freeracing-oscar-polli-performancemag.it

AVVENTURE NEL DESERTO CON FREERACING

73 0

Un viaggio avventura è qualcosa di magico specie se la cornice sono le dune africane del deserto tunisino. Puoi scegliere di vivere un’avventura oppure partecipare allo stage intensivo e, tutto questo, puoi farlo sotto l’attenta guida di Oscar Polli

Polli e la sua FreeRacing da 23 anni organizzano viaggi e stage nel deserto, sulle sabbie di Douz, vista la grande esperienza conquistata nell’ambiente del circuito mondiale dei Rally Raid tra cui il mitico Rally dei Faraoni, l’Africa Eco Race ed il Merzouga Rally ma, soprattutto, la Dakar.

freeracing-oscar-polli-performancemag.it

Due attività diverse

Doppia offerta per gli appassionati quindi: una più estrema dedicata a chi ha già esperienza e vuole migliorare la propria preparazione per affrontare le competizioni rallystiche, una più turistica che, seppur impegnativa, farà vivere l’esperienza di guida nel deserto in tutta sicurezza, con l’assistenza di uno staff preparato e profondo conoscitore del territorio.

freeracing-oscar-polli-performancemag.it

DESERT STAGE: nel deserto per prepararsi ai Rally Raid su sabbia

DESERT STAGE si terrà dal 17 al 24 novembre. Si tratta di uno stage intensivo di sette giorni organizzato nel deserto di Douz per preparare i piloti, professionisti o amatori, ad affrontare le grandi gare africane: navigazione, utilizzo del Road-Book e tecniche di guida sulla sabbia sono le attività che Oscar Polli organizza per i partecipanti tra le impegnative e magnifiche dune africane.

Questo stage è aperto alle enduro monocilindriche.

Sono 3 le formule di stage previste: Formula Base – con ritrovo direttamente a Douz (senza trasporto moto) – Formula All-Inclusive – con trasporto moto privata – Formula All-Inclusive Moto – con moto FreeRacing a noleggio. La quota di partecipazione a partire da € 890 con Formula Base – per iscrizione entro il 1° settembre 2019.

TUNISIA MAXI-ENDURO: in viaggio alla scoperta delle dune africane

Dal 24 novembre all’1° dicembre, partirà invece la settimana Tunisia Maxi-Enduro, sette giorni in moto dedicati a un gruppo di motociclisti (massimo 20 partecipanti) appassionati di turismo-avventura, anche alla loro prima esperienza, che vogliono affrontare la guida nel deserto seguendo un percorso studiato per garantire sicurezza e divertimento in sella.

freeracing-oscar-polli-performancemag.it

Questa formula permette ai partecipanti di vivere l’esperienza di un rally vero e proprio, affrontato però senza l’ansia della competizione e adatto per apprendere tutte le tecniche di guida su sabbia e di navigazione, accompagnati da un grande coach esperto di deserto. Durante il percorso saranno previste soste/ristoro in luoghi di particolare interesse paesaggistico e culturale. Il viaggio è aperto a maxi-enduro mono e bicilindriche.

freeracing-oscar-polli-performancemag.it

Dal briefing al primo contatto con la didattica di avvicinamento alla tecnica di guida su sabbia e test nel settore dedicato alla scuola, che avviene nell’esclusiva location FreeRacing di Douz (base logistica della trasferta), i partecipanti avranno modo di vivere giornate indimenticabili, che li porteranno a Matmata a Douz per la tappa di montagna con uso del GPS, a Tozeurs per assaporare le piste nel deserto e imparare in sicurezza la tecnica di guida, a Mida per ripercorrere le tracce dei mitici rally raid o a Fast Trak, la “grande duna” per provare l’emozione del cronometro. Non mancherà una tappa a Ksarghilane, dove si potrà provare la magnifica esperienza del bivacco sotto le stelle.

freeracing-oscar-polli-performancemag.itLa quota di partecipazione, con ritrovo diretto a Douz, è di € 1.190 (quota agevolata di € 890 per iscrizione entro il 1° settembre 2019) e comprende: 5 notti in mezza pensione, assicurazione rimpatrio, tesseramento FreeRacing, assistenza trasporto bagagli, assistenza recupero mezzi, tecnico di guida moto e guida specifica del territorio, carico dati GPS, assistente madre lingua, informazioni doganali e stradali, permessi per deserto. Corso di guida su sabbia e Corso GPS navigazione. Sono esclusi: traghetti, transfer da/per porto, pranzi e snack. FreeRacing offre la possibilità di trasporto moto a richiesta, in numero limitato, con quotazione dedicata.

freeracing-oscar-polli-performancemag.it

La quota accompagnatore di € 600, oltre all’ospitalità e alla documentazione obbligatoria di cui sopra, comprende il trasporto in jeep nelle location di ritrovo ed escursioni nel deserto. Due i tipi di preparazioni delle moto a seconda che l’obiettivo del viaggio sia il Tour o la preparazione a un Rally africano con il Desert Stage.

Primo caso: la preparazione è volta principalmente a un accurato controllo meccanico per aumentare l’affidabilità del mezzo con riferimento ai “punti deboli” che ogni moto possiede, nonché agli aspetti legati al terreno e alle condizioni climatiche specifiche da affrontare. Secondo caso: la preparazione del mezzo deve spingersi oltre, non tanto nella ricerca di una potenza maggiore del motore, inutile e spesso ottenuta a scapito dell’affidabilità, ma alla ricerca di un equilibrio ciclistico ottimale considerando le elevate velocità espresse calcolando i maggiori pesi dovuti all’adozione di serbatoi supplementari necessari a garantire l’autonomia di circa 350 km.

Il sito ufficiale FreeRacing (http://www.freeracing.it) presenta molto bene tutti gli aspetti del Tour e dello Stage, fornendo le informazioni utili per la preparazione della moto e del viaggio.

INFO: Per maggiori informazioni o richieste, potete contattare info@freeracing.it o +39 02.48029828.

Social: FreeRacing è attiva sui maggiori social media come Facebook (@Freeracing), Instragram (@oscarpolli) e YouTube (Oscar Polli).

 

Andrea Di Marcantonio

Andrea Di Marcantonio

“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”