FMI e la Federazione Motociclistica  Internazionale hanno assegnato la data del 31°edizione di Mantova Starcross,  classica gara internazionale di motocross, che si disputerà  lungo i 1.650 metri del  famoso circuito sabbioso Città di Mantova…

Il Mantova Starcross è un appuntamento fondamentale, in voga da oltre trent’anni e che  mette a confronto i nuovi talenti del fuoristrada con i più grandi Campioni degli ultimi 3 decenni. L’edizione 2014 si correrà sabato 15  marzo con le prove ufficiali e le gare di qualifica della classi MX1 ed MX2, mentre domenica 16 marzo  si correranno le 3 finalissime.  Sarà il primo  vero confronto per i big del motocross  su una pista che è in grado di mettere a dura prova sia le capacità di guida dei piloti che le prestazioni e l’affidabilità delle nuove moto.

L’evoluzione del calendario internazionale verso i nuovi continenti,  riporta il Mantova Starcross alla storica collocazione di marzo, con clima decisamente più mite come nei primi anni 2000 quando al Nuvolari si disputarono formidabili edizioni, vinte dagli assi Andrea Bartolini, Pit Beirer e Michael Pichon. La formula unica in Europa rimarrà invariata, 3  finali  brevi a classi miste tutto spettacolo, Airoh Cup 1 contro 1 e una interessantissima giornata del sabato con paddock aperto , qualifiche, gare e Superpole. Il Motoclub Mantovano Tazio Nuvolari sta definendo in queste ore i contratti con le Case motociclistiche, i team e i piloti per definire la entry list che sarà all’altezza della tradizione e del  grande pubblico di Mantova.

Ecco l’albo d’oro Mantova Starcross: 1984 M.VELKENEERS (GILERA/OLA); 1985 C.MADDII (GILERA/ITA); 1986 G.JOBÈ (SUZUKI/BEL); 1987 D.STRIJBOS (CAGIVA/OLA); 1988 E.GEBOERS (HONDA/BEL); 1989 J.LEISK (HONDA/AUS); 1990 S.KALOS (YAMAHA/USA); 1991 T.PARKER (HONDA/USA); 1992 T.VOHLAND (SUZUKI/USA); 1993 M.FANTON (KAWASAKI/ITA); 1994 S.EVERTS (KAWASAKI/BEL); 1995 T.VOHLAND (SUZUKI/USA); 1996 M.BERVOETS (SUZUKI/BEL); 1997 T.VOHLAND (YAMAHA/USA); 1998 A.BARTOLINI (YAMAHA/ITA); 1999 A.BARTOLINI (YAMAHA/ITA); 2000 M.PICHON (SUZUKI/FRA); 2001 A.BARTOLINI (HUSQVARNA/ITA); 2002 P.BEIRER (VISMARA HONDA/GER); 2003 M.PICHON (SUZUKI/ITA); 2004 S.EVERTS (YAMAHA/BEL); 2005 S.EVERTS (YAMAHA/BEL); 2006 S.EVERTS (YAMAHA/BEL); 2007 M.NAGL (KTM/GER); 2008 D.PHILIPPAERTS (KTM/ITA); 2009 K.STRIJBOS (HONDA/BEL); 2010 A.CAIROLI (KTM/ITA); 2011 D.PHILIPPAERTS (YAMAHA/ITA); 2012 A.CAIROLI (KTM/ITA); 2013 K.STRIJBOS (SUZUKI/BEL)
yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedentePROVA: RENAULT CAPTURE
Articolo successivoNUOVI INCARICHI IN DUCATI MOTOR HOLDING
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”