Romain Febvre è Campione del Mondo 2015 nella MX GP, risultato arrivato in anticipo in terra olandese. Con lui le coperture Pirelli Scorpion… Romain spezza l’era Cairoli?

Romani Febvre è Campione del mondo della MX GP
Romani Febvre è Campione del mondo della MX GP

Una nuova era del motocross? Se non altro un nome nuovo si affaccia nel Mondiale MX  ma soprattutto alla costanza del 60° titolo mondiale per Pirelli nel Campionato Mondiale FIM Motocross. Tutto ciò grazie alla prestazione di Romain Febvre nel Gran Premio di Assen che si è laureato laurea Campione del Mondo della MXGP a due gare dalla fine del Campionato.

Febvre in azione sul sabbioso terreno olandese
Febvre in azione sul sabbioso terreno olandese

Millecinquecento camion di sabbia e una settimana di intenso lavoro hanno trasformato la parte finale del TT Circuit di Assen, una delle cattedrali mondiali della velocità e teatro di mille battaglie anche nel Campionato Mondiale Superbike, nel tracciato che ha ospitato il sedicesimo round iridato del Campionato Mondiale FIM Motocross 2015, il Gran Premio dei Paesi Bassi.

Febvre spezza l'era Cairoli ma Tony tornerà presto
Febvre spezza l’era Cairoli ma Tony tornerà presto

La pista, perfettamente visibile dalle tribune gremite da oltre 30.000 appassionati, si è rivelata spettacolare e impegnativa oltre ad essere caratterizzata da una sabbia fine e molto pressata che in certi punti risultava anche particolarmente compatta e sulla quale le performance degli pneumatici Pirelli Scorpion MX Soft 410 hanno permesso ai piloti del brand della P lunga di ottenere strepitosi risultati. Dopo una settimana di pausa il Campionato Mondiale FIM Motocross si trasferirà a Leon, in Messico, per il penultimo appuntamento iridato della stagione.

 

 

 

 

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteMOTO GP: ROSSI C’E’ ANCHE A SILVERSTONE…
Articolo successivoCIR: PAOLO ANDREUCCI, CAMPIONE ITALIANO RALLY 2015
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”