Tutti insieme per dare luce alla baraccopoli di Mathare: basta un “like” per questa bella iniziativa a cui Pramac ha subito risposto per sostenere la Onlus Slums Dunk. Molto più di un grande aiuto per molti ragazzi…

Con il tuo “Like” potrai contribuire ad illuminare la baraccopoli di Mathare. #Like4Light è l’hastag della campagna di sensibilizzazione a cui Pramac, azienda da sempre vicina al mondo dello sport, parteciperà con orgoglio per sostenere la Onlus Slums Dunk, creata dai giocatori professionisti di basket Bruno Cerella (EA7 Armani Milano, Serie A Italia) e Tommaso Marino (Blu Basket Treviglio, Lega Silver Italia).

like4light, Pramac e Slums Dunks insieme per dare luce
like4light, Pramac e Slums Dunk insieme per dare luce

Nella scorsa estate i volontari di Slums Dunk hanno completato la costruzione di un campo da basket nella grande baraccopoli di Mathare a Nairobi (Kenia) creando la prima Basketball Academy che coinvolge attualmente 12 allenatori del luogo e oltre 100 bambini di 12 scuole della baraccopoli.

Un bellissimo progetto da sostenere...
Slum Dunks un bellissimo progetto da sostenere…

Pramac, in collaborazione con il Pramac Racing Team, si propone di illuminare il campo di gioco e i locali della BasketBall Academy inviando a Nairobi un generatore di corrente PX5000 e l’impianto di illuminazione compatibile. Come? Attraverso il vostro sostegno.

Illuminare una baraccopoli, una grande scommessa per Slum Dunks
Illuminare una baraccopoli, una grande scommessa per Slum Dunks

Aiutaci a raggiungere i 10 mila Like sulla pagina Facebook di Pramac e diventa protagonista della missione di Slums Dunk. Date il vostro #Like4Light, utilizzate l’hastag sui vostri social networks. Un piccolo click per un grande progetto. Seguici Pramac Racing su Facebook, Twitter e Instagram

Articolo precedenteIN RICORDO DI UN GRANDE FEDERICO MARTINI
Articolo successivoMOTO GP: INTERVISTA A GIACOMO GUIDOTTI
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”