza sottosterzante. Ottima e potente la frenata: la potenza c’è ed è sempre molto modulabile ed i trasferimenti di carico non sono mai degni di nota ma, al contrario, la 508 rimane sempre molto ben equilibrata, anche nelle staccate più incisive.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Il quattro cilindri BlueHDI infine, è uno “spettacolo” se parliamo di utilizzo: già da 1800 giri è pronto a regalare tanta coppia ed un tiro molto tonico mentre da 2500 giri fino a 3500 la spinta è molto consistente mentre il cambio EAT8 snocciola i rapporti in sequenza senza nemmeno far avvertire il cambio marcia. Questo motore sovralimentato ha un’erogazione fluida e regolare lungo tutto il proprio “percorso” con tanta tanta coppia specie dalla V marcia in poi.

nuova-peugeot508-performancemag.it

Ne ha di “forza” da offrire ed è eccellente la guidabilità già da bassi regimi mentre il range migliore lo si scopre tra bassi e medi, in prossimità dei 3000 giri dove, complici i quasi 2000 cc e la sovralimentazione mai aggressiva, rendono questo propulsore un alleato per grandi performance e consumi inaspettatamente contenuti, anche viaggiando ben oltre i 130 km/h.

(Foto Alessio De Petris)