Andrea Iannone, pilota ufficiale del Ducati Team che domenica scorsa in Qatar, ha conquistato il primo podio in carriera nella MotoGP, porterà sulla tuta il logo Pramac nelle gare della classe regina…

Un modi per consolidare ancor piùì il rapporto tra Pramac e Iannone, già entrato nella storia dell’azienda, risultando il miglior pilota di sempre del Pramac Racing Team grazie ai 159 punti conquistati nelle ultime due stagioni di MotoGP.

MotoGP, Andrea Iannone porterà il logo Pramac sulla tuta per l'intera stagione 2015
MotoGP, Andrea Iannone porterà il logo Pramac sulla tuta per l'intera stagione 2015

Quindi, proprio questa stima reciproca, che lega il pilota di Vasto al CEO di Pramac Paolo Campinoti ha permesso si che il legame si stringesse ulteriormente all’inizio della nuova avventura di Andrea con la casa di Borgo Panigale, con cui Pramac può vantare ormai un rapporto di collaborazione oramai decennale. Un motivo in più per tifare il Ducati Team e Pramac Racing in questa nuova appassionante stagione che ha già regalato grandissime emozioni ai Ducatisti nel primo GP.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: PEDROSA SI OPERA, SALTERA’ DUE GP
Articolo successivoMOTO GP: INTERVENTO OK PER PEDROSA
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”