Il Principe William in visita allo stand Ducati al Motorcycle Live di Birmingham, chiaro segno dell’interesse per il nostro made in Italy da parte di un componente della famiglia reale…

 

Anche il Principe William, Duca di Cambridge, ha visitato ufficialmente il Salone Motorcycle Live di Birmingham ed è stato ospite d’eccezione presso lo stand Ducati… Tim Maccabee, Amministratore Delegato di Ducati UK Ltd, ha accolto l’illustre rappresentante della Casa Reale per presentargli il nuovo Ducati Monster 1200 e il Ducati Diavel, sul quale il Principe – che non ha mai nascosto la sua passione per le “Rosse di borgo Panigale”- è voluto salire per provarne l’ergonomia e la posizione di guida.

Sempre nel corso della visita allo stand Ducati, il Principe William, ha incontrato l’ex Campione nazionale di SBK  britannico, Shane Byrne con il quale ha scambiato qualche battuta strappanbogli anche qualche consiglio di guida, ovviamente in tema Ducati.

Ma il Duca di Cambridge ha voluto vedere da vicino la nuova Ducati 1199 Superleggera, al debutto nel Regno Unito, proprio durante questo importante salone. Il modello, disponibile in edizione limitata in soli 500 esemplari, rappresenta la Ducati più ambita di tutta la gamma e, grazie ai componenti in magnesio, carbonio e titanio, vanta il rapporto potenza/peso più elevato di ogni altra moto mai costruita.

È stato un grande piacere ed un vero onore accogliere Sua Altezza Reale il Principe William al nostro stand”, ha commentato Tim Maccabee. “ Era molto interessato, ed è salito su diversi modelli della gamma esposta, restando piacevolmente colpito dalla posizione di guida del  nuovo Monster e del Diavel. Naturalmente la Ducati che lo ha affascinato in assoluto è stata la 1199 Superleggera, per la quale ha mostrato grande interesse ed ammirazione”.

Per concludere la visita, il Principe si è soffermato sulla Ducati 899 Panigale che gareggerà nella serie Ducati TriOptions Cup, prevista tra le ‘support race’ a contorno del Campionato britannico SBK nel 2014.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteADDIO DORIANO, CIAO GRANDE RAGAZZO!
Articolo successivoPROVA: HONDA MSX 125, YOUNG PEOPLE!
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”