Dopo Franciacorta, è stata la volta del GP della Turchia, penultimo appuntamento della stagione 2014 del FIA Rallycross Championschip: ha vinto il pilota della Ford Olsbergs MSE Andreas Bakkerud…

Vittoria quindi a Bakkerud mentre Timmy Hansen, (Team Peugeot-Hansen) ed il pilota Volkswagen Marklund, Topi Heikkinen hanno terminato rispettivamente al secondo e terzo posto. Quindi con Ford, Peugeot e Volkswagen tutte le Case erano rappresentate sul podio, anche se la lotta per il primo posto del Campionato Squadre, sarà ora deciso nel round finale in Argentina il mese prossimo.

WRX 2014: GP della Tuchia, partenza della finale Supercar
WRX 2014: GP della Tuchia, partenza della finale Supercar

Il GP della Turchia RX è stato teatro della fase finale della RX Lites Cup, che ha visto Kevin Eriksson incoronato come il primo campione nella categoria. A Sebastien Erikssen è stato assegnato la gara della RX Lites, vittoria mentre Kevin Hansen – il giovane fratello di Timmy – è arrivato secondo al traguardo.

WRX FIA 2014: Andreas Bakkerud vincitore al GP della Turchia
WRX FIA 2014: Andreas Bakkerud vincitore al GP della Turchia

Andreas Bakkerud, in Turchia, ha celebrato il suo 23° compleanno il Venerdì: felice per la sua vittoria all’Intercity Istanbul Park, ex sede del GP F1 negli anni 2005-2011. “Questo è stato un grande regalo di compleanno!” ha detto un raggiante Bakkerud che diventa anche il primo pilota a vincere un evento Rallycross in Asia. “Abbiamo lottato un po’ nelle ultime due gare, ma oggi tutto è stato diverso e la macchina sta funzionando perfettamente. La gara finale è stata da pazzi! Timmy era molto vicino a me, sarebbe potuto entrare in tutti i modi, ed è stata davvero dura spingere dopo le semifinali, perchè avevo fame per questa vittoria”.

WRX 2014, FIA RX, Timmy Hansen
WRX 2014, FIA RX, Timmy Hansen

Probabilmente il pilota più impressionante del fine settimana, però, è stato Timmy Hansen che ha vinto tre manche, una semifinale e la Monster Energy Super Charge Award. “Ho avuto il passo per vincere la finale, ma ho fatto un piccolo errore e Andreas ha approfittato di questa opportunità. Abbiamo avuto qualche contatto con Andreas, Topi e Henning e poi dopo ho preso la testa della gara e, tutto quello che ho sentito alla radio era che dovevo spingere. Sono contento di come è andato il fine settimana… “

WRX FIA 2014, GP Turchia: prime fasi della Supercar
WRX FIA 2014, GP Turchia: prime fasi della Supercar

Il terzo posto di Heikkinen in Turchia vede il finlandese restare secondo in classifica piloti generale, visto che si trova a 50 punti dietro Petter Solberg, che si è già assicurato il titolo di Campione del Mondo RX nella gara precedente in Italia. “Volkswagen Marklund è ora in testa della classifica squadre di soli quattro punti”, ha spiegato Topi Heikkinen il cui compagno di squadra Anton Marklund finito un posto dietro in quarto. “La mia guida non è stata perfetta in questo fine settimana, ho fatto un paio di piccoli errori, ma sono felice di aver ottenuto alcuni punti cruciali per la mia squadra.”

Altri cinque punti in Turchia per Team Henning Solberg, che ha sostenuto il suo miglior risultato della stagione finora a bordo della Citroen DS3 Supercar. Suo fratello minore Petter Solberg – Campione del Mondo 2014 – era in griglia nella finale, ma entrambi i hanno terminato la gara prima del traguardo.

FIA RX 2014: Solberg fratelli più piccolo del Campione del Mondo Petter
FIA RX 2014: Solberg fratelli più piccolo del Campione del Mondo Petter

“Sono molto soddisfatto della macchina questo fine settimana, la maneggevolezza e la potenza è andata sempre meglio, e il team ha lavorato molto duramente”, ha spiegato Henning. “Abbiamo solo cambiato alcune piccole regolazioni con i differenziali ed, ora la macchina è davvero veloce. E’ stato un peccato che non ci hanno permesso di fare rifornimeto a causa di un limite di tempo prima della finale, perché questo ci è costato un podio, ma è comunque stato un grande giorno.”

FIA RX 2014: i protagonisti della gara in Turchia
FIA RX 2014: i protagonisti della gara in Turchia

Martin Anayi, Managing Director di IMG Motorsports, ha concluso: “E ‘stato fantastico portare il rallycross in Asia per la prima volta. Il feedback che abbiamo ricevuto dai piloti sulla pista di Intercity Istanbul Park è stato estremamente positivo, cosa che va solo a dimostrare che una pista di F1 può anche essere la casa perfetta per una corsa RX… Con una sola gara rimasta, la battaglia per il campionato a squadre si preannuncia dal finale emozionante con Volkswagen, Ford e Peugeot tutti ancora in grado di vincere il titolo. Avendo appena completato il nostro quarto evento RX in cinque settimane, i team e piloti saranno felici delle sei settimane di pausa prima di fare il viaggio in Argentina dove metteranno in scena il nostro primo evento in Sud America.”

La fase finale del Mondiale FIA Rallycross Championship si svolgerà a San Luis, in Argentina, alla fine di novembre.

Adrenalina NO STOP con  i video di www.rallycrossrx.com 

https://www.youtube.com/user/RallycrossRXTV

CLASSIFICA CAMPIONATO WRX 2014

1 Petter Solberg (PSRX), 250

2 Topi Heikkinen (VW Marklund), 200

3. Reinis Nitiss (Ford Olsbergs MSE), 182

4. Timmy Hansen (Peugeot-Hansen), 179

5. Andreas Bakkerud (Ford Olsbergs MSE), 173

6. Anton Marklund (VW Marklund), 159

FIA RX 2014. Petter Solberg nel GP della Turchia
FIA RX 2014. Petter Solberg nel GP della Turchia

PUNTEGGIO TEAM WRX

1. Volkswagen Marklund Motorsport, 359 punti

2. Ford Olsbergs MSE, 355 punti

3. Team Peugeot-Hansen, 335 punti

4. PSRX, 237 punti

5. Monster World Energy Team, RX 102 punti

6. Albatec Corse, 42 punti

(Foto by www.rallycrossrx.com)

Articolo precedenteMOTO GP: MARC MARQUEZ, SECONDO TITOLO
Articolo successivoKTM DUKE TROPHY FINALE: VINCE PAOLO ARIONI
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale oltre che sull’impatto fotografico delle prove. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Lorenzo Palloni, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Con loro, il videomaker Andrea Rivabene. Importante è il modo diverso di raccontare le prove, abbinata alla ricerca delle migliori location. E poi i progetti legati ai giovanissimi con PROGETTO MX dedicato al motocross e SPEED PROJECT, dedicato al mondo del CIV Minimoto. Insomma un impegno a 360°, perchè PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”

1 commento