Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso correranno in MotoGP con le Desmosedici GP14 in configurazione “Open”, quindi maggiore libertà per Ducati…

La configurazione “Open” consentira a Ducati una maggiore libertà di sviluppo ed azione durante la stagione 2014; Ducati Corse continuerà a sviluppare la Desmosedici GP14 durante tutto l’anno per migliorarne la competitività.

Il Ducati Team quindi, ha annunciato poco fa di avere iscritto i propri piloti al Campionato Mondiale MotoGP 2014 scegliendo l’opzione Open. Il nuovo regolamento tecnico introdotto quest’anno nella MotoGP, offre a ciascun costruttore la possibilità di scegliere tra due opzioni tecniche: Factory e Open.

Tutte le moto iscritte al campionato, sia in configurazione “Factory” che in configurazione “Open” dovranno montare la stessa centralina Magneti Marelli. La configurazione “Open” impone anche l’obbligo di utilizzare il software fornito da DORNA/Marelli, ma il regolamento consente maggiore libertà in termini di sviluppo del motore.

Dopo aver attentamente valutato le due opzioni, Ducati ha optato per la “Open”, ritenendola la più idonea alle necessità attuali del costruttore di Borgo Panigale, in quanto consente la possibilità di proseguire con lo sviluppo moto e motore nell’intero arco della stagione. I recenti test svolti a Sepang dai piloti ufficiali del Ducati Team, Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso, hanno dato un riscontro positivo agli ingegneri e ai tecnici della squadra italiana e pertanto in data 28 febbraio entrambi i piloti sono stati iscritti al campionato 2014 con le loro Desmosedici GP14 scegliendo l’opzione Open. Il terzo pilota ufficiale Ducati, Andrea Iannone, correrà per il Pramac Racing Team con la stessa GP14 Open che utilizzeranno i piloti del Ducati Team.

“Abbiamo analizzato attentamente il nuovo regolamento tecnico – spiega l’Ing. Dall’Igna -, arrivando alla conclusione che la configurazione Open è, in questo momento, la più interessante per Ducati. Quest’anno dobbiamo continuare a sviluppare le moto per migliorare la nostra competitività, e l’opzione Factory ci sembrava troppo restrittiva per le nostre esigenze. Siamo fiduciosi che il pacchetto elettronico fornito da Magneti Marelli e DORNA sia di ottima qualità e che quindi ci permetterà una corretta gestione di tutte le funzioni principali della moto e del motore.”

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePEDROSA ALLA PARI CON ROSSI A FINE TEST
Articolo successivoROSSI DAVANTI A TUTTI: FORZA VALE!
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”