Dopo la presentazione dell’elettrica E-Pilen, ecco Vektorr, scooter dalle linee del tutto particolari e BITZ monopattino elettrico. Husqvarna punta al Green

Motocross, enduro, strada ed ora anche elettrico. Si Husqvarna è entrata di prepotenza in un segmento nuovo ma che si sta sviluppando molto rapidamente. Complice la sempre maggiore richiesta di Green da parte di tutti i Paesi. Quindi, la mobilità elettrica, piace ed evidenzia la voglia di cambiare le cose.

husqvarna-vektorr.BItz-performancemag.it

Husqvarna, un passo avanti sulla sostenibilità

Dopo la presentazione dell’elettrica E-Pilen, ecco Vektorr, scooter dalle linee del tutto particolari e che sembrano disegnate per vincere il traffico delle nostre città. Destinato a tutti i “fruitori urbani”, è capace di percorrere 95 km con velocità massima di 45 km/h.

husqvarna-vektorr.BItz-performancemag.it

Il primo passo verso nuove idee

È solo un primo passo verso qualcosa che parla dritta alla mobilità con ingredienti che raccontano idee, design ed eleganza, secondo un preciso metodo di identificazione e personalità. L’originalità certo non manca a Vektorr e questo, come accennato, è solo il primo passo verso nuovi progetti firmati Husqvarna.

husqvarna-vektorr.BItz-performancemag.it

Un monopattino, ecco Bitz

Ma le sorprese non sono finite qui: il concept del monopattino BItz è idea concreta. Elettrico, pieghevole ma soprattutto trasportabile, è una precisa dichiarazione di ottimizzazione degli spazi dove verrà parcheggiato, come casa, ufficio o altro ancora.

Da un punto A ad un punto B senza fare rumore, senza inquinare e con la strategica ruota grande davanti abbinata ad un design unico e davvero originale. È una filosofia di pensiero tutta svedese, Paese molto avanti sul design oltre che sul Green sempre con una qualità eccellente in termini di rispetto energetico e qualità.

Articolo precedenteECCO LA GAMMA CROSS KTM 2022
Articolo successivoFORD PUMA ST, SPORTIVA CUCITA ADDOSSO
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”