Brutta botta per Marc Marquez durante un allenamento dirt-track: Il Campione del Mondo si è rotto il perone ed è già sotto le cure del Dr. Xavier…

Marc è stato immediatamente portato al l’Universitario Quirón Dexeus Hospital dove il dottor Xavier ha subito trattato la frattura del terzo distale del perone destro, dopo aver effettuato una TAC e raggi X, il dottor Mir ha confermato purtroppo quanto immaginato: “I risultati non hanno mostrato una lesione ai legamenti o lussazione e nessuna necessità di procedere con un intervento chirurgico – spiega Xaveir -. Mi aspetto che avrà bisogno di 3-4 settimane per riprendersi completamente “

Marc ha già iniziato la riabilitazione con terapia magnetica e rimarrà fermo per due settimane, il che significa mancare ai test di Sepang della prossima settimana, ma, probabilmente, la settimana successiva sarà a Phillip Island, in Australia. Il recupero completo è previsto per la gara del Qatar della MotoGP il 23 marzo .

“E ‘ stato davvero uno sfortunato incidente che poteva capitare a chiunque ed in qualsiasi momento – spiega Marquez -. Sono stato ricoverato in ospedale e il dottor Mir mi ha subito trattato, per fortuna non ci sono danni ai legamenti e sembra un taglio netto “

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteDI.Di: NON BUTTATE VIA LA VITA IN UN SECONDO
Articolo successivoAPRILIA RSV4 SBK 2014: ARGENTO VIVO…
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”