Honda e Yamaha provano a Brno i prototipi delle moto 2015: Marquez il più veloce con Lorenzo 2°, Dani 3° e Rossi 5°. Tutti più o meno soddisfatti, più avanti Honda nello svilippo mentre per Yamaha c’è da lavorare…

Il “battuto” Marc Marquez, attuale capoclassifica del mondiale ed il vincitore della gara di Brno, Dani Pedrosa, sono tornati in pista per i test post-gara. Ghiotta occasione per i piloti Repsol Honda per confermare le modifiche effettuate sul prototipo 2015 dopo il test iniziale di un mese fa. Ma Marc si è vendicato, conquistando il primo tempo della giornata di test in Repubblica Ceca…

MotoGP 2014: test Brno per Yamaha con il prototipo 2015 ed un motore provato sul telaio 2014
MotoGP 2014: test Brno per Yamaha con il prototipo 2015 ed un motore provato sul telaio 2014

Nonostante un breve acquazzone pomeridiano, le condizioni della pista erano decisamente migliori rispetto al test di luglio; entrambi i piloti si sono detti soddisfatti sull’evoluzione della RC213V, soprattutto per ciò che riguarda il telaio, cosa che ha fatto loro registrare i tempi più veloci della giornata in sella al prototipo 2015.

La prossima occasione per Marc e Dani di guidarela RC213V 2015 sarà a Valencia nel post gara di fine anno. Ora tutto la squadra si dirigerà a casa per una settimana di riposo prima di tornare a Silverstone, appuntamento numero 12 del Motomondiale.

MotoGP 2014: test Brno per Honda con il prototipo 2015
MotoGP 2014: test Brno per Honda con il prototipo 2015

Anche Yamaha è tornata in pista, in un mix di prove tra nuovo prototipo ed un nuovo motore montato sulla M1 2014. Ma Honda sembra più avanti nello sviluppo del prototipo che genererà la moto 2015,e questo almeno dalle dichiarazione dei piloti; per Yamaha sembra ci sia da lavorare un po’ di più mentre Honda sembra più bilanciata nel telaio, anche se, come hanno affermato tutti e quattro i piloti, c’è da migliorare e lavorare sodo per arrivare alla moto definitiva, visto che su alcuni punti “funzionano” ed altri meno.

Test Brno 2014 agosto: Marc Marquez ieri il più veloce sul prototipo 2015
Test Brno 2014 agosto: Marc Marquez ieri il più veloce sul prototipo 2015

Marc Marquez, 1° tempo: “La nuova moto ha un grande potenziale…”

“Oggi è andata molto bene e sono molto felice, perché abbiamo cancellato i dubbi che avevamo dopo la gara. Non abbiamo capito cosa sia successo, ma siamo giunti alla conclusione che molti fattori so sono combinati, visto che in queste prove siamo stati veloci sin dall’inizio ed avevamo un buon ritmo con la stessa messa a punto della gara. Nella mattinata ci siamo concentrati sul lavoro con la moto di quest’anno, provando alcune configurazioni diverse, ed ho sentito la moto subito molto più a suo agio. Più tardi abbiamo provato la nuova moto di nuovo, che ha un grande potenziale, stabilendo un buon tempo. La cosa migliore è che il ritmo che avevamo oggi è tornato a quello che abbiamo avuto tutto il fine settimana, ma ad eccezione di domenica scorsa… “

MotoGP 2014: terzo tempo per Pedrosa in sella al prototipo 2015 nei test postgara di Brno
MotoGP 2014: terzo tempo per Pedrosa in sella al prototipo 2015 nei test postgara di Brno

Dani Pedrosa, 3° tempo: “Alcune cose hanno funzionato positivamente altre no…”

“Abbiamo usato la giornata di ieri per provare diverse configurazioni, utilizzando i dati raccolti durante la gara qui a Brno. Soprattutto ci siamo concentrati sulle sospensioni e sulla mappatura del motore, tenendo conto delle gare rimanenti di questa stagione. Abbiamo anche provato la moto del prossimo anno, che ha alcuni aggiornamenti rispetto all’ultima volta sempre qui ma nel mese di luglio. Dopo il primo test abbiamo fatto alcune modifiche; alcune cose hanno funzionato positivamente altre no, ma siamo stati in grado di compiere un ulteriore passo in avanti con il suo sviluppo e la prossima volta che proveremo saremo a Valencia.”

Anche Yamaha con configurazioni 2015 e motore nuovo sulla moto 2014

Anche Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sono tornati in pista ieri: entrambi i rider Yamaha hanno trascorso la giornata incentrata sulla sperimentazione e test del prototipo 2015 M1 moto ed un nuovo motore 2015 M1 collocato all’interno del telaio 2014.

