Arriva la GAMMA ENDURO RACING BETA 2021, moto “prontogara” di livello superiore grazie alla componentistica di elevatissima qualità. Sono tante novità

I tecnici Beta si sono concentrati su tutta una serie di dettagli, strutturali e tecnici, adatti all’enduro più estremo; questo rende la vita del pilota in sella più facile, soprattutto per la riduzione di peso delle Racing Beta 2 e 4T.

performancemag.it-gamma Racing Beta RR 2021

Otto modelli per la prossima stagione, con l’ingresso della nuovissima 200 cc a cui seguono la 125, la 250 e la 300 2T e le 4T con la 350, la 390, la 430 e la potente 480 cc. Sostanziali le differenze con la gamma standard dei M.Y. 2021 che “toccano” tutti i punti strategici sia nel motore che, soprattutto, nella ciclistica delle Enduro RR.

Ciclistica al top della forma, arriva la forcella KYB AOS

È la nuova forcella da 48 mm made in Kayaba, caratterizzata dalla presenza della cartuccia chiusa; nasce dalla collaborazione tra KYB e Beta e si differenzia dal design dei piedini “dedicati” oltre che dal setting specifico per la gamma Racing.

performancemag.it-gamma Racing Beta RR 2021

I componenti interni sono anodizzati al fine di rendere sempre più minimo l’attrito a beneficio della scorrevolezza, elemento essenziale nell’enduro; inoltre, sono previste sia le regolazioni di compressione ed estensione ed una maggiore facilità per la messa a punto. Al posteriore invece, troviamo un elemento ZF da 46 mm che vanta nuovo setting ed è stato pensato per il nuovo telaio della gamma 2021; non mancano le belle piastre di sterzo anodizzate nere.

Se ne va anche quest’anno il miscelatore

Anche per la gamma Racing 2021 la ricerca è stata il contenimento del peso: va via anche quest’anno il miscelatore automatico, anche se in effetti la sua utilità finale a mio avviso, è superiore al fatto di portarsi dietro quel peso minimo del “sistema”. Ma Beta ha pensato a questo aspetto ed ha messo a catalogo part list (codice 040.46.002.82.00) il sistema pre-mix come after market dal costo accessibile e tempi di montaggio altrettanto minimi.

performancemag.it-gamma Racing Beta RR 2021

Le altre parti che fanno di una RR una Racing senza compromessi

Ben undici elementi che fanno la differenza e rendono le Enduro Beta delle Racing 100%: partiamo dal perno ruota ad estrazione rapida, ovvero secondi preziosi risparmiati nello smontaggio, passando per i paramani Vertigo, le coperture Metzeler Six Days, le bellissime pedane in ergal nere, la corona con “anima” in alluminio anodizzato con denti in robusto acciaio, il tendicatena in ergal rosso, la speciale sella racing, dotata di tasca portadocumenti e migliorata nel grip, la leva cambio ed il pedale del freno posteriore anodizzati neri, i tre tappi di olio cambio, olio motore e filtro olio anodizzati neri, le aggressive grafiche Racing e adesivi sui cerchi rossi ma, soprattutto, direttamente dal Reparto R&D, la nuova espansione per i 2T, pensata per ottimizzare le performance lungo l’intero arco di utilizzo dei motori 125, 200, 250 e 300 cc. La gamma Racing RR by Beta sarà disponibile a breve.

yachtsynergy ADV bottom
Articolo precedenteSANDERO, STEPWAY, LOGAN TUTTE NUOVE
Articolo successivoBAGNAIA PILOTA FACTORY 2021
Andrea Di Marcantonio
“Non è facile racchiudere quasi trent’anni di passione in poche righe. Lo è invece quello stimolo quotidiano e continuo che mi porta in sella alle moto ed a bordo delle quattro ruote, su strada quanto in pista. Senza dimenticare tutto ciò che compone il mondo dei motori, un mondo dalle mille sfaccettature… Ed è proprio questa passione che alimenta e mi fa “capire” ed “interpretare” i veicoli che provo in una chiave di lettura tecnica e completa oltre che diversa. Punto sulla qualità e l’approfondimento testuale e sull’impatto fotografico delle prove e questo da sempre. Al mio fianco Giuseppe Cardillo e Leonardo Di Giacobbe, fotografi ma, soprattutto, “compagni di viaggio” in questa avventura che parla di performance. Un modo diverso di raccontare le cose, un modo originale nella ricerca delle location: tutto questo sono io ed è ciò che sono per offrire una lettura più dinamica e coinvolgente. PERFORMANCEMAG.IT è tutto questo!”