Il Gruppo Piaggio e l’Ospedale Bambino Gesu’: nuovo progetto in Vietnam al National Hospital for Pediatrics di Hanoi con “Vespa for Children”…

Il National Hospital for Pediatrics di Hanoi e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma hanno inaugurato oggi un nuovo progetto di collaborazione nato grazie all’aiuto di Piaggio Vietnam, nell’ottica delle attività sociali “Vespa for Children” recentemente lanciato dal Gruppo Piaggio.

Il National Hospital for Pediatrics di Hanoi (NHP) è il più importante ospedale pediatrico del Vietnam, e guida lo sviluppo delle attività mediche a favore dei bambini in tutta la Nazione. La cooperazione tra NHP e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (OPBG), attiva da oltre cinque anni, ha consentito di sviluppare e condividere esperienze tecniche e scientifiche in diversi campi medici, come la Cardiochirurgia e la Chirurgia Urologica, anche attraverso più di 20 missioni di specialisti del settore da Roma ad Hanoi, e la realizzazione di programmi di aggiornamento per lo staff medico locale. Nell’ambito di questa collaborazione, diversi bambini affetti da gravi cardiopatie sono stati trasferiti e operati presso la struttura centrale dell’OPBG a Roma e restituiti in buona salute ai loro genitori in Vietnam.

Il progetto presentato nell’ambito dell’iniziativa “Vespa for Children” nasce dalla necessità di sviluppare l’assistenza a favore di bambini affetti da patologie urologiche complesse – quali malformazioni genito-urinarie e insufficienza renale – e bisognosi quindi di trattamenti chirurgici di elezione, dialisi e trapianto renale.

Roberto Colaninno, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo, intervenendo alla presentazione odierna ha affermato: “Sono molto orgoglioso di presenziare alla nascita di questa nuova collaborazione tra il National Hospital for Pediatrics di Hanoi e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, iniziativa cui Piaggio Vietnam ha contribuito. Il Gruppo Piaggio ha dato vita a impianti produttivi e attività commerciali in numerose aree del pianeta, ed è ormai una presenza solidamente radicata qui in Vietnam. Noi pensiamo responsabilmente che dobbiamo essere protagonisti della qualità della vita nelle società in cui operiamo, ed è per questo che abbiamo dato vita al progetto “Vespa for Children”, per essere vicini alle generazioni più giovani, che sono il futuro e la speranza del mondo. Vespa significa – in ogni parte del globo – qualità della vita, per molti motivi che vanno anche al di là dello stile, o dei nuovi motori a bassissimo consumo e inquinamento che abbiamo sviluppato. Chi va in Vespa, lo dico spesso, si muove per la città con un sorriso. Con l’iniziativa che inauguriamo oggi, spero che Vespa dia a molti bambini e alle loro famiglie un sorriso in più”.

Giuseppe Profiti, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, ha affermato: “L’iniziativa presentata oggi è un ulteriore passo in avanti nel rapporto bilaterale tra il Bambino Gesù e il National Hospital for Pediatrics di Hanoi. Abbiamo completato il programma triennale nell’ambito cardiologico e cardiochirurgico con risultati che permettono oggi di poter considerare l’NHP uno dei centri più avanzati del Sud-Est Asiatico nel trattamento delle malattie cardiache nei bambini. Da oggi ricominciamo con un nuovo progetto che riguarda le malattie urologiche e renali con l’ulteriore ambizioso obiettivo di arrivare, entro il triennio, al trapianto di rene da donatore vivente. Oltre a tutto ciò, ritengo molto importante che questo progetto possa rappresentare, oltre a un fondamentale elemento di interscambio medico-scientifico, anche un esempio di un modo tipicamente italiano di fare impresa nel mondo tenendo presente le esigenze dei territori in cui si opera e contribuendo a elevare la qualità della vita”. Ecco gli obiettivi da raggiungere, illustrati da Lorenzo Borghese responsabile delle attività internazionali dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù:

Clinica e assistenziale: 2.000 pazienti di età compresa tra gli 0 e i 18 anni potranno beneficiare della possibilità di ricevere assistenza specialistica in ambito urologico, interventi di chirurgia urologico-ricostruttiva, di dialisi e di trattamento dell’insufficienza renale cronica evolutiva pediatrica. In tale ambito, diversi casi saranno selezionati per essere sottoposti a trapianto di rene.

Formativa: la necessità di creare un passaggio di competenze tra gli specialisti dell’OPBG e del personale medico locale del NHP farà sì che questi ultimi possano partecipare a un programma mirato di formazione teorico-pratica per l’apprendimento di competenze scientifiche nell’ambito della medicina e chirurgia urologica e del trapianto di rene da donatore vivente.

All’incontro odierno, svoltosi al National Hospital for Pediatrics, hanno preso parte tra gli altri il Primo Segretario dell’Ambasciata d’Italia ad Hanoi, Damiano Francovigh, e il Nunzio Apostolico Arcivescovo Leopoldo Girelli. Nell’occasione, il Vice Ministro per la Salute della Repubblica Socialista del Vietnam Nguyen Viet Tien ha consegnato all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù il premio “For People’s Health” del Ministero della Salute vietnamita per l’attività sin qui svolta in collaborazione con l’NHP.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteBRIDGESTONE CUP…CON TEAM DI.DI.
Articolo successivoUN PROTOTIPO ELETTRICO SU BASE FIESTA…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”