Sono giorni di  grande e frenetico lavoro sul Circuito Il Sagittario per preparare al meglio anche la seconda edizione del SIC Supermoto Day, uno spettacolo unico…

La manifestazione che fa parlare di se non solo per i più grandi nomi di piloti al via ma soprattutto per l’importanza che questa manifestazione riveste sotto il profilo benefico è quasi pronta! I campioni della Supermoto in coppia con le stelle delle altre specialità motociclistiche come SBK, MotoGP, Motocross: tutti insieme in pista per un unico scopo, che va al di là della vittoria in gara, la beneficenza a sostegno della Fondazione Marco Simoncelli, con opere che realizzerà mettendole al servizio di chi ne ha davvero bisogno, perché la Fondazione è finalizzata a questo.

Dopo il successo di pubblico della prima edizione, quest’anno il Sic Supermoto Day torna dal 30 novembre all’1 dicembre a Latina per celebrare il grande Marco SIC Simoncelli in un clima di festa e di confronto: lo sport, soprattutto il motociclismo, che “SIC” amava tanto, rappresenta il modo migliore per promuovere questo importante concetto. Due giorni in compagnia dei nomi che fanno e hanno fatto la storia del motociclismo, ma anche guest star della televisione e del cinema che già lo scorso anno abbiamo avuto modo di apprezzare.

Dietro le quinte, oltre all’ideatore Federico Capogna, si adoperano anche altre figure di primaria importanza, come Pino Montani gestore e proprietario dell’impianto che ospita per il secondo anno questo memorial, Simone Girolami coordinatore del Team SHR, fresco campione del mondo Supermoto con il finlandese Mauno Hermunen, e la società promotrice BPROM di Danilo Boccadolce.

Nell’entry-list, ad iniziare dal vincitore dell’edizione 2012 Andrea Dovizioso che correva in coppia con il finlandese attuale campione del mondo Supermoto Mauno Hermunen, ci sarà Max Biaggi quattro volte iridato in 250 velocità e due in Superbike, Marco Melandri campione in 250 velocità nel 2002, l’australiano Troy Corser iridato nel 1996 e 2005 in Superbike, l’iridato del cross classe 500 Andrea Bartolini, il campione AMA Supersport Ben Bostrom, il campione di velocità Alex Gramigni. Presenti, ovviamente, anche i campioni di Supermoto e tra questi Ivan Lazzarini e Thomas Chareyre, ma sarà l’occasione per rivedere in sella anche il motarder Davide Gozzini, il crossista Claudio Federici, il velocista Doriano Romboni.

Anche il mondo del cinema è coinvolto con la presenza del Team Siffredi Hard Team by Cianfrocca, in pista con Lorenzo Siffredi e Paolo Cianfrocca e team manager Rocco Siffredi. L’occasione si presta nuovamente per vedere all’opera più come pilota che come commentatore tv, Guido Meda e DJ Ringo.

Due giorni di grandissimo spettacolo…

Due le giornate del SIC SM DAY: sabato con i riders che entreranno in pista alle ore 11 e alle 13 con le prove ufficiali della Top Class, mentre alle 14 sarà la volta delle qualifiche del Trofeo Super Sic e alle 15 circa le qualifiche della Top Class. E non mancheranno show di vario tipo… La domenica moto in pista a partire dalle ore 9,40 con il Trofeo Super Sic impegnato nei warm-up e alle 11,30 da gara-1. Alle ore 12 l’apertura della presentazione di Team e Piloti del Sic SM Day, mentre mezz’ora più tardi tutti in pista per il turno di warm-up. Senza respiro il programma che vede di nuovo la pista occupata per la seconda manche del Trofeo Super Sic.

Alle 14,30 l’apertura del momento più atteso: l’ingresso delle moto della Top Class in griglia che dopo cinque minuti sfileranno verso la griglia per accendersi alle 15,00 in punto e dare così vita al confronto che si svilupperà sulla lunghezza di cinquantotto giri, 58 come il numero sulla moto dell’indimenticato pilota di Coriano che lo identificava nelle gare di MotoGP. Alle ore 16 il podio premierà la coppia vincitrice di questa seconda edizione del SIC Supermoto Day. Replica anche per il format vincente degli spettacoli collaterali e guest star. Punta di diamante, il Full Team con lo spettacolare show acrobatico che si alternerà con il Drifting offerto da Graziano Rossi e il team funambolico Demon Drivers Action Cars.

 

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: MARQUEZ, TITOLO E SIMPATIA
Articolo successivoGALBUSERA CAPOTECNICO DI ROSSI NEL 2014
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”