MV con EAS, rivoluzione tecnica

644 0

Tre cilindri con cambiata assistita

MV Agusta ha deciso di offrire due versioni dei suoi modelli F3 675 e Brutale 675: una con cambio tradizionale e una equipaggiata con il sistema di cambiata assistita elettronicamente EAS (Electronically Assisted Shift).

Questo sistema esalta le prestazioni della F3 675 e contribuisce a valorizzare la maneggevolezza della Brutale 675, consentendo passaggi di marcia rapidissimi senza chiudere il gas né utilizzare la frizione.

Il nuovo tre cilindri di F3 675 e Brutale 675 si distingue per soluzioni tecniche più avanzate: albero motore controrotante, utilizzato fino a oggi soltanto in MotoGP; evoluta gestione elettronica con sistema MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System); sistema Full Ride by Wire multimappa integrato al controllo di trazione.

L’F3 675, già disponibile presso la rete vendita ufficiale al prezzo di 11.990 euro, verrà commercializzata da fine marzo 2012 anche nella versione con sistema EAS montato direttamente dalla Casa costruttrice, al prezzo di 12.390 euro. Allo stesso modo la nuovissima BRUTALE 675, in produzione dal prossimo giugno, sarà proposta in due versioni: standard a 8.990 euro e EAS a 9.390 euro. Il sistema EAS è disponibile anche come accessorio originale MV Agusta Special Parts.

 

 

 

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”