Ohvale è un’Azienda con grandi ambizioni. E’ stata scelta da Dorna quale fornitore unico nella MiniGP World Series. E poi i Monomarca internazionali con 600 iscritti

La crescita dei nostri piloti legati ad una new generation a cui è offerto un percorso formativo quasi completo. Dalla Minimoto alle ruote alte il passo è ormai abbastanza breve e si concentra soprattutto su nuove formule di gara e regolamenti messi a punto da tutte le Federazioni.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

Dobbiamo allevare nuove leve di piloti

In tutto questo, dopo la Minimoto, la strada è praticamente ed ormai tracciata: le alternative erano la MiniGP 2T ormai (e purtroppo pare) accantonata e le “ruote alte” 10 e 12”. Attualmente c’è moltissimo fermento su questo settore. In Italia c’è urgenza di “costruire” nuove generazioni di piloti e, le formule propedeutiche attuali, potrebbero contribuire a questo scopo.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

Uso il condizionale perché nel fermento di cui ho parlato c’è pure quello dei Costruttori che, dopo il probabile accantonamento della MiniGP 2T, vorrebbero avere una voce in pista con le loro creazioni.

Ad oggi la scelta è stata fatta ed è caduta su Ohvale, Azienda italiana che ha ben chiaro il futuro del motociclismo racing. E sta lavorando ogni giorno per questo.

Le proposte, come vedremo, sono interessanti per il 2022, anno che segna l’inizio di una nuova avventura legata alla MiniGP. Ohvale è ambiziosa anche grazie alla MiniGP World Series Dorna, dove l’Azienda di Mogliano Veneto, è stata scelta quale fornitore unico ed ufficiale della moto.

OHVALE GP-0 è un prodotto dal DNA sportivo 100%.

La GP-0 è una moto che grazie alle sue doti ciclistiche, ergonomiche e facilità di guida, è decisamente propedeutica sia per i giovanissimi quanto per i meno esperti ed è perfettamente in grado di regalare adrenalina e bagarre in pista ai rider più esperti.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

4 le versioni, identico divertimento

Il mondo Ohvale offre quattro “soluzioni racing”: si parte dalla 110 AUTOMATICA fino alla 110 4 SPEED passando dalla 160 4 SPEED per chiudere con la potente 190 DAYTONA.

Per questo OHVALE ha creato un Campionato Monomarca basato su un proprio regolamento firmato OHVALE. Quindi moto uguale per tutti, nessuna modifica ammessa ma soprattutto motori sigillati.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

Questa formula, vincente ed apprezzata dai clienti, ha incrementato annualmente il numero di partecipanti in pista fino a raggiungere nel 2020 ed a livello internazionale, il rilevante numero di 600 iscritti, coinvolgendo così la rete vendita selezionata da OHVALE. Una rete sempre pronta a fornire assistenza tecnica e ricambi in pista.

Nel 2021 OHVALE ha ampliato la gamma di prodotti con un nuovo modello, OHVALE GP-2, con cerchi da 12″, un telaio dedicato che ben si abbina ad una nuova ergonomia.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

Alla spalle una piccola grande storia tutta made in Italy

La collaborazione tra FMI e Ohvale nasce nel 2015, anno in cui Ohvale entra nel CIV Junior come Trofeo monomarca. A partire dal 2017, Ohvale è nel Campionato Italiano e contribuisce alla crescita di giovani piloti nel percorso della Federazione Motociclistica Italiana.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

LA FIM MINIGP WORLD SERIES, la grande opportunità

FIM MiniGP World Series è il nome del nuovo ed intrigante progetto #roadtomotogp per cui Ohvale è stata scelta quale partner unico/ufficiale per la fornitura delle moto.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

L’obiettivo è unificare e standardizzare le competizioni MiniGP in tutto il mondo, con l’idea di creare una piattaforma uguale per tutti i giovani piloti al fine di aumentare le opportunità di successo.

I primi tre piloti di una selezione di competizioni nazionali Ohvale GP-0 160 2021 (gommate Pirelli), saranno invitati a competere in una speciale gara finale che si terrà a Valencia, in concomitanza con ultimo l’ultimo appuntamento del Motomondiale (9-11 novembre). Una grande occasione per mettersi in luce in un contesto unico.

OHVALE-2022-performancemag.it-2021-

A sfidarsi ci saranno i migliori piloti rappresentanti di Italia, Malesia, Francia, Paesi Bassi, Nord America, Spagna, Regno Unito, Indonesia, Irlanda, Portogallo e Alpe Adria.

I tre migliori di ogni gara, che non necessariamente saranno i tre che finiranno sul podio, avranno successivamente un posto assicurato in uno dei programmi del Road To MotoGP. Questo al fine di compiere un ulteriore passo avanti nella propria carriera agonistica.

A seconda della loro età e nazionalità, i giovani piloti avranno infatti l’accesso diretto alla selezione Idemitsu Asia Talent Cup o la disponibilità di fare ingresso alla Honda British Talent Cup, Northern Talent Cup o all’European Talent Cup. Questo progetto, poi, continuerà anche nei prossimi anni e raggrupperà un crescente numero di Paesi che ne faranno parte.

Articolo precedenteKIA EV-6 RIVOLUZIONE ED AUTONOMIA ESTESA FINO A 528 KM
Articolo successivoHONDA SUPER CUB 125X MAAN MOTOCICLI AUDACI
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”