PROGETTO MX porta in gara Alex Bruni #146 a Odolo: prima gara Senior in una stagione complicata. Buon guizzo in Gara 2 ed una forma fisica da recuperare

Secondo appuntamento della Senior 125 per PROGETTO MX: in gara Alex Bruni #146 che, in una stagione un po’ complicata, visto che sta cercando di recuperare la forma fisica migliore. La pista di Odolo è stata quindi scenario perfetto per valutare attentamente i progressi di Alex in sella alla sua KTM 125.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Complessivamente un bilancio positivo direi ma, l’obiettivo del Gruppo 1, rimane prioritario soprattutto in vista delle prossime due gare 2020. La pista di Odolo alterna tratti veloci a più guidati e vanta un ottimo drenaggio, cosa che “snellisce” la pista oltre a evitare la formazione di canali e pozze.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

L’impatto con la pista non è stato immediato: Alex, nel corso delle Crono, si è collocato alla 28° posizione del Gruppo 1, segno che la confidenza con il tracciato, non era perfetta, cosa poi cambiata nel corso delle veloci Cronometrate.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Alex può fare molto meglio ma ci ha messo del suo nel contenere i danni di una forma ancora non perfetta. Come ha sottolineato il nostro preparatore Francesco Faraglia, “Alex deve migliorare l’allenamento aerobico ma, soprattutto, la sua resistenza. È dotato di un fisico molto forte e resistente, ma deve allenarlo sulla durata di manche. In più ha l’aggravante di correre in una categoria che certo non lo rappresenta, almeno fisicamente parlando” Questo significa che Alex corre già nella 125 cc in mezzo a piloti decisamente più leggeri e quindi dovrà lavorare sulla maggiore resistenza e tenuta e questo per raggiungere l’obiettivo fissato ad inizio stagione in attesa del passaggio nella Prestige MX2.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Andrea Di Marcantonio/Team Manager: “Certo sapevo della particolare condizione di Alex Bruni prima della gara ma questo non ha allontanato entusiasmo e grinta al rider di PROGETTO MX. Alex si è comunque difeso dopo un non ottimo inizio del fine settimana di gara, iniziato con un ventottesimo posto nelle libere.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Poi, man mano che scopriva la pista, è migliorato, ottenendo così un complessivo quindicesimo posto nella somma delle due giornate di gara tra Gara 1 e 2. Certo, per Alex la strada è molto lunga ed in salita con una gara in meno ma, certamente, il guizzo di Gara 2 – quando acciuffava la sesta posizione – fa ben sperare per i rimanenti due appuntamenti di Montevarchi e Città di Castello. Ritengo che il margine di miglioramento sia ampio e quindi aspetto con ansia di vederlo in azione a Montevarchi, pista che conosce e su cui potrebbe far bene.

Nella classifica generale – con una gara in meno alle spalle – Alex viaggia attorno alla settantaquattresima posizione sugli oltre cento iscritti alla Senior 125, posizione che Bruni può solo migliorare vista la somma dei risultati della gara di Odolo, Vedremo, personalmente credo nel miglioramento sempre e sempre in un cammino racing positivo…”

Alex come ha trovato questa pista su cui non avevi mai corso?

“La mia primissima impressione girando la pista a piedi, è stata di grande attenzione al terreno ed alla morfologia del tracciato. Ho subito notato molti tratti tecnici ed altri più veloci e quindi questo significa spesso variazioni di ritmo gara.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni– segue – Il terreno di Odolo mi è piaciuto molto perché drena bene e non si formano canali. Pochissima polvere ed un’accoglienza davvero unica con il risultato di un’atmosfera di gara molto positiva, cosa importante per me per dare il massimo. Infine, ho scoperto piacevolmente grande attenzione alla prevenzione Covid, con commissari che continuamente invitavano le persone a mantenere la mascherina. Correre in maggiore sicurezza quindi aiuta non poco”.

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Parliamo delle prove libere di come sono andate…

“Sono entrato in pista ed ho scoperto una pista anche molto impegnativa e questo a causa delle tante buche sul tracciato. Molto veloce e tecnica ripeto e, non avendoci mai girato, ho avuto qualche difficoltà a trovare subito un buon passo oltre che scoprire quali sarebbero state le traiettorie migliori. In qualifica ho abbassato poi qualche secondo, mi sentivo più sicuro e sciolto proprio perché avevo acquisito maggiore conoscenza su dove mettere le ruote. Anche in questo caso, ho potuto osare di più anche per merito delle coperture Pirelli appena montate”

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Approfondiamo sulle qualifiche…

“Purtroppo, non sono riuscito ad abbassare i miei tempi in qualifica, cosa che mi sarebbe servita per una migliore posizione al cancelletto. E le gare mi sono servite a capire la pista al meglio e le sue traiettorie. Certo, avrei potuto fare di più, ma questo è ciò che sono riuscito a fare a Odolo, merito anche di una moto praticamente perfetta, anche dopo qualche setting alle sospensioni in accordo con il nostro tecnico MDG Omar Olmeda. Bene anche il terreno che, nelle due giornate di gare, ha tenuto alla grande”

Andiamo dentro GARA 1

“Nella prima delle due gare previste, avevo un sacco di tensione addosso e tanta tanta adrenalina. In partenza mi sono subito toccato con un altro pilota e quindi il mio start non è stato dei migliori così come lo spunto fino alla prima curva. In gara però ho recuperato parecchie posizioni anche se alla fine ero un po’ affaticato. Ho comunque chiuso al tredicesimo posto, pensando però già a Gara 2 dove so che avrei potuto fare qualcosina di più”

performancemag.it-PROGETTO MX gara odolo alex bruni

Parliamo di GARA 2, visto che avevi acquisito meglio il tracciato. E gli avversari?

“Gli avversari sono tutti degni di questo bel Campionato! Parlando di Gara 2, sono partito molto bene e più forte rispetto a Gara 1. Ero sesto, posizione che ho tenuto stretta per alcuni giri anche se poi l’ho persa a causa del deterioramento della pista ma, soprattutto, per un mio calo fisico… Ho rischiato moltissimo su alcuni tratti e qualche bel jolly me lo sono giocato! Sono transitato nono ma ho chiuso al tredicesimo posto. Esattamente come in Gara 1. Onestamente, dopo tanti piccoli problemi nel corso della prestagione, compresa la difficoltà a raggiugere la forma ideale, mi ritengo soddisfatto ma so che posso e devo migliorare. PROGETTO MX mi ha offerto una grande opportunità e devo impegnarmi a fondo ancora molto. Manca parecchio alla prossima gara e voglio arrivarci più preparato. Voglio puntare assolutamente sia al Gruppo A quanto alle prime cinque posizioni”

Prossima gara Senior 125: 26/27 settembre – MONTEVARCHI

(Foto MxReport)

yachtsynergy ADV bottom