Ultimo giorno di test in Malesia con  Dani Pedrosa che ha terminato le prove alla pari con Rossi, con un tempo di 1’59 .999, realizzato nella sua ultima uscita…

Nella mattinata Dani ha provato una simulazione di gara di 19 giri lavorando sulle diverse impostazioni e le mappature del motore sulla sua RC213V. E, dopo un breve stop per il riposo, è di tornato in pista per un attacco al tempo, registrando il suo giro più veloce della settimana. Pedrosa ha completato un totale di 41 giri, con un totale globale di 145 giri percorsi nei tre giorni di test. Il team Honda ora  si dirigerà a Phillip Island per l’ultimo test in preparazione della gara di apertura della MotoGP in Qatar il prossimo 23 marzo .

“Oggi abbiamo lavorato molto sulla mappatura del motore per migliorare la percorrenza in curva, ma la cosa più importante che siamo riusciti a fare è una simulazione di gara. Abbiamo anche cercato di migliorare i nostri tempi sul giro progredendo molto. Anche se c’è ancora molto spazio per un miglioramento . Ora andremo a Phillip Island per provare i nuovi pneumatici…”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMX FEMMINILE: LA FONTANESI IN QATAR PER LA PRIMA GARA
Articolo successivoDUCATI TEAM IN MOTOGP 2014 NELLA “OPEN”
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”