Il risultato del test è stato nel complesso positivo. Lorenzo è stato il primo a testarela M1 2015, salendo ben presto in cima alla tabella dei tempi, dove è rimasto per gran parte della giornata, terminandola poi al secondo posto, a soli 0,155 secondi da Marquez. Valentino Rossi ha trascorso una giornata produttiva, provando vari dettagli ed ha guidato la moto prototipo 2015, a fine della giornata. Vale è stato in grado di replicare gli stessi tempi sul giro come il suo compagno di squadra, terminando le prova al quinto posto ed a 1,035 secondi dal pilota Honda.

MotoGP 2014: Lorenzo,2° tempo nelle prove di ieri: M1 2014 con motore 2015
MotoGP 2014: Lorenzo,2° tempo nelle prove di ieri: M1 2014 con motore 2015

Jorge Lorenzo, 2° tempo: “Il telaio 2015 sembra più stabile…”

“Abbiamo provato un paio di cose per la moto del prossimo anno ed è abbastanza buona in alcuni aspetti, negatia in altri, ma in generale meglio. Abbiamo anche testato alcuni componenti per quest’anno. Il telaio per il prossimo anno sembra un po ‘più stabile, che è buono.”

MotoGP 2014, test Brno: Valentino Rossi, 6° tempo ieri con la M1 2015
MotoGP 2014, test Brno: Valentino Rossi, 5° tempo ieri con la M1 2015

Valentino Rossi, 6° tempo: “La mia sensazione è che perdiamo un po…”

“Il primo prototipo del nuovo motore è un piccolo passo avanti, ed è un po’ meglio. Abbiamo anche provato il prototipo della nuova moto 2015. Sono migliorate alcune cose, specie il controllo del freno motore che non è poi così male, ma in accelerazione la mia sensazione è che perdiamo un po’. Così abbiamo qualcosa di buono e qualcosa di meno buono… Dobbiamo lavorare di più ma era importante provare per capire… Abbiamo anche provato alcuni piccoli dettagli per le prossime gare, ma non sono così importanti per il resto della stagione. Ora dobbiamo lavorare sui dati miei e di Jorge che era molto veloce al mattino, quando le condizioni erano un po’ meglio.

Massimo Meregalli:

“Oggi è stata una prova molto importante in quanto siamo stati in grado di valutare il prototipo 2015 per la prima volta. E’ stata una giornata molto positiva nel complesso, siamo riusciti a ottenere un sacco di dati utili sia da Jorge e Vale che i nostri tecnici ora elaboreranno per i prossimi step della moto 2015. Il team ora si concederà un breve riposo e dopo due molto intenso back to back corse di essere pronti a sfidare di nuovo a Silverstone tra due settimane”.

I TEMPI IERI A BRNO  

1 Marc Marquez 93 ESP Repsol Honda Team HONDA 1’55.411

2 Jorge Lorenzo 99 ESP Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 1’55.566

3 Dani Pedrosa 26 ESP Repsol Honda Team HONDA 1’56.014

4 Aleix Espargaro 4 41 ESP NGM Mobile Forward corsa YAMAHA 1’56.173

5 Valentino Rossi 46 ITA Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA 1’56.446

6 Bradley Smith 38 GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’56.451

7 Pol Espargaro 44 ESP Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’56.502

8 Stefan Bradl 6 GER LCR Honda MotoGP HONDA 1’56.519

9 Alvaro Bautista 19 ESP Go & Fun Honda Gresini HONDA 1’56.806

10 Yonny Hernandez 68COLPramac Racing DUCATI 1’56.988

11 Michele Pirro 51 ITA Ducati Team DUCATI 1’57.375

12 Karel Abraham CZECardionAB17 Motoracing HONDA 1’57.659

13 Scott Redding 45 GBR Go & Fun Honda Gresini HONDA 1’57.772

14 Leon Camier 2 GBR unità M7 Aspar HONDA 1’58.179

15 Hiroshi Aoyama JPN 7 unità M7 Aspar HONDA 1’58.327

16 Alex De Angelis 15 RSM NGM Mobile Forward corsa YAMAHA 1’58.759

17 Mike Di Meglio 63 FRA Avintia Corse MotoGP FTR-Kawasaki 1’59.662

18 Kenny Noyes 49 USA Avintia Corse MotoGP FTR 2’03.442

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteWRX: SECONDO PODIO PER LA 208 T16 WRX
Articolo successivoPROVA: BMW R nineT, ONLY ROADSTER
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”