Performancemag.it racconta le novità auto e moto sempre attenti alla qualità dell’informazione.

    Honda Dax ST 125, mini-bike per eccellenza arriverà nel 2023

    Date:

    Condividi:

    La prima cosa che viene in mente è WOW! L’Europa si prepara all’arrivo di Honda Dax ST125, mini-bike per eccellenza, lontana dal mercato da 41 anni

    Questo modello ultra-esclusivo – Honda Dax ST 125 – affiancherà Monkey e MSX 125 Grom. Si distingue per il particolare telai a “T” in acciaio stampato che arriva da Dax, moto esclusiva e senza concorrenti.

     performancemag.it-2022-honda-Dax-ST125

    Il telaio spicca nella linea sella-manubrio e ricorda la sagoma del bassotto tedesco, caratterizzato dalle zampe corte e corpo allungato, che è poi la fonte di ispirazione Honda nel lontano 1969 per il primo ST50 Dax.

     performancemag.it-2022-honda-Dax-ST125

    Il nuovo modello 2023 rimane fedele all’iconico telaio quindi, punto in grado di sostenere – nella zona del serbatoio centrale – due adulti sulla lunga e comodissima sella. Le sospensioni prevedono una forcella USD da 31 mm e due ammortizzatori posteriori.

     performancemag.it-2022-honda-Dax-ST125

    E ci sono cerchi da 12” su cui sono montate coperture di generosissima dimensione, le luci full LED, il bel display LCD, il manubrio cromato e l’utile maniglione per il passeggero. Il motore EURO5, punta sul “mono” 4T raffreddato ad aria forte di coppia, linearità ma, soprattutto, consumi iper bassi.

    Unica colorazione per ST Dax 125, Pearl Nebula Red con tanto di Ala Honda nella versione più classica di sempre e immagine del bassotto tedesco.

    Andrea Di Marcantonio
    Andrea Di Marcantoniohttps://www.performancemag.it
    “Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi talenti con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo della Velocità. Siamo l'unica testata italiana a costruire progetti per i giovani a cui offriamo un team collaudato e tutta la mia esperienza sul campo. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”