Domenica il GP d’Italia al Mugello: il momento più magico della stagione con i nostri che ci faranno sicuramente sognare nel GP di casa: Rossi, Dovizioso, Iannone e Pirro le nostre forze, i nostri talenti…

Si torna in Italia per la prima gara di casa per Valentino Rossi dell’anno: il Gran Premio d’Italia si correrà sul circuito del Mugello in Toscana. La gara è anche un Gran Premio di casa per il Team Movistar Yamaha… Valentino Rossi si prepara a intrattenere i suoi tifosi in un’ottima forma dopo i buoni, anzi ottimi piazzamenti nelle ultime gare con il secondo posto sul podio di Le Mans. Vale locale rimane l’unico pilota MotoGP che abbia conquistato sette vittorie consecutive nella sua gara di casa, con una costanza incessante nella classe regina e proprio qui al Mugello dal 2002 al 2008.

GP d'Italia al Mugello - Valentino Rossi
GP d'Italia al Mugello - Valentino Rossi

Jorge Lorenzo arriva in uno dei suoi circuiti preferiti, nella speranza di proseguire al stringa si successi nei cinque anni di podi ininterrotti proprio qui al Mugello. E’ la pista che lo ha visto acciuffare le ultime tre vittorie consecutive nella classe regina oltre a due podi consecutivi, con due secondi posti…

GP d'Italia al Mugello - Jorge Lorenzo
GP d'Italia al Mugello - Jorge Lorenzo

Valentino Rossi aspetta la gara:  “E una questione di onore qui al Mugello!”

“Sono molto felice di andare finalmente al Mugello – spiega Valentino Rossi -. Questa è una bella pista e mi piace tanto. Ed è uno dei miei week-end preferito della stagione! Per questo motivo cercherò di dare il mio meglio. Ci sono sempre 25 punti in palio, ma al Mugello è una questione d’onore Jorge ha vinto gli ultimi tre anni con Yamaha, correndo gare fantastiche e questo significa che la M1 è molto competitiva su questa pista. Questa sarà il mio GP numero 300 questo fine settimana e per questo… non sono molto felice, perché vuol dire che sono vecchio. Ma sono contento perché sono in buona forma e posso essere ancora molto veloce!”.

GP d'Italia al Mugello - Jorge Lorenzo
GP d'Italia al Mugello - Jorge Lorenzo

Il riscatto di Lorenzo? “Combattere per la nostra prima vittoria della stagione…

“Beh, prima di tutto vorrei dimenticare quello che è successo a Le Mans… – racconta Jorge Lorenzo – Non mo sentivo affatto bene sulla moto e quindi abbiamo bisogno di pensare al futuro. Non potrò mai rinunciare e continuare a lavorare sodo per essere pronto quando sarà il nostro momento! Dobbiamo cercare di combattere per la nostra prima vittoria della stagione. Sarebbe fantastico per tutti noi, per la squadra fare un bel risultato qui al  Mugello, è uno scenario adatto per me dove ho costruito alcuni bei ricordi negli ultimi anni. E’ una pista speciale e la sua disposizione è fantastica per il mio stile di guida . Speriamo che potremo trovare la nostra strada proprio qui in Toscana!”.

La parola a Meregalli: “Il Mugello è un circuito che si adatta molto alla nostra M1

“Sono molto fiducioso, il Mugello è un circuito che si adatta molto alla nostra moto. Jorge ha vinto le ultime tre gare qui, ed è la seconda gara di casa per Vale che ha anche un grande record al Mugello. E’ la gara di casa per il team. Siamo eccitati per le prove di Venerdì mattina, siamo pronti ad iniziare. Sembra che il tempo non sarà bellissimo, visto che è prevista qualche pioggia il Venerdì ed il Sabato, ma il giorno della gara dovrebbe essere bello! Mi aspetto di vedere una folla enorme e abbiamo intenzione di mettere su un grande spettacolo per tutti”.

GP d'Italia al Mugello
GP d'Italia al Mugello

Sarà la gara di casa per il Ducati Team…

Per Andrea e Cal,  piloti del Ducati Team, si tratterà di un appuntamento particolare, visto che questa sarà la “gara di casa” in tutti i sensi… Andrea Dovizioso, al suo secondo anno sulla Desmosedici, è molto fuducioso sulla gara, in virtù del 5° posto nel 2013. Risultato che indica che la GP14 potrà fare meglio. Al Mugello ci sarà anche Michele Pirro, pilota collaudatore del Ducati Test Team, iscritto come wild-card, per la seconda volta in questa stagione,  e correrà con la GP14 “laboratorio”.

GP d'Italia al Mugello
GP d'Italia al Mugello

“La pista del Mugello si adatta meglio alle caratteristiche della nostra GP14 – spiega Andrea Dovizioso – e quindi credo che potremo andare bene durante il weekend. Il nostro approccio comunque è sempre quello di tirare fuori il massimo. L’anno scorso ho ottenuto un buon quinto posto e spero di riuscire a fare una bella gara anche quest’anno. Prima del GP di Le Mans abbiamo fatto un test privato qui al Mugello, con dei buoni riscontri, e adesso non vedo l’ora di scendere in pista per la nostra gara di casa, dove c’è sempre un’atmosfera unica.”

GP d'Italia al Mugello
GP d'Italia al Mugello

Credo che questa gara del Mugello – spiega Cal Crutchlowa casa della Ducati, sarà davvero un’esperienza unica per me. Lo scorso anno sono andato molto bene su questa pista: mi sono qualificato al quarto posto in prova e sono salito sul podio con un terzo posto finale. Spero di riuscire a fare una buona prestazione anche quest’anno, anche se non sarà facile. Andrea ed io spingeremo al massimo, come sempre, e saremo sostenuti dal tifo di tutti i ducatisti, che senz’altro ci faranno sentire il loro supporto”.

“E’ sempre una vera emozione correre qui al Mugello – spiega la wild-card Michele Pirro uno dei circuiti più belli del campionato. Per noi è davvero la gara di casa, visto che la Ducati si trova a meno di un’ora da qui. E’ una pista che conosciamo molto bene e quindi speriamo di riuscire a fare una bella prestazione: io e gli altri due piloti del Ducati Team faremo il massimo per dare soddisfazione ai nostri tifosi. Tra l’altro, ai ragazzi della Tribuna Ducati si uniranno una cinquantina di supporter del mio “fans club” e quindi per me sarà un’occasione speciale, che mi darà una spinta in più per cercare di fare ancora meglio.”

GP d'Italia al Mugello
GP d'Italia al Mugello

Fausto Gresini: “Quest’anno siamo convinti di poter fare bene…”

“Il bellissimo podio conquistato in Francia dà senza dubbio la carica a tutto il team per affrontare al meglio l’importante appuntamento del Mugello: anche se in questi anni il nostro Gran Premio di casa si è sempre rivelato difficile – spiega Fausto Gresini – quest’anno siamo convinti di poter fare bene. Sarà innanzitutto fondamentale rimanere concentrati e cercare di evitare errori: vogliamo lasciare un bel ricordo a tutti coloro che ci supportano, anche per cancellare la delusione dello scorso anno, con Alvaro caduto al primo giro. Il livello è molto alto e non sarà facile, ma noi ci crediamo e come sempre daremo il massimo. Con Redding l’obiettivo è ottenere la miglior posizione possibile, compatibilmente con le prestazioni della sua moto: siamo contenti del suo rendimento e speriamo che anche al Mugello, una pista che gli piace moltissimo, possa emergere nuovamente come il più veloce in sella alla Honda in configurazione Open”.

GP d'Italia al Mugello
GP d'Italia al Mugello

“A Le Mans abbiamo vissuto un bellissimo weekend, ma vogliamo rimanere con i piedi per terra e guardare all’appuntamento del Mugello con lo stesso atteggiamento di sempre, lavorando step by step – ci spiega Alvaro Bautista -. Il podio ottenuto in Francia ci consente comunque di essere più tranquilli e di lavorare con più serenità su una pista con curve lunghe e veloci che potrebbero rivelarsi difficili per noi, che già nel 2013 facemmo abbastanza fatica al Mugello. La nostra moto è migliorata in diversi punti dopo i test post-gara di Jerez, soprattutto per quanto riguarda le sospensioni e i freni: particolari che ci hanno dato una mano su una pista come quella di Le Mans e che se si riveleranno utili anche al Mugello ci consentiranno di partire da una buona base. Sarà comunque difficile salire sul podio, dobbiamo essere realisti, ma cercheremo come sempre di rimanere il più vicino possibile alle moto ufficiali. Questo Gran Premio rappresenta anche il primo appuntamento di casa per il team, per cui sarebbe bello poter ottenere un bel risultato davanti a tanta gente che verrà a sostenerci, per gli sponsor e per tutti i ragazzi della squadra”.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteFONTANESI IN FRANCIA: DIFENDERE LA TABELLA DI LEADER
Articolo successivoALLA 1199 PANIGALE IL PREMIO COMPASSO D’ORO
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”